**
  • Home > Gossip > FONTANINI: UN SINDACO OSTROGOTO IN EUROPA
  • stampa articolo

    FONTANINI: UN SINDACO OSTROGOTO IN EUROPA

    1143A

    Testardo e orgoglioso della sua unica battaglia politica, il plurivitaliziato presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, candidato sindaco da Forza Italia e Lega Nord, oltre a due finte civiche, posta sul suo profilo Facebook un manifesto del film friulano di Massimo Garlatti Costa, Missus (vedi foto), con la seguente scritta: "Missus, un cuadri poetic dai predis di Glesie furlane e al stes timp une denuncie cuintri la CEI, che no ricognos un dirit naturâl: chel di preâ par Furlan. Il film al trasmet dute la bielecie de nestre lenghe e culture, dentri un paesaç fat di flums che corin lisêrs e clârs ienfri rivis e prâts iluminâts dal soreli". Ma quando capirà che a Udine non si parla la lingua friulana e che una larga fetta della popolazione è di origini meridionale? Quando capirà che l'Italia come in tutta Europa deve aprirsi alla lingua Inglese e ad altre lingue internazionali? Quando finirà questa logorroica nania sul "friulano", andando a investire un sacco di denaro pubblico? Dopo il trio Pakai è la volta del film di Garlatti Costa. Il sogno di Fontanini è trasformare la capitale del Friuli in un borgo della sua Campoformido.

  • Commenti

  • A casa Fontanini si parla l'inglese benissimo. A casa Perbenista? Commento inviato il 26-12-2017 alle 18:39 da Anonimo
  • E quando capirà l'autore di questo articolo cretino che Udine è la capitale storica del Friuli ? Che la sua identità non può che essere friulana e chi ci vive deve farsene una ragione ? Commento inviato il 26-12-2017 alle 16:19 da Matilde
  • non c'entrano i meridionali, udine era sede dei padroni veneziani e l'upper class importata e locale parlava veneto. I leghisti hanno la strategia di abbassare le asticelle, quindi chi viene da un paese vuol rendere paese, anzi borgo una città. Imporre la forzatura introdotta dall'arlef è un regresso, tipico del leghismo, sotto elezioni poi... Commento inviato il 25-12-2017 alle 12:53 da cassie
  • Ogni lingua che si lascia morire è un pezzo di Mondo che muore ... Commento inviato il 24-12-2017 alle 23:33 da Anonimo udinese
  • Mi scuso ho dimenticato un pezzo: Più del pregare in friulano suggerisco di seguire una messa in latino. Commento inviato il 24-12-2017 alle 21:51 da axxe
  • Ai tempi un altro si è fissato con il firulano e ha fatto discreta fortuna: Dario Zampa. Ma l'ambito e le ambizioni erano molto diverse. In efetti nel 2017 puntare tutto sul vecchio slogan "Furlans fevelait furlan" anche a me non sembra una gran mossa. Rischia di fare il pieno solo nel seggio della quiete. Commento inviato il 24-12-2017 alle 21:47 da axxe
  • No friulano no fondi per le minoranze linguistiche e no seggi blindati. Commento inviato il 24-12-2017 alle 20:41 da Giovanni

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ