il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

CANTIERE PER UDINE CANDIDA SINDACO ANDREA VALCIC

Cantiere di Udine (vedi foto) è una proposta cittadina che in fase di election day potrebbe correre in concomitanza delle regionali assieme all'alleanza autonomista di Sergio Cecotti, composto da Patto per le Autonomie, Patrie Furlane e Manovali. Leader cittadino di Cantiere per Udine e possibile candidato sindaco è il noto giornalista udinese Andrea Valcic che ben conosce la città e si rende conto di quanto forte sia ancor oggi il ricordo positivo di Sergio Cecotti. Valcic afferma: "ll vento che spira dalla Corsica alla Catalogna ci accarezza, ci spinge a continuare in quello che, anche a fatica, abbiamo intrapreso: dare anche a Udine una nuova speranza di rinascita. Il sindaco Honsell ha presentato i risultati della sua decennale presenza a palazzo D'Aronco. Li conoscevamo già da quando abbiamo visto la nostra città ridotta a Cenerentola della politica, incapace di opporsi ad un centralismo regionale e triestino, asservita alle logiche di potere della giunta Serracchiani. Il delfino Martines, al di là delle dichiarazioni di cambiamento, sarà la logica prosecuzione di questa linea politica, di sudditanza alle esigenze economiche di ristrette elites di potere, professionali e corporative. Dall'altra parte, il centro destra con la candidatura di Fontanini, propone un pacioso politico. Un leghista che abbracciando le scelte di Salvini e l'alleanza con gli italianissimi e nostalgici Fratelli d'Italia dimentica quanto i vari Menia e company abbiano fatto contro il friulano e l'autonomia. Il M5S continua a non pervenire, forse si sono persi in rete o addormentati in qualche metup. Restiamo noi, forti della nostra determinazione e del collegamento con Sergio Cecotti, sempre più leader del nostro schieramento.
Buon Natale e Buon Anno a Tutti, ma da gennaio scordate casa e famiglia. Mandi e Augurios a ducj". E così, alla pari di Udine in Movimento, nasce un altro "cantiere" in vista delle imminenti amministrative udinese che si rifiuta di cedere la città nelle mani di quattro segretari regionali di partito triestini (Sandra Savino, Massimiliano Fedriga, Fabio Scoccimarro, Antonella Grim). Intanto domani mattina alle ore 11.30 al Caffè Caucigh in Via Gemona a Udine, si svolgerà una conferenza stampa in cui le forze autonomiste renderanno note le proprie determinazioni a proposito delle future consultazioni elettorali, dalle elezioni politiche a quelle regionali. Per approfondire questi nuovi scenari prenderanno parte all’incontro, fra gli altri, Massimo Moretuzzo, Federico Simeoni, Rosario Di Maggio e Markus Maurmair. Ovviamente è atteso, assieme ad Andrea Valcic, anche il leader del movimento e papabile candidato governatore Sergio Cecotti.