il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

CERNO (PD) OSPITE D'ONORE AL FESTIVAL DI BALLOCH (FI)

Era il 2013, che Stefano Balloch si ritrova, unico azzurro Fvg, a Villa Gernetto, al casting organizzato da Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri. E dopo che nei mesi scorsi aveva iniziato a circolare la voce di un Balloch candidabile sia per la Regione sia per il Parlamento, nessuno si è stupito, a un passo dalla chiusura delle liste, di trovarselo blindato nel listino del Senato. Invece Savino e Riccardi, a Roma, riescono ad inserire Dal Mas in quella posizione e il consigliere regionale Roberto Novelli, che è anche consigliere comunale cividalese, al numero due della Camera. A Roma Balloch avrebbe trovato nei banchi del Pd di Palazzo Madama l’amico Tommaso Cerno, fino a pochi giorni prima condirettore de La Repubblica. E invece si ritrova, non poco amareggiato, a casa. Fuori dal Parlamento, fuori dalle prossime regionali e impossibilitato a corerre per un terzo mandato in Municipio. «Venerdì inauguro a Cividale il festival della giustizia e dell’informazione e farò un commento sulla vicenda», si limita a commentare. Tuttavia, a suscitare maggior sorpresa negli stati generali di Forza Italia e della Lega Nord, non saranno le invettive di Balloch (Fi), rimasto fuori dalla corsa a Palazzo Madama, quanto la decisione di concedere lo spazio principale del Festival al suo amico Tommaso Cerno, candidato capolista del Pd al proporzionale del Senato, proprio in Friuli Venezia Giulia. Gli organizzatori se ne rendono conto e sostituscono il sottopancia (vedi foto locandina) di Tommaso Cerno, nel dibattito con il direttore del Tg7 Enrico Mentana, da condirettore di Repubblica a semplice "giornalista". Non sarebbe stato più corretto, a questo punto, astenersi dalla convention oppure presentarsi con la veste ufficiale di candidato renziano del Pd? Ma se per Cerno si apre una questione parzialmente etica, per Balloch l'accusa mossa è più grave: pagare con i soldi della pubblica amministrazione, a guida centrodestra, un'ospitata di un importante candidato del Pd a ridosso dalle elezioni politiche.