**
  • Home > Gossip > PRIMARIE: IL PD UDINESE INGUAIA DIRIGENTI E AMMINISTRATORI
  • stampa articolo

    PRIMARIE: IL PD UDINESE INGUAIA DIRIGENTI E AMMINISTRATORI

    900A

    Attenzione: il contenuto di questo post potrebbe nuocere alla salute politica degli amministratori locali del Pd udinese e ad alcuni dirigenti di Palazzo D'Aronco. Preghiamo i lettori e i consiglieri comunali di opposizione di seguire dettagliatamente il testo. Il giorno 30 aprile si sono tenute in tutta Italia le primarie nazionali del Pd. A Udine il Pd (vedi foto) ha chiesto, alla giunta Honsell, ed ottenuto la gratuità di un'ampia quantità di sale circoscrizionali. A firmare la richiesta delle sale sono stati tre consiglieri comunali del Pd, fra cui la segretaria della governatrice Debora Serracchiani. Attenzione alle varie anomalie e irregolarità. Il Consigliere comunale Eleonora Meloni, capo segreteria in Regione Fvg di Debora Serracchiani, chiede al Comune di Udine la gratuità delle sale della seconda e sesta circoscrizione, in qualità di componente del Pd e dichiara che l'iniziativa è GRATUITA ED APERTA AL PUBBLICO. Il consigliere comunale Chiara Gallo, ex dirigente comunale, in qualità di consigliere comunale del Pd, chiede la gratuità della sala della quarta circoscrizione, dichiarando che l'iniziativa è GRATUITA ED APERTA AL PUBBLICO. Il consigliere comunale Mario Barel, chiede la sala della quinta circoscrizione in qualità di segretario di un circolo del Pd e dichiara che l'iniziativa è GRATUITA E RISERVATA AI SOCI. Trattandosi di primarie del Pd appare evidente che, sotto questo aspetto, l'unica domanda formulata correttamente sia sta quella compilata da Barel, chiarendo come la sala sia RISERVATA AI SOCI  e non certo a tutta la popolazione. Ma perchè per lo stesso tipo di domanda in cui viene inserito, per la concessione delle sale, sempre lo stesso codice fiscale, ossia quello del Pd friulano (C.F.94111210301) i tre consiglieri comunali indicano un titolo differente come richiedente? Tuttavia il peggio deve ancora arrivare. Infatti nella domanda di concessione gratuita i tre consiglieri comunali e pubblici ufficiali dichiarano che l'iniativa è GRATUITA e non barrano la casella in cui si dichiara se L'INCASSO VERRA' DEVOLUTO IN BENEFICIENZA A FAVORE DI... E' cosa nota e provata che TUTTI i partecipanti alle primarie prima di votare erano OBBLIGATI a VERSARE DUE EURO al seggio. Visto il grande afflusso di votanti dichiarato dallo stesso Pd cittadino immaginiamo che la mole di denaro raccolta sia stata cospicua e, quindi, tale da non giustificare la gratuità dell'utilizzo della sala o che ipotizzare una falsa dichiarazione pubblica.

  • Commenti

  • Non credo che si possa definire "riservata ai soci": io non ho la tessera PD ma ho votato, come hanno fatto in migliaia di italiani. Commento inviato il 17-05-2017 alle 07:25 da Anonimo
  • Chissà se quacuno si prende la briga di fare un esposto, così dopo Panontin salgono gli indagati. Commento inviato il 16-05-2017 alle 10:57 da Giovanni
  • suppo Al di Codroipo, l'obbligo di versare è se voti, se non sei iscritto cosa voti ? Aggrattiss perchè chi ha dato i due euri non era obbligato. Ce l'avete su con il PD perchè ha fatto le riforme e voi destrosi non fate niente... Commento inviato il 16-05-2017 alle 10:44 da Anonimo
  • infatti... visto che le spese delle sale le pagano tutti i cittadini e non solo i kompagnosky... Se c'e' un ricavo in denaro e visto l'OBBLIGO di versare 2 euro per i non iscritti al PD e' giusto che si paghi l'affitto... Commento inviato il 15-05-2017 alle 16:34 da al di codroipo
  • si tratta di un contributo devoluzione allo scopo di contribuire alle spese e non obbligatorio. Mica chi non voleva dare i due euri non poteva votare ? Commento inviato il 15-05-2017 alle 15:49 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ