**
  • Home > Gossip > CONFINDUSTRIA UDINE: SCAMBI DI BATTUTE AL VETRIOLO
  • stampa articolo

    CONFINDUSTRIA UDINE: SCAMBI DI BATTUTE AL VETRIOLO

    956A

    Confindustria Udine: sotto la gonna delle imprese c'è di più. Non tutti gli spettatori esterni comprendono la ragione di questa dura battaglia fra Germano Scarpa e Piero Petrucco per la successione di Matteo Tonon al vertice di Palazzo Torriani. Gli industriali che sostengono Petrucco ritengono che ci sia bisogno di un "uomo capace di dialogare con le varie istituzioni" e che mai come oggi, un rappresentante degli edili possa aiutare un comparto in forte in crisi come quello dei costruttori. Non mancano le frecciate a Scarpa e a quanti lo sostengono. "Per quanto Biofarma rappresenti un'azienda di eccellenza, molti dei suoi dipendenti sono assunti come interinali e fatti lavorare duramente in rapporto alla busta paga. Giampiero Benedetti? Un ricchissimo e capace imprenditore che versa appena 120mila euro annui nelle casse di Confindustria Udine, molto meno di quanto versa il più generoso Fantoni". Non si fanno attendere le repliche degli innovatori che spiegano quanto sia inopportuno che la presidenza di Confindustria vada ad un imprenditore edile, poichè la maggior parte delle grosse opere e commesse avvengono proprio con il pubblico. E aggiungono: "Petrucco più che dialogare con le istutuzioni le assume: lavorano per lui un consigliere regionale ed un assessore comunale del centrosinistra". Le truppe di Matteo Tonon e Fantoni fanno sapere che alle scorse votazioni vi erano due iscritti assenti che se presenti avrebbero votato certamente per Petrucco; dall'altro versante la contro replica, in tempi di elezioni politiche è gelida: "Ricordiamo tutti la partecipazione di Piero Petrucco alla Leopolda di Matteo Renzi e la sua adesione al Comitato per il Si al Referendum costituzionale del 4 dicembre". Comitato per il Si al referendum, presentazione Udine
    Tra i volti noti (vedi foto), che presero la parola durante la conferenza stampa organizzata al Caffè Contarena lo scorso novembre, il professor Leopoldo Coen, l’architetto Alessandro Verona, l'ingegner Piero Petrucco e l’economista Paolo Ermano, assieme agli assessori Enrico Pizza e Alessandro Venanzi, all’Onorevole Paolo Coppola (con tanto di spilletta promozionale), al consigliere regionale Vincenzo Martines - che in tanti vedrebbero come prossimo inquilino di palazzo D’Aronco , a al segretario Pd cittadino Enrico Leoncini con la capogruppo dem in Consiglio comunale Monica Paviotti

  • Commenti

  • Mettiamo Benedetti, così porterà gli industriali a versare poche tasse in Lussemburgo, come la Danieli, che toglie 80milioni all'anno dalle casse del friuli, e come premio gli Han dato la laurea honoris causa. Commento inviato il 08-07-2017 alle 18:35 da Giovanni
  • come e' andata a finire la faccenda della Villesse-Gorizia dove Petrucco e' stato accusato di attività estrattiva non autorizzata, frode in pubbliche forniture e gestione non autorizzata di rifiuti ? Commento inviato il 08-07-2017 alle 16:06 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ