il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

OMAR SI INFATUA DI SARO MA IL WEB RIGURGITA

Lo stesso anno in cui il Messaggero Veneto tenta di passare dall'edizione cartacea al web, il suo direttore, Omar Monestier si innamora del pluri vitaliziato Ferruccio Saro (vedi foto). Di lui, si guarda bene dal raccontarne la storia politica. Storico socialista, poi autonomista, eletto in Forza Italia, fautore della caduta del governo Berlusconi, poi vicino a Debora Serracchiani ed oggi infatuato del leghista Massimiliano Fedriga. Assessore regionale all'industria, senatore e deputato. E' la seconda terza volta che a distanza di un mese si presta come moderatore ad un dibattitto di vecchie glorie organizzato da Saro; fin qui nulla di male. In realtà Monestier fa molto di più. Tenta di sdoganare Saro dall'angolo in cui i partiti lo hanno relegato e telefona personalmente agli ospiti più riluttanti ad accettare l'invito al Podere. Ma oltre a moderara fa ancora di più; si assicura che il dibattito sia immortalato dai fotografi del suo quotidiano e ripreso riga per riga da un bravo giornalista. Ma oltre a riprendere l'articolo sul Messaggero Veneto fa ancora di più: ritaglia, come suo diritto, un ampio spazio della pagina regionale e piazza a caratteri cubitali il nome di Saro nel titolo. Un tristissimo volo nel passato dove basta assistere alla foto del pubblico per capire che i partecipanti sono prevalentemente vecchi trombati della prima repubblica e anziani nostalgici. Tuttavia bassta dare una rapida occhiata ai social network e ai blog per capire che l'asse Omar - Ferruccio è crollato prima di decollare. Capita!