**
  • Home > Gossip > LEGACOOP FVG: EURO & PROMOS FRA COOP, SPA E FIDUCIARIE
  • stampa articolo

    LEGACOOP FVG: EURO & PROMOS FRA COOP, SPA E FIDUCIARIE

    868A

    E' protocollata con il numero 891/B del 18 dicembre 2015, la dura lettera inviata dal presidente di Legacoop Fvg, Enzo Gasparutti, al presidente di Euro & Promos Group Soc. Coop. Sergio Bini (vedi foto), ai membri del cda e del collegio sindacale, ai soci cooperatori di Euro & Promos; per conoscenza la stessa missiva è inviata all'allora presidente di Legacoop Mauro Lusetti, al presidente dell'Alleanza Cooperative Italiane Rosario Altieri, al presidente dei garanti di Legacoop Fvg Graziano Pasqual, al presidente di Confccoperative Fvg e al presidente di Agci Fvg. Oggetto della lettera è "il recesso di Euro & Promos da Legacoop". Enzo Gasparutti scrive: " ...con la vostra fuoriuscita, ma soprattutto per la modalità adottata, dimostrate dal nostro punto di vista, di non credere nel sistema cooperativistico e nei suoi principi cardine e questo ci preoccupa molto. I vostri comportamenti si sposano invece con la strategia, non chiara, che avete messo in atto e che è fonte di preoccupazione. Ci riferiamo al rapporto con Euro & Promos Group Consorzio stabile Soc. Cons. p.a. (cioè una Spa) che ha sede a Roma, realtà che non vede il vostro coinvolgimento diretto in qualità di soci, ma che coinvolge, oltre ad alcune cooperative della regione, la cooperativa Sedeco soc. coop. proprietaria al 70% delle quote della società per azioni, il cui Presidente è Alberto Sbuelz e il Vice Presidente Sergio Bini, ruoli rovesciati rispetto alle cariche ricoperte nella cooperativa Euro & Promos Soc. Coop.Trasformare una società cooperativa in società per azioni rischia di essere in netto contrasto non solo con i principi della cooperazione, ma anche con i principi legislativi italiani (se si intende intaccare le riserve indivisibili ed irripartibili sia durante la vita della cooperativa che all'atto del suo scioglimento - Fondi Mutualistici) e mi auguro che questo non sia nelle vostre vere intenzioni. Ricordo, inoltre, che nelle cooperative non è opportuno, nè accettabile che fra i soci vi siano delle società fiduciarie che, pur essendo strumenti legittimi, hanno la funzione di celare i veri soci, per non rendere visivili sicuramente altri interessi e quindi non rispettare i valori della trasparenza che sono connaturati alla cooperazione. In tutto questo, i recenti fatti romani di Mafia Capitale e quelli regionali di Coop Operaie e Coop.ca, dovrebbero averci insegnato molte cose come, ad esempio, che le ricadute sei comportamenti, nel bene e nel male, di una singola cooperativa, ricadono addosso a tutta la cooperazione e non solo in termini di immagine. Il danno rischia di essere veramente grande...". Restiamo a disposizione di Euro & Promos per ospitare eventuali precisazioni, repliche o smentite in merito a quanto pubblicato.

  • Commenti

  • DAVIDE NONINO | 10 APRILE 2012 ALLE 17:54 Il Perbenista, blog locale di satira, gossip e attualità firmato da Marco Belviso, in collaborazione con iVision (agenzia che cura tecnicamente il blog a quanto si legge dai credits) ha organizzato un evento per festeggiare il raggiungimento delle 100.000 visite/mese. Cito con screenshot la news sul sito di iVision per descrivere al meglio l’evento (di cui c’è anche il video ufficiale) e a cui sono accorse centinaia di persone nonché numerose personalità a partire dal nostro governatore Renzo Tondo. Ma ora chi ci dice che si tratta veramente di 100.000 visite mese? Dal sito di iVision non sembra trapelare nessuna fonte (tipo Google Analytics per citare il più utilizzato) e così neanche dal post dedicato al traguardo del Perbenista che cito sempre con screenshot. Come fare a capire se si tratta di 100.000 visite/mese vere (che poi non si specifica se si tratta di visitatori unici o meno o addirittura pagine)? Il primo sospetto viene dal mancato riempimento degli spazi pubblicitari, andando infatti sull’ultimo articolo sulla destra lo spazio banner è vuoto alla ricerca di adv (e il “poco di buono” che vedete sopra rimanda al sito stesso anche se è taggato come pubblicità). Il secondo sospetto viene da Google AdPlanner, la piattaforma Google che fornisce dati sommari sul traffico e gli utenti che frequentano un sito web dice che non ci sono abbastanza dati per Il Perbenista, molto strano per un blog che ha 100.000 visite mese. Il tutto confermato da Google Trends che non ha dati per un blog così visitato. Stranissimo anche questo, mai visto. Terzo sospetto: la socialità. Com’è possibile che un blog che ha 100.000 visite mese su Facebook abbia solo 150 fan sulla pagina ufficiale? Assurdo… un minimo di passaparola ci dovrebbe essere…. Per carità qui non si vuole puntare il dito contro nessuno etc. Solo si vorrebbe sapere se tutte quelle persone hanno festeggiato veramente le 100.000 visite mese e capire come mai alcuni degli strumenti più base ed attendibili per capire il traffico di un sito web siano in torto. Qual è la fonte di questi dati? Facendo i complimenti per il risultato ottenuto restiamo in attesa di risposta. ARTICOLO SCRITTO DA DAVIDE NONINO Davide Nonino web writer e scrittore, per lavoro si occupa di web marketing. Commento inviato il 21-04-2017 alle 23:57 da Anonimo
  • Attenzione, c’è un bambino barbuto. Si chiama Marco Belviso e ha il vizio di fare la pipì fuori dal vaso. Pubblicato da Il Giornale del Friuli il 25/12/14 • nelle categorie Friuli-VG,Gli articoli del direttore Alberto di Caporiacco,Udine direttoreCi rincresce essere stati suoi amici e avere scambiato anche qualche confidenza, ma il lanciare il sasso e nascondere la mano non ci è mai piaciuto. E possiamo dire tranquillamente di non avere paura di niente e di nessuno, essendo pure stati in galera. Siamo tra l’altro consapevoli di dare troppa importanza a un avvenimento e a un blog tra l’altro assai poco aggiornato, se è vero che ha registrato 39 post pubblicati negli ultimi 59 giorni. Tuttavia siccome oggi Marco Belviso, referente di www.ilcorsarodellasera.it, si riferisce a noi, senza avere conigliescamente il coraggio di nominarci, riportiamo per intero il post che ci ha dedicato. Evidentemente a Marco Belviso dà fastidio che mi sia stato affidato un compito e che io stia cercando di portarlo a termine al meglio. A Belviso dà fastidio l’idea che io possa fare un casting e possa dimostrare di essere più bravo di lui, che conduce un seguitissimo talk show su una emittente regionale. Francamente non capiamo il perché. Sono problemi di Belviso al quale consigliamo caldamente di rivolgersi a un bravo psicoterapeuta. Qui di seguito il post pubblicato da Belviso al quale ha fatto seguito questo nostro commento: “Belviso, sei un coniglio, perché non pubblichi il mio nome?” Quanto alle ragazze da me contattate, se si ritengono molestate, vadano senza indugio in Procura a querelarmi. Tra l’altro il post è pieno zeppo di imprecisioni. Cita una emittente friulana con la quale il sottoscritto ha collaborato, realizzando cento puntate dell’apprezzata PUNTO DI SVISTA, ma con la quale – al momento – non c’è alcun tipo di accordo. Anche perché, al momento, la televisione in questione sta vivendo un difficile e impegnativo momento di trapasso tra vecchia e nuova gestione. Qui sotto il testo e, cliccando qui, il link originale. Giudicate voi. IL MOLESTATORE CHE ARRUOLA SU TELEFRIULI Ore 03.22 del 24 dicembre; alcune ragazze che collaborano con Il Perbenista Talk Show ricevono un messaggio seriale su Facebook da un giornalista friulano. Ecco il testo: “Ciao, ci sarà prossimamente un casting per un talk show da me condotto a Città Fiera e trasmesso in differita su Telefriuli. Se sei interessata rispondi”. Quando le ragazze declinano l’invito e chiedono come il “molestatore insonne” abbia avuto il loro contatto e da chi, ricevono ancora una volta una risposta seriale: “Sei stata segnalata; non puoi chiedermi da chi; io sono un giornalista e non posso rivelare le mie fonti di informazioni”. Ci auguriamo che il giornalismo sia altro e che soprattutto i contatti di lavoro, se tali sono, non avvengano la notte all’alba da fonti sconosciute. Oggi è Natale, vogliamo essere buoni e non pubblichiamo il nome del “molestatore insonne” ma conserviamo i messaggi originali. *** Ed eccolo qui il dialogo ritenuto da Belviso ‘molestante’. Dialogo su Facebook avvenuto tra il sottoscritto e la collaboratrice di Marco Belviso RABY NUVOLE (ammesso poi che il nome corrisponde all’anagrafe), controllare qui il suo profilo Facebook. Alberto di Caporiacco Ciao, ci sarà prossimamente un casting per un talk show da me condotto a Città Fiera e presumibilmente trasmesso in differita su Telefriuli. All’interno ci sarà un contest con sfilate. Se sei interessata rispondi. Raby Nuvole Ciao mi dispiace io lavora già per free come co conduttrice , grazie comunque per la proposta Alberto di Caporiacco bene, non importa, mi eri stata segnalata Raby Nuvole Da chi se posso ? Alberto di Caporiacco non puoi chiedermi questo, io sono un giornalista e non posso rivelare le mie fonti di informazione… scusami! Raby Nuvole Hahaha addirittura … Non ti ho chiesto niente di assurdo mi pare ma fa niente Alberto di Caporiacco scusami ma io sono cosi’ con tutte, non posso dire da dove mi vengono le segnalazioni evidentemente hai persone che ti stimano Raby Nuvole ok nessun problema, credo che non dormirò lo stesso Haha … Grazie comunque Che mi stimano addirittura Alberto di Caporiacco eh si, buona notte Raby Nuvole La ringrazio ancora .. Buona notte Alberto di Caporiacco buona notte ma dammi del tu *** Quanto a Belviso, è la stessa persona che nel 2010 promuoveva il gruppo Facebook IL PERBENISTA – 4 DITA SOTTO L’OMBELICO, dedicato al reclutamento di ragazze da fotografare. Da che pulpito viene la predica. A ciò si aggiunga che il coniglio Belviso, solito a scagliare il sasso nascondendo la mano, dopo averle prese dal sottoscritto di santa ragione, ha reso il proprio profilo Facebook invisibile al sottoscritto. Forse crede di poter continuare a diffamare impunemente le persone ritenendo che io non abbia la possibilità di leggere ciò che scriverà sul mio conto. Read more: http://www.ilgiornaledelfriuli.net/udine-cron/attenzione-ce-un-bambino-barbuto-si-chiama-marco-belviso-e-ha-il-vizio-di-fare-la-pipi-fuori-dal-vaso/#ixzz4epk0RDwT Commento inviato il 21-04-2017 alle 00:16 da Anonimo
  • @Commento inviato il 19-04-2017 alle 14:36 da Anonimo: passi pure il millantato su denunce, partiti e cariche ricoperte... contento tu di aver capito... ma affermare che sono amico di Riccardi e' un offesa esagerata... Commento inviato il 19-04-2017 alle 15:42 da al di codroipo
  • Al di codroipo (o località limitrofe...) sanno benissimo chi sei, dove abiti, i partiti in cui hai militato e cariche varie, che sei amico di Riccardi e via dicendo. Ormai nel mare di denunce si trova di tutto e di più ... Commento inviato il 19-04-2017 alle 14:36 da Anonimo
  • @Commento inviato il 18-04-2017 alle 08:29 da Anonimo: dubito che sappia chi sono, a meno che non abbia fatto dossieraggio su ip, tracce varie lasciate in rete, social ecc... ! Commento inviato il 18-04-2017 alle 21:25 da al di codroipo
  • come se per questi signori la mutualità cooperativistica fosse prioritaria... mah. Commento inviato il 18-04-2017 alle 16:13 da bellicapelli
  • La frase citata dal signore di Codroipo in inglese ("Be kind, for everyone you meet is fighting a hard battle") è in realtà di Filone d'Alessandria, filosofo del I sec. Il tizio che viene citato l'ha solo fatta propria :) Commento inviato il 18-04-2017 alle 14:32 da kattivik
  • ...al solito al di codroipo complimenti per l'aplomb... condivisibili i contenuti ma deprecabile il lessico... sii gentile anche tu, considerato che a parte il blogger nella vita il Perbenista non aveva effettivamente fatto granchè! La giusta misura, signori... Commento inviato il 18-04-2017 alle 12:29 da Anonimo
  • Commovente: grazie a Codroipo chiunque tu sia.... Come se non sapessi chi è.... ahahahahahahahahahahhahahahhahahahahahahahahahahahahhaahahah Commento inviato il 18-04-2017 alle 08:29 da Anonimo
  • grazie Al di Codroipo...chiunque tu sia Commento inviato il 17-04-2017 alle 19:00 da Il Perbenista
  • Al...perfetto! Commento inviato il 17-04-2017 alle 18:56 da anonimo
  • @Commento inviato il 17-04-2017 alle 15:33 da Anonimo: invece immagino che i tuoi successi siano arrivati grazie ai metodi che denuncia il Perbenista! E' ovvio! Coda di paglia? A me nn interessa chi sia o cosa abbia fatto nella sua vita ma sicuramente e' meglio di te perche' almeno lui un blog lo sa gestire e pubblica notizie che altri manco si sognano... e comunque mai come fai tu... Lui parla e descrive la storia ed il presente di PERSONAGGI PUBBLICI O CHE GESTISCONO IL PUBBLICO POTERE AMMMINISTRATIVO E POLITICO! Tu invece sei il solito verme che vuole portare discredito ad un privato cittadino che scrive le sue opinioni! E forse, come dici, il successo in mezzo alla merda in cui tu nuoti l'ha evitato proprio per non sottostare al solito modo di fare dei giornalisti pennivendoli! Se hai coraggio vai a spulciare le carriere ed i successi dei giornalisti intoccabili che scrivono ogni giorno le palle quotidiane consigliate dai loro editori! Quelli che hanno portato la ns regione e paese agli attuali livelli da terzo mondo! Quasi tutti con in tasca una bella tessera da kompagnosky! E per concludere, quando scrivi e parli di una persona e del suo privato, come fai tu, ricordati la frase di Ian Maclaren: "Be kind, for everyone you meet is fighting a hard battle", "Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile" Commento inviato il 17-04-2017 alle 18:33 da al di codroipo
  • Belviso il solito rosicone. La parabola della sua vita la conoscono tutti. Chi legge questi post sa benissino di chi stiamo parlando. Uno che nella sua vita ha dimostrato di saper fare ben poco: pr di discoteca, poi pensionato Commento inviato il 17-04-2017 alle 15:33 da Anonimo
  • urca...!!! Mi stavo chiedendo se questo signore di nome Gasparutti... abbia mai avuto tanta solerzia e sospetti di mala-furba-gestione anche a riguardo della Coop carnica fallita miseramente dopo decenni di gestione deliquenziale che ha ridotto in miseria migliaia di famiglie friulane... !!!! Si si come no! Per le Coop trasformate in societa' di capitali... invece penso che sia ora di porre fine ai privilegi che falsano il mercato e la concorrenza! Abolire le Coop non solo e' auspicabile ma doveroso! Commento inviato il 17-04-2017 alle 15:13 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ