il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IL VICE PRESIDENTE DE LA QUIETE SMASCHERA IL DIRETTORE GENERALE GUARNERI

ANDREA SANDRA CONTRO IL PD E LA SQUADRA DI MARTINES

A scrivere questo post (vedi foto) è il segretario provinciale di Sel, nonchè esponente  di Alternativa in Consiglio comunale, avvocato Andrea Sandra all'assessore del Pd avvocato Pierenrico Scalettaris. Quindi entrambi dovrebbero capire il senso delle parole e la gravità contenute in esse: "Insomma, mica parte tanto bene 'sta riqualificazione di via Mercato vecchio dagli entusiasmi cittadini sotto zero. Prima la fretta senza un progetto urbanistico di area, poi i soliti ritardi fisiologici. Poi il Tar che deciderà (forse) tra tre mesi. Poi la ditta che (forse) farà i lavori che è indagata all'Aquila per il post terremoto, con tanto di chicca dell'amico assessore Scalettaris:"mica è indagata l'azienda, solo i suoi rappresentanti" . Ma dopo tutti 'sti segnali divini, davvero si vuole tirare dritto lo stesso?! Ma questo non è il solo post duro del neo alleato di Enzo Martines e della giunta Honsell; leggiamo e riportiamo: "Vorrei cercare di capire. A Udine, un sindaco a fine mandato e senza partito, qualche assessore comunale, un assessore regionale e due consiglieri regionali, tutti già eletti con SEL e poi transfughi per lidi di potere più certi, senza l’impiccio di compagni legati ai valori, dicono di rappresentare la sinistra e vogliono (continuare a) governare col PD. Mah. E io che credevo che la sinistra fosse quell’idea politica che vuole cambiare il mondo, fondata su principi di eguaglianza, solidarietà sociale, cooperazione e partecipazione, anticapitalismo e cura per il prossimo, per gli ultimi e i più deboli. Che fregatura! Il vero problema (mio) è che io ci credo ancora". E ancora in merito al programma Sandra scrive: "Io voglio bene al sindaco di Udine, dico davvero. Specie quando, come ieri, dichiara pubblicamente che "il liberismo individualista ed egoista, l'idolatria della libera concorrenza che si traduce nell'oligarchia delle multinazionali, populismi e nazionalismi possono favorire nuovi fascismi". Poi penso ai nuovi centri commerciali a Udine, all'ampliamento dei supermercati esistenti, alla vendita ai privati delle ex caserme e alle attività commerciali nello stadio Friuli (anzi, Dacia arena) e allora non capisco più". Ci domandiamo con quale coerenza Andrea Sandra dopo queste dure accuse abbia deciso di sostenere la stessa squadra che per cinque anni ha condiviso le responsabilità di Honsell e un candidato sindaco come Enzo Martines già vice sindaco di Honsell e dirigente del Pd. Ci domandiamo anche con quale dignità ed orgoglio Martines e Pd abbiano accettato il sostegno di Andrea Sandra.