**
  • Home > Gossip > ANSIA ED ISOLAMENTO DI AGOSTINO MAIO (PD)
  • stampa articolo

    ANSIA ED ISOLAMENTO DI AGOSTINO MAIO (PD)

    791A

    Dal curriculum depositato in Regione Fvg dall'attuale capogabinetto della Governatrice Debora Serracchiani, Agostino Maio (vedi foto con Sara Vito), riportiamo quanto segue: dal 1992 al 1996 membro del direttivo sindacale in ambito lavorativo, dal 1993 al 1997 rappresentante del personale tecnico amministrativo nel senato accademico dell'Università degli Studi di Udine, nel 2004 curatore del libro edito dall'Istituto Gramsci di Trieste "Ricordare Berlinguer: Perchè?", da marzo 2005 ad aprile 2008 segretario cittadino in Udine di un partito politico (resta generico, non riporta indica il Pd), da luglio 2003 ad aprile 2008 consigliere comunale a Udine e membro effettivo di due commissioni consiliari, dal 2008 ad aprile 2013 capogruppo in consiglio comunale di un gruppo costituito da 12 consiglieri (ancora una volta omette il nome del Pd), dal 6 maggio 2013 a dicembre 2013 vice sindaco del Comune di Udine (sindaco Furio Honsell) e assessore alla gestione urbana con deleghe ai lavori pubblici e all'edilizia privata; da dicembre 2013 capogabinetto del presidente della giunta regionale con delega all'Expo 2015 (stipendio tabellare conferito dalla Regione Fvg: 105.000,00 euro). Da sempre molto attento alle nomine del cda della Quiete di Udine è stato fra i principali sostenitori del direttore generale Salvatore Guarneri, poi sempre su sua indicazione presidente di Villa Rissiz. Ad Agostino Maio, nel Pd, attribuiscono varie responsabilità politiche, fra cui la gestione difficile di Villa Russiz, molte scelte della Sanità regionale, fra cui la scelta dell'assessore Maria Sandra Telesca, la sconfitta del referendum di Monfalcone, la sconfitta delle amministrative di Grado, l'assunzione dell'eterno interinale Davide Bonetto (assessore del Pd a san Giorgio di Nogaro) presso l'ufficio di gabinetto della Regione Fvg. Eterno rivale del suo compagno di partito, il consigliere regionale Enzo Martines, oggi Agostino Maio si ritrova in forte difficoltà dopo aver rotto improvvisamente il suo legame con l'ex rettore e sindaco di Udine Furio Honsell attratto dalle sirene del prestigioso incarico con Debora Serracchiani. Il Pd cittadino non lo vuole come candidato sindaco, privo di un bacino elettorale e del coraggio necessario per candidarsi alle regionali, si trova costretto a tifare "Serracchiani uber alles" sperando di seguirla nella sua annunciata fuga romana. Oppure, unica alternativa, ottenere da Sergio Bolzonello, la garanzia di mantenere il posto in Regione Fvg in caso di un'improbabile candidatura ed elezione del vice governatore allo scranno più alto.

  • Commenti

  • Come mai non leggiamo più nulla su Baiutti, Blasoni e Bini? E su Da Pozzo mai nulla? Lo sapremo prossimamente.... Commento inviato il 21-02-2017 alle 12:55 da tuttobelviso.it
  • Tra il marzo 2005 e l'aprile 2008 il "suo" partito ha cambiato nome (nel 2007 da DS a PD), per forza che non dice di quale, è rimasto al suo posto, non si è dimesso dalla carica, come avrebbe dovuto fare per correttezza! Commento inviato il 20-02-2017 alle 15:43 da Anonimo udinese
  • Ma è vero che la Corte dei Conti sta indagando su Villa Russiz per gravi ammanchi di bilancio ? Commento inviato il 20-02-2017 alle 14:35 da anonimo
  • Perbenista sei il classico lavoratore friulano che ha tanto tempo per infangare la gente. Sei anche tanto invidioso dei guadagno altrui. Rosica pire ragazzo Commento inviato il 20-02-2017 alle 00:48 da Anonimo
  • insomma... nel mondo privato avrebbe gia' ricevuto un calcio in beep... nella pa marcia italiana c'e' posto per tutti! Commento inviato il 19-02-2017 alle 18:02 da al di codroipo
  • Personaggio viscido. Piu' che rivale, direi eterno invidioso di Martines... si somiglia tanto con Milano, un altro personaggio attento alla poltrona...Maio, Milano fanno quasi rima. Fortuna vuole che in zona circoscrizione ci pensa il Venanzi. Commento inviato il 19-02-2017 alle 16:12 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ