**
  • Home > Gossip > OMAR SI INFATUA DI SARO MA IL WEB RIGURGITA
  • stampa articolo

    OMAR SI INFATUA DI SARO MA IL WEB RIGURGITA

    1047A

    Lo stesso anno in cui il Messaggero Veneto tenta di passare dall'edizione cartacea al web, il suo direttore, Omar Monestier si innamora del pluri vitaliziato Ferruccio Saro (vedi foto). Di lui, si guarda bene dal raccontarne la storia politica. Storico socialista, poi autonomista, eletto in Forza Italia, fautore della caduta del governo Berlusconi, poi vicino a Debora Serracchiani ed oggi infatuato del leghista Massimiliano Fedriga. Assessore regionale all'industria, senatore e deputato. E' la seconda terza volta che a distanza di un mese si presta come moderatore ad un dibattitto di vecchie glorie organizzato da Saro; fin qui nulla di male. In realtà Monestier fa molto di più. Tenta di sdoganare Saro dall'angolo in cui i partiti lo hanno relegato e telefona personalmente agli ospiti più riluttanti ad accettare l'invito al Podere. Ma oltre a moderara fa ancora di più; si assicura che il dibattito sia immortalato dai fotografi del suo quotidiano e ripreso riga per riga da un bravo giornalista. Ma oltre a riprendere l'articolo sul Messaggero Veneto fa ancora di più: ritaglia, come suo diritto, un ampio spazio della pagina regionale e piazza a caratteri cubitali il nome di Saro nel titolo. Un tristissimo volo nel passato dove basta assistere alla foto del pubblico per capire che i partecipanti sono prevalentemente vecchi trombati della prima repubblica e anziani nostalgici. Tuttavia bassta dare una rapida occhiata ai social network e ai blog per capire che l'asse Omar - Ferruccio è crollato prima di decollare. Capita!

  • Commenti

  • Perfettamente d'accordo con il sig. Catone, gente come Saro non ha pudore, guardiamolo bene in faccia, i suoi occhi, il suo modo di proporsi in questa foto, ma sembra una persona che ha un grammo di pudore e un minimo di decenza? Fa solo perdere tempo alle persone. Non scriverò e pronuncierò più la parola Saro! Commento inviato il 04-10-2017 alle 16:16 da il mediocre
  • condivido a pieno quanto espresso dal catone in data 03.10 circa La mancanza di" pudore e la decenza di ritarsi" Questi petronaggi fanno parte del passato ma vogliono sempre poter rimanere a galla per la propria presunzione e attaccamento al potere. Commento inviato il 04-10-2017 alle 08:32 da anonimo
  • Concordo con il Sig. Cantone, dovrebbe essere per legge. Commento inviato il 04-10-2017 alle 08:22 da Giovanni
  • Saro restatene a casa Commento inviato il 03-10-2017 alle 23:07 da Anonimo
  • Una persona quando ha dato e ricevuto tanto dalla politica e si trova fuori dai giochi e tenta in tutti i modi di rientrare in pista, diventa patetica e da compatire. Quando un'esperienza è terminata bisogneerebbe avere il pudore e la decenza di ritirarsi a fare altro nella vita. Commento inviato il 03-10-2017 alle 19:32 da Catone

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ