**
  • Home > Gossip > TONDO SCENDE DAI MONTI CON LE LENNE
  • stampa articolo

    TONDO SCENDE DAI MONTI CON LE LENNE

    830A

    Alcuni giorni fa si è tenuto nella capitale economica della Carnia ovvero a Forni di Sotto un incontro in previsione delle prossime elezioni regionali. Il tutto organizzato dalla famiglia Lenna e con invitati di non poco rilievo ad iniziare dall'ex governatore Renzo Tondo, i sindaci di Cercivento e di Ampezzo, alcuni amministratori di Ovaro, il responsabile di Autonomia Responsabile dell'Alto Friuli Sergio Spinotti e alcuni professionisti di Tolmezzo. Guarda caso all'incontro non era presente il collega architetto Albino Faccin (molto vicino a Tondo ma lontano dai Lenna) e che di fatto è il responsabile di Autonomia Responsabile per la Carnia. Ci riferiscono che l'incontro è stato voluto per incoronare l'attuale sindaco di Forni di Sotto Marco Lenna, figlio dell'ex senatore e assessore regionale Vanni Lenna come candidato alle prossime regionali per conto di Autonomia Responsabile (tutto questo dopo che lo stesso primo cittadino aveva tentato di avvicinarsi con gli stessi obiettivi alla Lega Nord). Qualcuno sostiene che la corsa ha una sua positività, ovvero che finalmente anche i Lenna dovranno contarsi con le preferenze, cosa fino ad oggi mai avvenuta soprattutto per babbo Lenna (vedi foto) eletto a Roma senza bisogno di preferenze e nominato da Tondo come assessore esterno senza candidarsi in alcuna lista. Tondo durante l'incontro ha anche affermato di non voler candidare a governatore, ma chi lo conosce sa perfettamente che il personaggio spesso dice una cosa e poi fa l'esatto opposto. Intanto la dinastia dei Lenna grazie proprio all'ex presidente Renzo Tondo prende sempre più piede e questo nell'Alto Friuli sta creando non poco imbarazzo.

  • Commenti

    123
  • Scusate ma la nomina di presidente di Friulmont chi l'ha fatta? Mica per caso la regione governata da Tondo, Lenna e Violino? Commento inviato il 21-03-2017 alle 18:00 da Anonimo
  • Per me è l'ex presidente di Friulmont e girano voci che a suo tempo ha aumentato le indennità. Commento inviato il 21-03-2017 alle 17:59 da Anonimo
  • Ha distrutto i rapporti in tutta la vallata e in termini elettorali questo gli costerà caro. Si va a casa. Commento inviato il 20-03-2017 alle 20:54 da Fornidisopra
  • Vi preoccupate per nulla. Revelant prenderá il quadruplo delle preferenze di Lenna. E quindi a casa a fare l'architetto magari a far progetti di piazze. Commento inviato il 20-03-2017 alle 20:41 da Anonimo
  • Si si è vero si stanno ancora spendendo i soldi portati da Lenna, ma guarda caso buona parte dei finanziamenti sono arrivati a Forni di Sotto. Mai fuori da un riparto, per non parlare dei fondi arrivati da Roma. Un caso? E poi Tondo si lamenta se la Carnia non lo ha votato?! Commento inviato il 20-03-2017 alle 20:34 da Contabile
  • Ma parliamo dell'ex presidente di Friulmont? Commento inviato il 20-03-2017 alle 20:28 da anonimo
  • Ma una cena crea tanto subbuglio, un giovane tanta paura fa, forza badile forza gioventù altri anni di sinistra e di cariche marsigliesi mi farebbero emigrare in Austria, meglio un giovane che ha voglia di fare e magri sbaglia che dei vecchi arroccati al potere ormai svanito. Commento inviato il 20-03-2017 alle 12:56 da Il commerciante
  • Uno dei pochi a non essere servo s capo chino e prono davanti al potere.... idealista? Ingenuo? Giovane?.. forse... ma almeno non tacito... più sindaci così e la carnia conterebbe qualcosa... giovane valido da tenere d'occhio Commento inviato il 20-03-2017 alle 11:14 da Il sofista
  • ... gente dalla memoria corta i Comuni stanno spendendo ancora i fondi erogati dall’assessore Lenna in tutto il Friuli Venezia Giulia, quello che ne i suoi successori ne la giunta Serracchiani è riuscita a fare… onore al merito anche se non è della mia parte politica…. Il Baffo di pordenone Commento inviato il 20-03-2017 alle 09:28 da Il baffo di pordenone
  • ...Se fosse un re Mida magari averlo a Tolmezzo...ci sarebbe la Capitale della Carnia e non città Alpina... Commento inviato il 20-03-2017 alle 09:21 da il dentista
  • povera Carnia e poveretti carnici. Commento inviato il 20-03-2017 alle 08:14 da carnia libera 2018
  • Ancora coi lenna? Ma Dio...qua va a finire che ci ritroviamo la Serracchiani altri 5 anni! Commento inviato il 20-03-2017 alle 00:23 da Io
  • La pentola bolle... bolle talmente tanto che sta per saltare il tappo... Commento inviato il 19-03-2017 alle 22:59 da anonimo
  • Si, si e poi devono prendersi un RUP esterno a quasi 30.000 euro all'anno per mandare avanti le cose... provate solo a vedere quanti dipendenti tecnici e RUP sono andati via e provate a chiedervi il perché. Bisogna cominciare a fare opposizione seriamente. Basta stare in silenzio, basta volantini quasi innoqui. Sveglia paesani. Commento inviato il 19-03-2017 alle 20:16 da Vico
  • Qui non manca nulla. Strade in porfido, acquedotti nuovi, scuole messe a nuovo, centro siciale, centro diurno, fioresteria, fontane in marmo, albergo diffuso, stadio friuli in miniatura, ponte sulla statale nuovo, interveti di ogni genere sulla strada statale, interventi su rii e corsi d'aqua, piste forestali, ecc. ecc. Ora manca solo una piscina olimpionica, un teatro, una palestra megalattica, un impianto di risalita fino a Sauris e poi a Razzo e un piccolo aereoporto. Forni di Sotto la capitale della Val Tagliamento. Commento inviato il 19-03-2017 alle 20:10 da Dolomiti

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ