il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

UN IMPRESENTABILE CDX UDINESE REMA A FAVORE DEL M5S

Confcommercio (vedi foto) da tempo non fa mistero sulla stima e simpatia del candidato sindaco di Udine Enzo Martines (Pd). Va detto che fino ad oggi le alternative risultano essere poco credibili. E così all'appello lanciato da Confcommercio Udine e raccolto dall'assessore Alessandro Venanzi (Pd), risponde prontamente il vice coordinatore regionale di Forza Italia Massimo Blasoni che donerà all'amministrazione comunale parte degli addobbi natalizi per Borgo Stazione e un'altra zona di Udine. Un sostegno economico da parte del re delle case di riposo alla giunta comunale Pd oppure un inutile tentativo di raccogliere consensi in città nel caso di una sua candidatura nel collegio cittadino alle imminenti politiche? Nel frattempo Massimo Blasoni continua a "dare buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio, a dare buoni consigli quando non può dare il cattivo esempio". Il tutto mentre Udine, ad una settimana dalla candidatura a sindaco di Enzo Martines (Pd) ancora non ha il candidato per il centrodestra. Blasoni aveva annunciato diverso tempo di avere commissionato un sondaggio: bene dica, se realmente questo sondaggio esiste, il nome del vincitore e lo candidi, oppure individui un nome. Una cosa è certa: all'interno del centrodestra cittadino non esiste alcuna unità e capacità organizzativa. A questo punto appare sempre meno probabile che quell'ampia fetta di elettorato moderato che per venti anni ha premiato il centrosinistra possa cambiare idea e dare il voto a quattro opportunisti. Il centrodestra faccia attenzione a maltrattare Udine: il voto amministrativo sarà di poco successivo a quello nazionale e in contemporanea a quello regionale. Resta adesso da capire se il M5S riuscirà a proporre due noninativi per la guida della regione e di Udine in grado di non disperdere la forte percentuale nazionale.