il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

RICCARDI AVVICINA UDINE IN MOVIMENTO AL M5S

Per mercoledì prossimo i leader, o presunti tali, di Forza Italia hanno convocato il tavolo che da mesi lavora in vista delle amministrative. I nomi dei possibili candidati sono sempre gli stessi tre: il plurivitaliziato e pensionato Pietro Fontanini, attualmente presidente di una Provincia di fatto priva di funzioni e con personale ridotto, Alessandro Colautti, ormai riferimento di Renzo Tondo a Udine, e l'ex direttore della filiale della Banca Popolare di Vicenza, Loris Michelini. All'incontro saranno presenti il vice coordinatore regionale azzurro Massimo Blasoni, Maurizio Franz per la Lega Nord, Ugo Falcone per Fratelli di Italia, Sandro Bassi per Autonomia Responsabile, lo stesso Michelini per la sua civica sempre più frantumata al proprio interno, Mirko Bortolin per l'Udc di Angelo Compagnon e Paolo Pizzocaro presente anche alla recente riunione convocata da Enrico Bertossi. Annusata la difficile composizione del puzzle Angelo Compagnon avrebbe sondato la disponibilità a candidarsi a sindaco dell'avvocato Marco Galletti (legato da tempo a Fabrizio Anzolini e Alberto Bertossi). Nessuna apertura, invece, all'associazione Udine in Movimento, critica sulla mancata capacità di rinnovamento della classe politica nel centrodestra e sulla scarsa attenzione alla questione sicurezza. A trarne giovamento da questa situazione di stallo e di veti nel centrodestra potrebbe essere il M5S che sia a livello regionale che comunale si troverebbe comunque avvantaggiato da un vento nazionale a lui favorevole.