**
  • Home > Gossip > FORZA ITALIA FVG: THE END
  • stampa articolo

    FORZA ITALIA FVG: THE END

    147p

    Sono bastate 400 persone e qualche fischietto per convincere Matteo Salvini che il Friuli Venezia Giulia avrebbe fatto la rivoluzione se il centrodestra avesse candidato RenzoTondo alla presidenza della Regione. E' bastato un mini vertice autoreferenziale per confermare la candidatura a sindaco di Pietro Fontanini. Oggi, sulla stampa, Progetto Fvg torna a sorridere e a gettare fango su Renzo Tondo, un uomo che nella sua storia porta anni di centrodestra; Progetto Fvg da avversario della coalizione parla nuovamente di raccolta firme sul nome di Fedriga. Lo stesso accade a livello comunale dove una lista civica guidata dall'ex direttore della filiale della Popolare di Vicenza, Loris Michelini, rivendica con orgoglio il gemellaggio fra la sua lista e quella di Sergio Bini, l'ex cooperatore sociale artefice assieme a Ferruccio Saro del veto su Riccardo Riccardi. Nel frattempo in Forza Italia tutto tace e tutto pare sempre andare bene, persino essere venduti dal proprio capo in cambio della promessa di una poltrona al senato per una legislatura che durerà solo qualche mese. Bitonci sarà il prossimo capogruppo alla Camera della Lega Nord e a Fedriga subito viene assegnato un paracadute. Il coordinamento cittadino di Forza Italia è in mano ad un adolescente uscito dal tempo delle mele, il coordinamento provinciale continua ad essere gestito da Ferruccio Anzit, un signore nominato dal suo stesso partito a capo di una cooperativa legata al mondo delle Asp, il coordinamento regionale è in mano a Sandra Savino eternamente vicina a Giulio Camber. In questo lungo mese di trattative sulla presidenza della Regione Fvg e sul candidato sindaco di Udine, i neo parlamentari Franco Dal Mas e Roberto Novelli non sono andati un solo giorno a Roma o ad Arcore a perorare la causa del Friuli Venezia Giulia ma sono rimasti a poltrire sulle proprie poltrone di casa. Riccardo Riccardi ha già più volte annunciato che non correrà alle prossime elezioni regionali lasciando Forza Italia senza un capolista autorevole e in grado di raccogliere preferenze.

  • Commenti

  • se il centro destra continua con i dissidi sulla scelta dei candidati ci troveremo ancora la sinistra in regione e anche a udine. è come chi si taglia le palle per fare uno sgarbo alla moglie Commento inviato il 21-03-2018 alle 16:00 da antiquus

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ