il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
MAZZETTE IN SICILIA, COINVOLTA EURO&PROMOS DI SERGIO BINI

L'ANGURIA FONTANINI: VERDE PADANO FUORI E ROSSO DENTRO

Nel corso della trasmissione "Il Perbenista" (vedi foto) dedicata ai candidati sindaco per il Comune di Udine, in onda su CafèTv24, prima del dibattito fra Enzo Martines (centrosinistra), Stefano Salmè (Io amo Udine), Andrea Valcic (Patto per l'Autonomia) ed Enrico Bertossi (Prima udine), il Perbenista ha intervistato Andrea Pozzo (Forza Italia) e Gianni Candotto (Fratelli di Italia). Entrambi gli esponenti del centrodestra si sono dichiarati concordi nell'affermare che allo stato attuale non esiste alcun candidato unitario per il centrodestra e che Pietro Fontanini rappresenta solo la Lega Nord. Solo dopo una auspicata chiusura del tavolo regionale sul nome di Riccardo Riccardi, ha affermato Andrea Pozzo (FI) affronteremo il nodo delle Comunali e decideremo chi sarà il candidato sindaco della coalizione. Anche Gianni Candotto (FdI) ha precisato che ad oggi il centrodestra è ancora lontano dall'avere un candidato sindaco unitario e che auspica che la coalizione trovi quanto prima una sintesi che soddisfi tutti i partiti del centrodestra sia a livello regionale che comunale. Durante la trasmissione Andrea Valcic vecchio amico e coetaneo di Fontanini, ricordando i trascorsi comuni  nei primi anni '80 in formazioni friulaniste di sinistra ha consigliato al Presidente della Provincia un gesto di orgoglio, sentite le parole di Forza Italia e Fratelli di Italia, e di rinunciare alla candidatura a sindaco. Pietro Fontanini fu anche candidato in Provincia, assiene a Vivian nella formazione dei Verdi Margherita.