il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
MENTRE LA PROCURA APRE UN'IDAGINE, IL CAPO DELLO STATO NOMINA IL DIRETTORE DELLA CASA DI RIPOSO DI PALUZZA CAVALIERE DEL LAVORO

VENANZI PREDILIGE LO SPRITZ APEROL ALLE INTERROGAZIONI

Udine; ore 18 inizia il Consiglio Comunale. Mentre il consigliere comunale Elena Porzio (M5S) incalza il sindaco sulla nomina dei vertici del La Quiete cercando di capire come sia accettabile che un direttore generale strapagato (130mila euro annui) sia presente solo un paio di giorni alla settimana, perchè impegnato a dirigere ed amministare altre strutture sanitarie a Trieste e Grado, la maggioranza omertosa tace. I più furbacchioni della giunta nemmeno ci sono a dire il vero; è il caso del duo tanto caro al presidente della Gsa Basket, Basana & Venanzi. Eppure anche se il sindaco Honsell fa il superficiale, la nomina della maggioranza del cda della Quiete spetta proprio al sindaco e non è un caso se a presiedere l'Asp ci sia il Pd Stefano Gasparini, coordinatore presso l'ufficio di rappresentanza e di gabinetto della Presidenza della Giunta Regionale in Udine. Bisogna aspettare le 20.30, oltre due ore dall'inizio del consiglio, per vedere arrivare Alessandro Venanzi, impegnato a bere uno spritz in via Sarpi. Si ferma qualche istante e alle 21.15 sparisce di nuovo...è ora di cena.