**
  • Home > Gossip > PER PIZZA A CARNEVALE OGNI CARROZZINA VALE
  • stampa articolo

    PER PIZZA A CARNEVALE OGNI CARROZZINA VALE

    797A

    Il plateatico di Piazza San Giacomo è interdetto ai disabili su carozzina da anni e ancora per diverso tempo resterà tale. Tuttavia il sindaco Honsell ed il suo delegato all'accessabilità Enrico Pizza hanno trovato i soldi per montare una pedana provvisoria con segnaletiche in vista delle festività di Carnevale. Secondo l'amministrazione evidentemente a Carnevale i disabili su sedia a rotelle hanno maggior bisogno di potersi muovere in tutto il territorio del centro rispetto ai restanti giorni dell'anno. Viene poi da domandarsi per quale ragione a carnevale la soprintendenza autorizza l'installazione di una pedana mentre nei giorni feriali lo vieterebbe. Peraltro, ci segnala l'architetto Luca Vignando, già il DPR 384 del lontano 1978 imponeva alle rampe, relativamente alle barriere architettoniche, una larghezza di 150 cm e una pendeza massima del 5%: per capirci, nel caso il plateatico di piazza S.Giacomo fosse rialzato di 40 cm, servirebbe una rampa lunga ben 8 metri per soddisfare la norma di legge.

  • Commenti

  • Il peggior assessore che Udina eabbia mai avuto...Pizza, Pizza e che Pizza...na sola!!! Commento inviato il 04-03-2017 alle 22:05 da Anonimo
  • @lupopaziente, appunto... Commento inviato il 23-02-2017 alle 17:06 da anonimouncorno
  • Forse bisognerebbe essere più attenti sulle misure. Riporto : 8.1.11 Rampe Non viene considerato accessibile il superamento di un dislivello superiore a 3,20 m ottenuto esclusivamente mediante rampe inclinate poste in successione. La larghezza minima di una rampa deve essere: - di 0,90 m. per consentire il transito di una persona su sedia a ruote; - di 1,50 m per consentire l'incrocio di due persone. Ogni 10 m di lunghezza ed in presenza di interruzioni mediante porte, la rampa deve prevedere un ripiano orizzontale di dimensioni minime pari a 1,50 x 1,50 m, ovvero 1,40 x 1,70 m in senso trasversale e 1,70 m in senso longitudinale al verso di marcia, oltre l'ingombro di apertura di eventuali porte. Qualora al lato della rampa sia presente un parapetto non piano, la rampa deve avere un cordolo di almeno 10 cm di altezza. La pendenza delle rampe non deve superare l'8%. Sono ammesse pendenze superiori, nei casi di adeguamento, rapportate allo sviluppo lineare effettivo della rampa. In tal caso il rapporto tra la pendenza e la lunghezza deve essere comunque di valore inferiore rispetto a quelli individuati dalla linea di interpolazione del seguente grafico. Poi esistono le opere provvisionali o di temporaneo adeguamento. Commento inviato il 22-02-2017 alle 18:06 da Giovanni Svara
  • Commento inviato il 22-02-2017 alle 16:29 da al di codroipo. Contributo e ragionamento interessante. Non ci avevo pensato. E di solito penso a tutto. Commento inviato il 22-02-2017 alle 17:03 da Anonimo
  • siamo andati sulla Luna, presto su Marte, milioni di minchioni progettano app inutili che vengono utilizzate si e no una settimana! E nessun ricercatore, prof blablabla, industriale 4.0 ecc... si e' messo a studiare e progetare una carrozzina vermanente funzionale che supera tutti gli ostacoli per poi produrla a basso costo in un'azienda a livello mondiale! Continuiamo a parlare di pedane, ostacoli, gradini... Vogliamo mettere qualche cervello a risolvere il problema una volta per tutte? Costruire una carrozzina che sia un compromesso tra Segway e un carrello per scale (quelli con tre ruote) leggero (magari in fibra di carbonio) poco ingombrante con funzionamento manuale e a batteria! Purtroppo il tutto viene lasciato alla ricerca di qualche piccolo imprenditore... ma se una casa automobilistica si mettesse in testa di costruire una carrozzina del genere i costi sarebbero di un quinto ed il mercato enorme. Collaudo e pubblicita' mondiale a Venezia! Cosi' la finiamo con lavori costosi, malfatti, pedane di autobus che nn vanno, gente incapace di manutenere il tutto, politici e progettisti che ci mangiano sopra i lavori, pedane brutte, vincoli delle soprintendenze ecc... Commento inviato il 22-02-2017 alle 16:29 da al di codroipo
  • xanonimouncorno si deve avere una testa per poterci avere qualcosa dentro. Commento inviato il 22-02-2017 alle 15:28 da lupopaziente
  • Questa nella foto pare una struttura prefabbricata, pronta all'uso, diciamo abbastanza economica. Viceversa quella utilizzata durante le ultime edizioni di Friuli Doc era una struttura molto più complessa e dunque molto più costosa. Ma l'amministrazione Comunale di Udine non ha in testa di fare qualcosa di definitivo? Che consenta ai disabili muniti di carrozzina di salire sopra la porzione di piazza sopraelevata tutto l'anno? Chiedere è lecito, rispondere è cortesia... Commento inviato il 22-02-2017 alle 15:11 da anonimouncorno
  • Sì, come il nuovo Grosmi di Piazzetta Marconi vicino alla Biblioteca. Hanno fatto una caffetteria con un gradino all'ingresso. Nemmeno le mamme con le carrozzine ci riescono ad entrare. Ma a Udine tutto è possibile se si hanno le amicizie giuste. Commento inviato il 22-02-2017 alle 14:53 da Anonimo
  • Come mai non leggiamo più nulla su Baiutti, Blasoni e Bini? E su Da Pozzo mai nulla? Lo sapremo prossimamente.... Commento inviato il 22-02-2017 alle 14:27 da tuttobelviso.it

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ