il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
ESCLUSIVO: SCOPPIA SANITOPOLI FVG: TUTTI I NOMI

I FRIULANI PAGANO LA CAMPAGNA ELETTORALE DI FONTANINI

Imbarazzante! La Provincia di Udine, dove gli autonomisti rivendica la Patria del Friuli, mette in imbarazzo l'immagine dei politici friulani. Pietro Fontanini (vedi foto), 65 anni, dal 1993 ininterrottamente in aspettativa per attività politica dalla professione di insegnante (ormai vicino alla "meritata" pensione), ha già maturato un ampio pacchetto di vitalizi fra senato e parlamento, attualmente presiede un ente ormai privo di deleghe operative con un organico di solo 48 dipendenti: un assessore ogni 8 dipendenti. La busta paga mensile del presidente leghista ammonta a 4.680,00 euro, quella del suo vice Franco Mattiussi a 3410,00 euro. Non solo, Fontanini ha a sua disposizione un auto blu con autista per gli spostamenti istituzionali che a questo punto non si capisce quali possano essere. Adesso, poi, arrivata l'estate, la Provincia e i suoi organi politici faranno un paio di mesi di ferie senza interruzione di retribuzione. Poi ancora avanti fino ad aprile 2018, per qualche ignoto motivo i cittadini continueranno a pagare una giunta provinciale rimasta inoperativa: il vice Franco Mattiussi e gli assessori Carlo Teghil (fresco di sconfitta a LIgnano Sabbiadoro), Marco Quai, Beppino Govetto e Asia Battaglia. Non avendo nulla da fare sotto il profilo amministrativo, il vice presidente Franco Mattiussi (Forza Italia), a luglio organizzerà presso il suo ristorante di Aquileia un incontro elettorale fra i vertici regionali del centrodestra; prima di finire i 3410,00 euro della busta paga ce ne vuole di rinfresco. Nel frattempo Piero Fontanini potrà rilassarsi in attesa della sua annunciata candidatura a sindaco di Udine (dopo esserlo già stato nella sua Campoformido), Marco Quai e Franco Mattiussi lavoreranno alla corsa per il consiglio regionale dove la busta paga sarà ancora più alta.