**
  • Home > Gossip > IL POLITICO CHE ARROTONDA CON LE CONSULENZE
  • stampa articolo

    IL POLITICO CHE ARROTONDA CON LE CONSULENZE

    23A

    Andando a sfogliare alcune visure camerale abbiamo notato che molti politici regionali, sia attualmente in carica in qualche ente, che in "pensione" sono azionisti di maggioranza di sconosciute società di consulenza. Per lo più si tratta di srl. Altro aspetto singolare rigurada la natura dei loro clienti. Quasi sempre sono grossi imprenditori locali con cui hanno avuto a che fare con opposta situazione di forza in qualche momento della loro vita politica. Ecco allora il consulente in logistica, in business plan, in sanità pubblica o privata, in finanziamenti europei, in riorganizzazione aziendale, in marketing strategico e in formazione aziendale. I grossi imprenditori a servirsi delle loro consulenze sono più o meno sempre gli stessi e i politici sono tutti ex deputati ed ex assessori regionali partoriti dalla vecchia balenza bianca. Che si tratti di un modo gentile per sdebitarsi di qualche piacere ricevuto o da ricevere?

  • Commenti

  • Per giunta si vedono gli effetti. Chissà se invece fanno i mediatori così consigliano su come o chi sentire nei vari ambienti per avere i trattamenti più favorevoli. Possibile che non si possa integrare un sistema come Watson della IBM che faccia controlli? Commento inviato il 25-06-2017 alle 19:39 da Giovanni
  • non sara' che il politico non piu' in carica poi gira la "consulenza" a quello in carica? No eh? Figurariamoci...!! Se un politico ha avuto le sue esperienze e sa come "sfilare i soldi dalla tasca di Pantalone" perche' non mettere a disposizione la sua esperienza ad altri? Poi chiedetevi perche' da noi il pil non cresce! Perche' tanta economia italica gira carte senza valore aggiunto... Commento inviato il 25-06-2017 alle 11:34 da al di codroipo
  • E poi ci sono anche politici che cambiano continuamente bandiera pur di stare attaccati alla poltrone, poltrone che fruttano oltre centomila euro all'anno e che ti garantiscono una pensione da 4-5-6 mila euro al mese. L'esempio lo triviamo oggi sul messaggero veneto con la proposta di Autonomia Responsabile che vorrebbe candidare nuovamente il giá sindaco, assessore regionale, parlamentare, presidente della regione per due volte e ira cinsigliere regionale Renzo Tondo. E per fortuna che lo stesso Tondo a mezzo stampa aveva dichiarato che nel 2018 si sarebbe dovuto candidare una persona nuova, vicina al mondo civile, ecc. ecc. e che lui non si sarebbe ricandidato... Ma coma sappiamo l'appetito vien mangiando e questi hanno sempre fame (di poltrone). Commento inviato il 25-06-2017 alle 11:22 da Anonimo
  • perché il FVG è una regione che spende milioni di fondi comunitari per consulenze ...... ovvio .... perché i consulenti pigliano i soldi per quattro relazioni scaricate da internet e son disposti a concedere la percentuale, intanto i controlli sono stati aboliti Commento inviato il 24-06-2017 alle 22:11 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ