il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IL VICE PRESIDENTE DE LA QUIETE SMASCHERA IL DIRETTORE GENERALE GUARNERI

PONTI CLONA BLASONI E NASCE EMIDIO

Una perfetta operazione di clonazione; adesso, invece che un solo Massimo Blasoni (vedi foto) ne abbiamo due, solo che il secondo si chiama Sergio Bini. E' la storia di due cinquantenni cresciuti nelle fila della Democrazia Cristiana all'ombra dell'ex potente presidente della regione Adriano Biasutti. Entrambi dopo aver militato nel movimento giovanile scudocrociato hanno deciso di dedicare il loro tempo al sociale aprendo delle cooperative. Passione per le pulizie e per gli anziani hanno accomunato i due cooperatori diventando sempre più ricchi e potenti. Poi la svolta di Blasoni che, in seguito a degli intoppi professionali, passa dal mondo della cooperazione a quello dell'imprenditoria aprendo delle società per azioni in tutto il Paese; nello stesso tempo la passione per la politica e il desiderio di aiutare il prossimo lo porta a ricoprire ruoli pubblici prima nella Dc e poi in Forza Italia. Stesso destino per Sergio Emidio Bini che proprio alcuni giorni fa comunica, grazie all'aiuto del noto studio Ponti,  di aver trasformato la sua mega coperativa con appalti in tutta Italia in una Spa dove l'amore e la collaborazione verso i propri dipendenti restano immutati. Anche Bini sente il desiderio di sdebitarsi con il Padre Eterno che gli ha dato tanta fortuna e così fonda un proprio movimento politico per salvare la specialità del proprio territorio: Progetto Fvg. Noti per la loro atleticità, entrambi sono sponsor di società sportive. Adesso Blasoni sogna di diventare un parlamentare e Bini il presidente della giunta regionale.