il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IL VICE PRESIDENTE DE LA QUIETE SMASCHERA IL DIRETTORE GENERALE GUARNERI

VERGOGNA PROVINCIA: UN ASSESSORE PER 8 DIPENDENTI

Parlare di vergogna è poca roba, parlare di scandalo forse è il termine giusto. La Provincia di Udine, dove gli autonomisti rivendicano la Patria del Friuli, mettono in imbarazzo l'immagine dei politici friulani. Pietro Fontanini, che ha già maturato un ampio pacchetto di vitalizi fra regione e parlamento, il suo vice Franco Mattiussi (vedi foto), residente ad Aquileia ma eletto a Codroipo grazie ai voti di Marchetti e Riccardi, Carlo Teghil, da oltre 30 anni attaccato alle poltrone pubbliche ed ora candidato a Lignano con Stefano Trabalza, Beppino Govetto, uno dei pochi superstititi in Italia dell'Udc, Marco Quai, i giorni pari con Ferruccio Saro e i giorni dispari con Massimo Blasoni ed Asia Battaglia, la neo segretaria cittadina leghista eletta con 16 voti, quasi tutti con una dote minima di deleghe continueranno a percepire l'indennità fino a giugno 2018. Ma lo scandalo maggiore è che la giunta Fontanini non solo si ritrova senza deleghe e quindi senza lavoro, ma a partire dal 16 maggio avrà solamente in organico 48 dipendenti: insomma, un assessore ogni 8 dipendenti. Roba da far indignare persino i profughi della Cavarzerani!