il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IPOTESI PECULATO SULL'UTILIZZO QUOTIDIANO DELLA LAND ROVER

TONDO STOPPA FONTANINI MENTRE CRESCE IL CIVISMO

Perde sempre più credibilità la candidatura del presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, alla poltrona di sindaco di Udine. A non crederci non sono solo gli elettori del centrodestra, stufi di vecchi politici con due vitalizi e una pensione già maturati sul conto bancario, ma anche lo stesso Fontanini. Perchè, un uomo pigro come il presidente della Provincia si sarebbe disturbato ad andare fino a Roma assieme al sindaco di Buja, Stefano Bergagna, al sindaco di Osoppo, Paolo De Simon, e al presidente del consorzio Cipaf, Luigi Bottoni per difendere la cassaforte dell'azienda Pittini? Una mossa, questa, che porta ben pochi a Udine, ma forse qualcosa nel collegio in cui ha sede la Pittini. Nel frattempo Renzo Tondo continua a muovere le pedine della scacchiera del centrodestra e si appresta a chiedere le primarie per l'individuazione del prossimo candidato sindaco di Udine; candidato che per Autonomia Responsabile ha un nome e cognome preciso: Alessandro Colautti (vedi foto). Ormai bruciato Enrico Bertossi, dopo aver insultato la coordinatrice di Forza Italia Sandra Savino e il vice coordinatore vicario Massimo Blasoni, oltre ad essere inviso a buona parte dei padani e a Identità Civica, Colautti conta su un ticket con Loris Michelini per portarsi a casa le primarie, lasciando a bocca vuota Lega Nord e Forza Italia. Nel frattempo Udine in Movimento continua a strutturarsi raccogliendo pezzi della società civile delusi dalle simpatie filo islamiche di parte della giunta Honsell che si oppone all'installazione di un Santo Presepe a Borgo Stazione e continua a difendere centinaia di ospiti non graditi alla Cavarzerani. Ormai non resta che aspettare dicembre per capire chi resterà realmente in corsa per la corsa alla poltrona di primo cittadino. Colautti ha fatto sapere che oltre la prima settimana di dicembre la sua candidatura potrebbe essere ritirata, mentre il 12 dicembre al Palamostre, Udine in Movimento, presenterà il convegno "Terrorismo e Sicurezza" con Cristiano Magdi Allam e il Comandante Alfa. Durante la serata (si prevedono 500 persone circa) verranno raccolti fondi per aiutare le associazioni dei bambini autistici.