il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IL VICE PRESIDENTE DE LA QUIETE SMASCHERA IL DIRETTORE GENERALE GUARNERI

BABBO NATALE ESISTE ED ABITA AD ARTA TERME

E' sufficiente dare un'occhiata al post del Presidente di Carnia Welcome, Massimo Peresson (vedi foto), per capire la grande attenzione dedicata dalla giunta regionale alla nuova società che gestisce le Terme di Arta e Grado. Peresson, in un mix di ingenuità ed arroganza, "ringrazia la giunta Serracchiani che per le Terme in questo quinquennio ha stanziato 8 milioni di euro". Una bella fortuna per i soci privati della Terme Fvg srl tanta generosità a fronte di un minimo investimento. Sta più attento alle parole, invece, l'assessore ai Lavori Pubblici di Arta Terme Paolo Urban, che dichiara "Va detto anche che l’interesse verso l’impianto è aumentato tanto che ci si è posti il problema della continuità del welness e della parte sanitaria dopo che la casa di cura “città di Udine” è uscita dalla gestione, passata poi a La Grado Impianti Turistici Spa, unitamente a PromoturismoFvg". Urban cita la Git Spa e PromoturismoFvg impropriamente; unico socio e, per giunta minoritario al 30%, dei citati è la Git Spa e non Promotorismo Fvg (che la controlla ma la quota è la stessa). L'assessore si guarda bene, invece, dal citare il socio di riferimento, quello che possiede il 52%, ossia il Sanatorio Triestino, il cui ad è il dott. Salvatore Guarneri. Qualcuno, fa notare, senza voler essere polemico, che da quando è uscita la Casa di Cura Città di Udine ed è subentrata la nuova società, il costo di affitto è stato fortemente abbattuto.