il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
AVVISO A ZANNIER: NO COMMENT DAI VERTICI LEGHISTI

POLITICI E PARTNER DI STUDIO: LEGITTIMO DUBITARE

Era il 30 ottobre 2014 quando il noto settimanale L'Espresso (vedi foto), a firma del giornalista Paolo Biondani, dedicava un ampio articolo all'ex Ministro del Governo Berlusconi: "Quanti affari con il metodo Tremonti". Ecco un significativo passaggio: "L’ex titolare dell’Economia era stato attaccato più volte, nel ventennio berlusconiano, per gli ipotetici conflitti d’interessi legati al suo studio, ma ha sempre replicato di non aver mai mescolato il suo ruolo di ministro con la sua professione privata. Ogni volta che è tornato al governo, infatti, Tremonti ha sempre rivendicato di aver lasciato ai suoi partner tutte le consulenze dello studio, restandone socio dall’esterno, per ridiventarne titolare solo dopo aver perso la carica. E così nel 2006, durante il governo Prodi, nella sede di via Crocefisso a Milano era ricomparsa la sigla «studio Tremonti», ma nel 2008 il suo nome è sparito dalla lista dei professionisti..."