**
  • Home > Gossip > PAROLE O_STILI:SERRACCHIANI PARAGONA GRILLO A MUSSOLINI
  • stampa articolo

    PAROLE O_STILI:SERRACCHIANI PARAGONA GRILLO A MUSSOLINI

    789A

    Scrive la governatrice del Friuli Venezia Giulia e vice di Matteo Renzi, Debora Serracchiani: "Il 17 e 18 febbraio si tiene a Trieste la prima edizione del convegno “Parole O_Stili”, dedicato all’hate speech. Una due-giorni strutturata per offrire diversi approcci e spunti di approfondimento per affrontare il tema dell’odio in rete, una forma di violenza verbale che sta purtroppo dilagando soprattutto sui social network. Oltre alla possibilità di confrontarmi con i partecipanti – blogger, influencers, normali cittadini interessati – andare a Parole O_Stili è un’occasione per riflettere apertamente con chi segue i miei canali social. L’odio e la violenza passano prima di tutto attraverso le parole... Per formazione culturale e per istinto ho sempre guardato con scetticismo a chi crede che il rimedio alla violenza della rete sia qualche forma di limitazione, insomma – diciamolo – di censura". Eppure basta leggere alcuni tweet della stessa Debora Serracchiani per cogliere quanto dure violente siano le sue parole verso "gli avversari politici". Ad esempio, ben sapendo la connotazione fortemente negativa che viene data oggi al termine "fascismo", specie se riferito a chi non appartiene a partiti di estrema destra, la Serracchiani per attaccare Beppe Grillo twitta (vedi foto): " Da Farage a Alde, da No a Si Euro: Grillo mobilita le folle del web come Benito a piazza Venezia. Tutti applaudono decisioni già prese". Forse per coerenza e per dare il buon esempio, oggi, durante la seconda giornata del convegno Paole O_Stili, Debora Serracchiani farebbe bene a scusarsi con il leader del M5S e con i tanti elettori del movimento. Convegno, fra l'altro, pagato con denaro pubblico e che ha visto sul palco, in nome della par condicio del web Laura Boldrini e Debora Serracchiani.

  • Commenti

  • Oltre il ridicolo! Avanti Serracchiani! Commento inviato il 20-02-2017 alle 23:46 da Pietto
  • Vai smerdacchiani! A breve fuori dalla regione! Anzi no restaci ancora per un po' portala allo sfacelo totale! Commento inviato il 18-02-2017 alle 21:50 da Io
  • @Commento inviato il 18-02-2017 alle 20:45 da Anonimo: ottima deduzione :) Commento inviato il 18-02-2017 alle 21:47 da al di codroipo
  • Nel PD si concentra la quintessenza dell'ipocrisia. Senza limiti. A partire dal proprio posizionamento politico ...di sinistra. Ma dove? Commento inviato il 18-02-2017 alle 20:59 da Anonimo
  • Debby ormai pensa a Roma e le folle del Friuli Venezia Giulia le ha usate per i suoi scopi e adesso non le interessano più. Anche questo è uno strano modo di usare le folle. Commento inviato il 18-02-2017 alle 20:45 da Anonimo
  • Tutto e' partito dalla Boldrini quando aveva (e forse ha tuttora) una squadra della polizia a lei dedicata che controlla tutto quello che si dice a riguardo della Presidente della Camera! La Serracchiani e' ridicola... ed e' un'altra che fa la "verginella"! Il mio parere, da uno che la rete la conosce da quando e' nata e la frequenta da quando c'erano solo i newsgroup ed il www non era ancora nato, e' solo "puzza sotto il naso"! Una volta internet era frequentata al piu' da prof, laureati, laurenadi, ricercatori... e tutto filava liscio fino alla noia! Oggi e' a disposizione di tutti e tutti possono dire la loro! Per me e' meglio mille volte quella di adesso! E' vero... ci sono interventi diretti e non sempre educati... ma va benissimo cosi'! In rete si scrive quello che si pensa in quel momento... e piu' e' "diretta" con i messaggi istantanei e piu' fotografa quel istante! Le minacce sono pari al cane che abbaia e non morde! Anzi... piu' sono eclatanti e piu' cadono nel nulla! Boldrini e Serracchiani sono di un'altra epoca e scommetto che a mala pena sanno accendere un pc e scommetto pure che la loro esperienza in rete e' pari a ZERO! Quindi x favore... non rendetevi ridicole! Un mio zio ex senatore ed ex sottosegretario di stato in molti governi, sorrideva della moda delle scorte che erano iniziate alla fine degli anni 80! Ecco... oggi le "scorte" si sono persino allungate alla rete! Dove andremo a finire? Da niente quando persino c'era il vero terrorismo ad oggi che alla prima foto di una pallottola spuntata si esige o si offre la scorta! Suvvia non facciamoci ridere! Non vuoi rischiare (ma quale rischio) ? E allora vai a lavorare in fabbrica! La rete e' libera e deve restare libera! Se uno si sente ingiuriato, diffamato e calunniato gli strumenti ci sono! Ma se molti reati sono stati depenalizzati un motivo dovra' pure esserci no? Non e' per caso che chi non e' portato al comando... se monta in scagno... poi si gasa? Per nn dire altro di piu' marrone... :) Commento inviato il 18-02-2017 alle 18:23 da al di codroipo
  • Non paragonate il giornalismo dei blog con Montanelli...vi prego... Commento inviato il 18-02-2017 alle 18:01 da Tizio
  • Caro cittadino se non sai cos'è un giornalista leggiti qualche libro di Montanelli e poi ne riparliamo. Bravo Perbenista, non ti curar di loro ma guarda e Frulla! Commento inviato il 18-02-2017 alle 15:29 da anonimo
  • Caro perbenista, un giornalista che si rispetti si attiene ai fatti, li racconta in quanto tali. I commenti e le interpretazioni spettano al lettore. Commento inviato il 18-02-2017 alle 13:53 da Cittadino

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ