**
  • Home > Gossip > CARNIA:AFGHANI CHIEDONO ASILO POLITICO E VENDONO DROGA
  • stampa articolo

    CARNIA:AFGHANI CHIEDONO ASILO POLITICO E VENDONO DROGA

    764A

    Tre arresti, fra cui due cittadini afghani richiedenti asilo politico in Carnia, otto denunce a piede libero e il sequestro di imponenti quantitativi di droga destinata allo spaccio. Questi i risultati di un’operazione dei Carabinieri di Tolmezzo sotto la direzione della Procura di Udine che ha portato al sequestro di oltre tre chilogrammi di sostanze stupefacenti. Premi icona VIDEO in alto e ascolta conferenza stampa dei Carabinieri su TELEFRULLA.

  • Commenti

    12
  • Smerdacchiani sciagura del fvg! Commento inviato il 03-02-2017 alle 22:34 da Io
  • @Commento inviato il 03-02-2017 alle 10:28 da Anonimo: nessun lavoro a questi furbetti! Se hanno diritto all'asilo bene e vedremo, tutti gli altri fuori dall'Italia! Prima gli italiani! Punto! Commento inviato il 03-02-2017 alle 22:27 da al di codroipo
  • Donald dacci una mano, questi musi abbronzati iniziano a darci fastidio e i nostri amministratori ci spogliano per vestire loro. Commento inviato il 03-02-2017 alle 21:57 da canta e balla
  • ..dimenticavo. Puoi anche mandarli a sciare d'inverno e in piscina d'estate. Aumenti posti di lavoro e incrementi l'economia. Commento inviato il 03-02-2017 alle 15:05 da lupopaziente
  • Carnico delle 14.05.. non farti sentire, potrebbero farlo se solo facessero due conti. Si prendono 3 deportati, o immigrati, ad una media di 80 euro al giorno. Una donna tutto fare a 2500 euro al mese, contributi compresi, per farli mangiare, vestire e spese varie altrettanto. alla fine dei conti ti metti in saccoccia oltre 2000 euro. Dimmi tu, è un affare o no. Commento inviato il 03-02-2017 alle 15:02 da lupopaziente
  • Soluzione semplicissima. Ogni cittadino Italiano che crede corretto ospitare profughi in Italia a spesa degli Italiani, faccia domanda di ospitarne uno in casa propria e a proprie spese e il problema sarà finalmente risolto. Ora attendiamo fiduciosi che Brollo, Craighero, Honsel, Demonte, Serracchiani, Garibaldi, Alfano, Renzi, e tutti quelli come loro facciano proprio questo consiglio spensierato ma lungimirante. Dimostrino con i fatti il loro credo. Commento inviato il 03-02-2017 alle 14:05 da Carnico
  • I disoccupati hanno diritto ad iscriversi al collocamento. Gli ospiti no. Non fate sempre le polemiche. Commento inviato il 03-02-2017 alle 12:45 da Anonimo
  • E si disoccupati chi glielo dá il lavoro? Commento inviato il 03-02-2017 alle 10:36 da anonimo
  • Scusi "AL", ma perchè non date lavoro agli ospiti ? Magari delle assunzioni nei Comuni che hanno poco personale. Senza uno stipendio, poveretti, come fanno a vivere ? Commento inviato il 03-02-2017 alle 10:28 da Anonimo
  • Si stanno integrando, hanno preso alla lettera l'invito, a quanto è dato vedere vogliono rendersi finanziariamente autonomi. Non fatevi illusioni, questi conoscono a mena dito tutti i loro diritti. Sanno soprattutto di non rischiare quasi nulla. Inutile farsi illusioni, questa gente sta creando allarme sociale, di fatto non c'è difesa, sanno benissimo che la faranno franca. Tempo fa sentivamo un'affermazione che di per sé ha dell'incredibile: "Nessuno tocchi Caino". Ecco nella realtà, Caino, conosce fin tropo bene la remissivita' di Abele e contro di Lui rincara la dose... Commento inviato il 02-02-2017 alle 20:15 da anonimouncorno
  • “Stop agli immigrati islamici negli Stati Uniti”: due italiani su tre stanno con Donald Trump 01/02/2017 Il 66% degli italiani, due su tre, sono d’accordo con la stretta sull’immigrazione islamica negli Stati Uniti. “Stop ai rifugiati in Usa, leader Ue: siamo contrari. Trump: non voglio il vostro caos. A chi dai ragione?”. Questo il testo della domanda che SkyTg24 ha sottoposto ai propri spettatori lunedì, per sondare l’opinione degli italiani in merito alla chiusura temporanea delle frontiere americane ai rifugiati provenienti da sette paesi islamici considerati “a rischio”. Il risultato è apparso fin da subito netto e inequivocabile. Gli italiani stanno senza dubbio con il Presidente americano: una percentuale pari al 66% di coloro che hanno risposto alla domanda, ha infatti dichiarato la propria preferenza per la scelta attuata da Donald Trump mentre solo uno su tre si dice concorde con i leader europei, che hanno espresso la propria contrarietà alla scelta attuata dal neo inquilino della Casa Bianca. Commento inviato il 02-02-2017 alle 18:14 da al di codroipo
  • https://twitter.com/FCoglioni/status/826864028282736656 Commento inviato il 02-02-2017 alle 18:12 da al di codroipo
  • Al, condividi dut al 10000000000/100 Commento inviato il 02-02-2017 alle 17:28 da amì di Al di Codroip
  • Basterebbe che i nostri tanto Onorevoli Politici e governanti avessero un pochino chiara la distinzione tra diritti "base" e quelli invece frutto di conquiste e sacrifici PERSONALI! Così, per esempio, nessun discute che un professionista o un politico possa pagarsi le ferie sciando magari a Pramollo, alloggiato in albergo. Viceversa un operaio difficilmente potrà permettersi questo lusso per i propri figli. La faccenda immigrati nasce da tanti comodi fraintendimenti e illusioni regalate sulla testa, e con le tasche, degli italiani. Il diritto al lavoro non esiste per la gran parte di noi e non può perciò essere venduto ad altri. Tantomeno se questi altri non possiedono i requisiti minimi richiesti dal mercato per lavorare lecitamente (non bastano neppure una lingua ufficiale o istruzione tecnico professionale). Avere l'arroganza di "educare / convertire" interi continenti o stati esteri è chiaramente una provocazione per prendere tempo non sapendo che pesci pigliare...ormai. Tutti gli stati democratici, accoglienti, europei ed esteri ci sono già passati: perché non andarsi a studiare le loro leggine odierne e soprattutto la loro efficienza e severità nel dare lavoro a stranieri? Trump escluso ovviamente, si potrebbe guardare al Canada o all'Australia.... Commento inviato il 02-02-2017 alle 17:22 da cittadino
  • Speriamo che si voti prima di giugno altrimenti gli italiani dimenticano tutto e votano quello che viene propinato loro dalla televisione, ergo dal potere dominante. Commento inviato il 02-02-2017 alle 17:13 da anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ