**
  • Home > Gossip > CANDIDATO TONDO: UN MINUTO DI SILENZIO PER SERGIO BINI
  • stampa articolo

    CANDIDATO TONDO: UN MINUTO DI SILENZIO PER SERGIO BINI

    9A

    E' ufficiale: Renzo Tondo sarà il candidato del centrodestra alle prossime elezioni regionali in Fvg del 29 aprile. Le forze del centrodestra hanno trovato l'accordo che consentirà a Renzo Tondo di iscriversi sull'albo dei guiness. Matteo Salvini, che lunedì pomeriggio sarà presente a Udine, ha ufficializzato il sostegno della Lega a favore del neo deputato Renzo Tondo. Gioisce Alessandro Colautti di Autonomia Responsabile per aver portato a casa il secondo successo in pochi giorni. Facce lunghe invece a Martignacco dove il riporto di qualcuno sembra essere sotto i piedi; anche l'imprenditore Sergio Bini che fino all'ultimo (pochi giorni fa su un'emittente locale) ha ripetuto che il presidente della loro lista è Massimiliano Fedriga si ritrova spiazzato non potendo certo trasformare Progetto Fvg nella lista del candidato governatore. Il 27 ottobre 2017, nel corso di una conferenza stampa fra Forza Italia, Autonomia Responsabile e Area Popolare, proprio nella sede del Palazzo della Regione Fvg, arrivò la prima doccia fredda a Sergio Emidio Bini. Il leader di Ar, Renzo Tondo (vedi foto), affiancato dai fedelissimi Sibau, Revelant, Santarossa, Bosetti, Faccin e Gasparutti, rispondendo ad una serie di domande ribadì che non farà alcuna fusione con Progetto Fvg. "Autonomia Reponsabile, ha una sua storia ed un suo gruppo dirigente strutturato, ma, soprattutto, non dovrà raccogliere le firme per le prossime regionali. Per questo, se Sergio Bini vorrà candidarsi nella lista di Ar troverà ospitalità, ma è esclusa qualunque fusione fra le due liste e qualunque modifica al simbolo originale di Ar". Un'asse centrale, quello stretto e rimarcato dai capogruppo Tondo, Colautti e Riccardi, che lasciava poco spazio di movimento a Sergio Bini, paragonato in sala al "Bandelli di turno", Saro-diretto ed impegnato più a far perdere qualcuno che a far vincere la coalizione. Poco dopo Sergio Emidio Bini sempre più vicino a Massimiliano Fedriga attacca duramente gli uomini di Autonomia Responsabile definendoli riciclati e professionisti della politica. Il resto è cronaca quotidiana. Stefano Sedrani, dirigente di Progetto Fvg ironizzando sulla candidatura di Renzo Tondo proposta da Forza Italia, scrive su Twitter: "Un partito alla canna del gas che per mantenersi in vita sta sacrificando il Friuli Venezia Gulia; Complimenti davvero ai vassalli di Forza Italia"

      

  • Commenti

  • la candidatura di Tondo è un regalo insperato per i 5S, e, sopratutto per Sergio Ceccotti. Fra un rendiamo convinto e un vecchio arnese craxiano gli elettori potrebbero anche rifiutarsi di turarsi il naso e votare per qualcuno che rappresenti una discontinuità con una politica regionale che ha lasciato dietro di se un cumulo di macerie Commento inviato il 16-03-2018 alle 22:14 da Anonimo
  • Bella mossa! Commento inviato il 16-03-2018 alle 21:49 da Bourdignon
  • Questo è il capolavoro di Tondo, nuovo Cincinnato: smarcatosi (con onore) da Berlusconi, mai simpatizzato per Lega o FdI, oggi viene implorato come salvatore della patria (Friul) proprio da coloro che avevano ironizzato sul suo signorile defilarsi. Chapeaux! Commento inviato il 16-03-2018 alle 21:46 da Al Benvenuto

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ