il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
AVVISO A ZANNIER: NO COMMENT DAI VERTICI LEGHISTI

MARTINES (PD) E LA DELIBERA ANTI CINQUE STELLE

Ormai il Pd udinese non sa più che pesci prendere e dopo essersi reso conto della debolezza del proprio candidato sindaco cerca di corre ai ripari in tutti i modi. La sinistra, quella che si sta aggregando attorno alla figura di Pietro Grasso viene data in crescita e la capacità di Enzo Martines, ex Civati, di aggregare forze moderate è piuttosto limitata. Dopo il dietro front sull'apertura alla componente LGBT a cui avrebbe promesso un posto in giunta a prescindere dalle preferenze dei vari candidati, Martines ha dovuto ritirare tutto per non rischiare la sconfessione della componente cattolica del partito. Alcuni genitori si sono sentiti offesi per aver ricevuto un'offerta dal Pd che suonava come un baratto: "se ci votate vi costruiamo una mensa scolastica in una zona fino adesso non edificabile". Ma la paura di peredere è troppa, così l'ultima trovata dell'amministrazione Honsell è stata la delibera anti cinque stelle (vedi foto e clicca sopra per ingrandire). Temendo la forza aggregativa del M5S e la capacità di fare seguaci nelle piazze, recentemente Honsell ha approvato una delibera che, incredibilmente, limita la concessione dell'occupazione degli spazi pubblici per iniziative a carattere politico attuate da partiti e movimenti politici. L'occupazione potrà avere la massima durata di cinque giorni, anche non consecutivi, in un mese per un numero massimo di una postazione. Il tutto, ormai, a pochi mesi dalle elezioni politiche, regionali e comunali udinesi.