**
  • Home > Gossip > BORGO STAZIONE: MOLTI GLI INTERESSI SOTTO IL TAPPETO
  • stampa articolo

    BORGO STAZIONE: MOLTI GLI INTERESSI SOTTO IL TAPPETO

    814A

    Il degrado del Quartiere delle Magnolie, zona residenziale fino agli anni '80 ed oggi considerata zona abbandonata dalle istituzioni cresce costantemente (vedi foto). Non è un caso se oggi, con la nuova denominazione, Borgo Stazione, si vuole fare riferimento ad un quartiere ad alta concentrazione di immigrati e balordi. Non è bastato neppure il servizio fatto da Striscia La Notizia per dare una mossa alle forze politiche. Se è vero, infatti, che in dieci anni l'amministrazione Honsell non è riuscita a sdoganare Borgo Stazione è anche vero che le opposizioni di tutti i colori hanno dormito profondamente: solo inutili mozioni propagandistiche prive di contenuto e proposte. Spaccio, delinquenza, criminalità, prostituzione, ritrovo di immigrati irregolari, risse. Secondo i residenti di via Roma, via Leopardi, via Battisti e viale Europa Unita non passa settimana che non vi sia un intervento delle forze dell'ordine. Gli agenti immobiliari considerano le abitazioni della zona fuori mercato per mancanza di richiesta e diversi abitanti affermano che taluni appartamenti affittati ad extracomunitari abbiano tutte le stanze adibite a camere da letto per ospitare il maggior numero di persone possibile. Dopo le 22 i marciapiedi sono letteralmente invasi da prostitute di varie etnie con furgoni organizzati che le accompagnano e le vengono a riprendere a fine "lavoro". Sono i sindacati delle forze dell'ordine a raccontare che nelle stesse zone avviene anche attività di spaccio. Venerdì 31 marzo (vedi foto) Il Perbenista incontrerà residenti, associazioni di categoria e sindacati delle forze dell'ordine per capire chi fino ad oggi non ha fatto il suo dovere, chi ha avuto interesse ad aumentare il degrado della zona e quali sono state le promesse fatte e non mantenute.

  • Commenti

  • @Commento inviato il 07-03-2017 alle 21:46 da lupopaziente: ma infatti l'uno per cento dei romeni delinquenti vengono in Italia... perche' in RO avrebbero vita dura! La colpa e' del governo di sx (Prodi) che UNICO IN EU aveva aperto le porte ai romeni anni fa non appena la RO era entrata nell'EU! Mentre il resto d'Europa pretendeva ancora il contratto di lavoro esattamente come gli extraEU! Infatti c'e' stato l'assalto alla diligenza ITALIA ed hanno organizzato la deportazione in massa di ignoranti e delinquenti nullafacenti soprattutto di etnia rom! Ma il milione di romeni che erano entrati con contratti di lavoro (legge bossi-fini) sono gente onesta e seria. Tra l'altro voglio ricordare che parlare di "romeni delinquenti" e' relativo! Infatti un paio d'anni fa ho fatto un calcolo che i media non fanno e mai faranno! Mi son chiesto: qual'e' l'etnia piu' delinquente fra gli stranieri in IT? Tenendo conto dei carcerati e dei delitti commessi ed il numero nelle loro comunita'? Ebbene i romeni sono fra gli ultimi in classifica. I primi sono gli algerini ed i tunisini! Commento inviato il 07-03-2017 alle 23:15 da al di codroipo
  • X al di codroipo...fresca, appena arrivata: "Fa il pieno e scappa senza pagare sulla A4: denunciato Un romeno di 38 anni si è messo in fuga dopo aver rifornito alla stazione di servizio. Preso a Portogruaro, le targhe erano state rubate in Germania Commento inviato il 07-03-2017 alle 21:46 da lupopaziente
  • @Commento inviato il 07-03-2017 alle 17:21 da lupopaziente: La Romania (bellissimo paese per la diversita' e ricchezza della natura) la conosco benissimo sin dall'epoca Ceausescu e posso assicurarti, come hai detto, che e' di gran lunga meglio dell'Italia. Nessun romeno si sognerebbe di guidare ubriaco o drogato per esempio... ! C'e' un timore ereditato nel dna per le conseguenze che rischierebbero. Ci sono citta' in RO nella regione della Transilvania dove e' ancora valido il detto che puoi lasciare un portafogli sul tavolo di un bar e nessuno lo portera' mai via! Il 99% dei romeni (soprattutto al nord nord-ovest, meno in Moldavia e al sud) sono persone oneste e con profondi valori! Ho conosciuto pero' molte realta' "opposte" e "ghettizzate"... per esempio gli zingari, che ricordo non sono di origine romena come tanti credono ma indiana ed in Romania sono relegati in alcune citta' e quartieri... Anche la' ho visto cumuli di rifiuti vicini ai palazzi... (i campi rom sono sempre stati vietati) evidentemente quello di buttare la spazzatura dalle finestre e' una loro usanza! Poi ho conosciuto zingari milionari con ville, rolex, mercedes e lampadari di Murano alti 3 metri! Il loro "lavoro"? Semplice: fanno raccolta di mendicanti mutilati, li portano in IT ed EU , assicurano loro vitto e alloggio ed in cambio passano la sera a prelevare le offerte delle elemosine che i koglioni europei elargiscono loro. I vertici italiani a tutti livelli non hanno ben chiaro come funziona il mondo al di fuori delle loro caste ovattate! La maggior parte dei disgraziati (nel senso di miserabili, ultimi, ignoranti ecc...) che arrivano in Italia sono tutti organizzati dai soliti personaggi. Che arrivino da est o dall'africa il 90% di loro nn saprebbe nemmeno come arrivare in IT (ammesso che sappiano cosa sia l'Italia)! Grazie invece a faccendieri trafficanti ce la fanno e manco sanno cosa veranno a fare! Sempre meglio qui che la'! Insomma... se prima avevamo i mostri Ceausescu e Gheddafi... Oggi quelle teste mozzate si son moltiplicate con progressioni geometriche... ! E... avete mai visto i poliziotti romeni rincorrere un ladruncolo? Vederli correre (a piedi) e' come vedere Bolt sui 100 m ! E per concludere... sapete che molti friulani erano andati a lavorare, e la' sono rimasti, in RO nella zona di Craiova? Qualcuno dei kompagnosky ora pensera': ah ecco vedi... anche noi friulani siamo emigrati! Si certo... ma noi siamo andati, chiamati, a lavorare non a bighellonare con il wi-fi o a spacciare droga ! Commento inviato il 07-03-2017 alle 18:16 da al di codroipo
  • L'UE ha portato dei cambiamenti. una volta il delinquente si spostava all'interno dei confini nazionali e colpiva laddove c'era un giudice "buono". Anche allora uno arrestava e l'altro lasciava andare...forse un po di meno. Ora, che abbiamo ancora i giudici "buoni", arrivano da tutta europa, specie dall'est. Pensate un po, la Romania è la nazione in cui c'è più sicurezza. Commento inviato il 07-03-2017 alle 17:21 da lupopaziente
  • Rodrigo Duterte Sindaco di Udine! E in meno di 24 ore gli spacciatori saranno spazzati via dalla citta'! Le prostitute ci sono anche in centro a Parigi e non hanno mai degradato una zona! E poi ci sono sempre state... sono cioe' il "male" minore! Lo schifo sono altri bipedi! Per gli spacciatori pena di morte! Dove c'e', es in Cina, il problema non esiste! Ma loro l'hanno afrontato sul nascere... da noi ormai e' troppo tardi! E se non ci svegliamo presto saremo invasi dalle dgroghe sintetiche e devastanti a poco prezzo! Ripeto, pena di morte per gli spacciatori! Ritengo che sia di gran lunga il delitto peggiore dopo l'omicidio!!! Commento inviato il 07-03-2017 alle 16:24 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ