**
  • Home > Gossip > UDINE IN MOVIMENTO SENZA FORZA ITALIA E LEGA NORD
  • stampa articolo

    UDINE IN MOVIMENTO SENZA FORZA ITALIA E LEGA NORD

    997A

    Se è vero, come affermano i politici più navigati, che la cassaforte è in possesso della Regione Fvg, è anche vero che il cuore di buona parte dell'elettorato risiede nel capoluogo del Friuli: Udine. Notizia ancora più vera dal momento che nel 2018 si voterà nella stessa giornata per il rinnovo dell'amministrazione regionale e di quella comunale. A noi udinesi, francamente, pare molto brutto assistere a questo disinteresse da parte dei vertici regionali del centrodestra verso il futuro di Udine, da 20 anni in mano al centrosinistra. Riccardo Riccardi e Massimiliano Fedriga (vedi foto), leader regionali di Forza Italia e Lega Nord, hanno affidato le sorti del capoluogo friulano al tavolo gestito da Massimo Blasoni, Maurizio Franz, Loris Michelini e Ugo Falcone. Tavolo virtuale, tanto che il candidato sindaco alternativo al leghista Pietro Fontanini, potrebbe essere Alessandro Colautti, esterno al tavolo sopra citato. La stessa scissione della lista Identità Civica, a seguito della candidatura a sindaco dello zio di Irene Giurovich, e la contemporanea adesione della lista di Michelini a Progetto Civico di Sergio Bini, complica non poco gli equilibri delle trattative. Ma che leader sono, dei candidati alla guida della Regione, due politici che non capiscono l'importanza di riconquistare la città di Udine, unico caposaldo della sinistra in Friuli Venezia Giulia? Capisco che il triestino Fedriga non sia appassionato ai colori bianconeri, ma Riccardi che oggi vive a Udine, come può chiamarsi fuori da questa difficile incombenza? Il vero rischio che potrebbe profilarsi all'orizzonte, è che mentre la partita regionale la giocheranno i partiti politici del centrodestra, quella udinese diventi una questione tutta locale dove vecchie e nuove forze civiche troveranno più facilmente la quadra senza l'ingombrante presenza di politici assenti ed impresentabili.

  • Commenti

  • ..... qualcuno mi dice che avanza l'accoppiata Deganutti - Sgarbi. Chissa, sarà vero ? Commento inviato il 14-08-2017 alle 08:53 da Zorro
  • fedriga come già detto è foresto e se è in parlamento è perchè lo hanno votato in provincia di pn e ud Commento inviato il 13-08-2017 alle 19:37 da cassie
  • fedriga, leghista, NON e' triestino! non è nemmeno fvg, visto che è nato in un'altra REGIONE!!!! Commento inviato il 13-08-2017 alle 15:34 da cassie
  • Io voterei Ugo, è anche testimonial televisivo. Commento inviato il 13-08-2017 alle 11:57 da Giovanni
  • Che dire?! Neppure Tondo si sta occupando con la sua lista regionale di Autonomia Responsabile. Forse troppo impegnato a studiare come si fa in una partita a dama a studuare la giusta mossa per tornare a Rona, dove poco si fa ma la rende. Come in questi anni a Trieste, ma in questo casi fuori dagli occhi dei cittadini tutto diventerebbe più semplice. E questi sono quelli che dicono di voler far politica per i cittadini??? Abbiate un po di decenza, andate a casa! Commento inviato il 12-08-2017 alle 20:36 da Carnico
  • E salvini e il silvio lo sanno? Commento inviato il 12-08-2017 alle 18:19 da Giovanni

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ