**
  • Home > Gossip > SERRACCHIANI ZITTA E FERMA NELLA RIFORMA ELETTORALE
  • stampa articolo

    SERRACCHIANI ZITTA E FERMA NELLA RIFORMA ELETTORALE

    67d

    Ha devastato la geografia della Regione Fvg inventandosi le Uti e abolendo la Province. Ha riempito di dirigenti veneti la Regione e gli enti ad essa collegati. Ha chiuso ospedali e insoddisfatto buona parte della sanità regionale. Non ha, invece, messo mano ad alcuna riforma sulla legge elettorale regionale per paura di scontentare la maggioranza che siede a Palazzo Oberdan, troppo intenzionata a fare un altro mandato. E così dopo tanti annunci e proclami, Debora Serracchiani (vedi foto manifesto) fra una puntata a Porta a Porta ed una comparsata a Ballarò non ha trovato il tempo per chiedere ad Enzo Martines (Pd), presidente della commissione competente, di ascoltare le richieste del territorio e dei sindaci di tutti i partiti politici. La più grave delle dimenticanze è stata quella di non abolire il divieto ai sindaci di candidare in Consiglio regionale; ad oggi devono dimettersi almeno tre mesi prima. La seconda è stata quella di non aver cancellato il collegio regionale dell'Alto Friuli, per il timore di rafforzare troppo sindaci con forte consenso anche nel collegio di Udine: parliamo del sindaco di Gemona Paolo Urbani o di quello di Tarvisio Renato Carlantoni per fare un esempio. Imbarazzante trasversalità e scambio di favori con il centrodestra. A non volere abolire l'incandidabilità dei sindaci è il centrosinistra visto che saranno in molti i consiglieri regionali del centrosinistra a correre per un secondo mandato. A non volere l'abolizione dell'Alto Friuli è il centrodestra per favorire quei sindaci del collegio di Udine che troppo temono i colleghi sopracitati. Nulla di fatto, ancora, nemmeno sulla doppia preferenza di genere, ma qui Martines dovrà attivarsi se non vorrà perdere ogni credibilità fra le compagne. Altra riforma che improvvisamente potrebbe passare è quella che prevede che anche il candidato governatore classificatosi al terzo posto possa essere presente in consiglio regionale. Stando ai sondaggi, infatti, non sarebbe ben chiaro fra Centrosinistra, Centrodestra e M5S a chi spetterà la medaglia di bronzo.

  • Commenti

    12
  • Sarà un qualificatissimo CDA che deciderà il futuro digitale della regione. Una sicurezza. Commento inviato il 01-02-2017 alle 20:36 da Insiel Trieste
  • Chissà chi sarà il successore di Pippi. Sarà interessante capire la logica della scelta effettuata che consentirà di capire le reali prospettive di Insiel nella mente della Regione, o la capacità della Regione di decidere riguardo il futuro digitale del Friuli Venezia Giulia. Siamo molto scettici. Commento inviato il 31-01-2017 alle 23:09 da Pippi calze lunghe
  • Toy boy, yes man, Pippi, attore, twitter e distintivo, laureati maglia gialla, cocchi e cocchi, lingua lunga, accompagnatori e accompagnatrici. Stiamo parlando della società a cui è affidata l'informatizzazione della regione o di uno scarlet diva movie di cui la presidente e il presidente sono i registi? Asia Argento for president. Commento inviato il 30-01-2017 alle 23:37 da Cine cultore
  • Insiel lasciata in balia ad un CDA di persone totalmente estranee alle attività ed ai progetti Insiel. Presidente solo twitter e distintivo, che ha fatto la fortuna con foto Renzi Serracchiani, zero competenze, zero stima dipendenti. #PresidenteInsielAcasa #PDAcasa Commento inviato il 30-01-2017 alle 23:04 da #PresidenteInsielAcasa
  • Il presidente può farcela? Forse si. Sicuramente è regionale. Sicuramente non ha altro. Sicuramente se fallisce si brucia. A questo punto alcuni suggerimenti gratuiti da chi segue con attenzione i fatti di INSIEL. Non fidarti del toy boy , di applicazioni e servizi ne sa na mazza e non gode di rispetto interno. Non fidarti dell'attore perchè ha già gestito l'azienda per 3 anni e leggo che il periodo era considerato il peggiore sino all'arrivo della "Pippi". Presidente mettici del tuo e provaci. Auguri Commento inviato il 29-01-2017 alle 15:14 da Anonimo
  • Perbenista , bisognava seguire il suggerimento di fare un Post su INSIEL, Mi pare di capire che la situazione e l'atmosfera sia tragica. Commento inviato il 29-01-2017 alle 14:52 da perbenista visto?
  • Un quesito per il CDA: avete chiuso il rapporto con la DG perchè avete analizzato i segreti risultati della Survey fatta ai dipendenti mesi fa? Avrete avuto coscienza che il management scelto dalla DG e la DG stessa erano considerati male dai dipendenti? Siete rimasti colpiti perchè l'ambiente Insiel deteriorato da scelte nefaste e ingiustificati premi per taluni ha portato il dipendente ad entrare malvolentieri in azienda? Commento inviato il 29-01-2017 alle 14:44 da Anonimo
  • Un quesito per il CDA: avete chiuso il rapporto con la DG perchè avete analizzato i segreti risultati della Survey fatta ai dipendenti mesi fa? Avrete avuto coscienza che il management scelto dalla DG e la DG stessa erano considerati male dai dipendenti? Siete rimasti colpiti perchè l'ambiente Insiel deteriorato da scelte nefaste e ingiustificati premi per taluni ha portato il dipendente ad entrare malvolentieri in azienda? Commento inviato il 29-01-2017 alle 14:44 da Anonimo
  • Cestinare valerio,cestinare licursio toy boy per opportunità,cestinare gli yes men che hanno dimostrato solo totale incapacità e mancanza di cervello e puntare su chi ha sempre pensato al bene di insiel. Commento inviato il 29-01-2017 alle 14:30 da A
  • WE CHANGE può funzionare finalmente. Non Fumo negli occhi a qualche babbeo che ci crede o fa finta di crederci. Il vero cambiamente che può far risollevare l'azienda è cestinare Valerio e i cocchi o cocche della EX dg. Per far carriera bastava avere lingua lunga o fare da accompagnatore/trice. Cambiamento=Pulizia Commento inviato il 29-01-2017 alle 14:17 da Anonimo
  • Mandi Mandi hai ragione. Speriamo che i funzionari regionali capiscano che chi si trovano davanti non sono il vero valore di Insiel, ma solamente delle mezze figure messe lì perchè riverenti o altro. Commento inviato il 29-01-2017 alle 14:06 da Anonimo
  • La mente del disastro finalmente a casa. ora e il tempo del suo fedele esecutore. #valerio-a-casa Commento inviato il 29-01-2017 alle 13:59 da Giova
  • sembra che gli attuali protetti della ex DG, assurti ad alti ruoli dopo una rapida ed inspiegabile carriera, se a contatto con funzionari regionali dimostrano la loro totale inconsistenza e dabbennaggine. Se vengono presi come paragone parrebbe che Insiel sia senza speranza. Commento inviato il 29-01-2017 alle 13:55 da mandi mandi
  • La regione e il cda nemmeno immaginano la reale situazione di Insiel a cui si è arrivati a causa di un organigramma creato su tutto fuorché su competenze e professionalità individuali dei dipendenti. Azzerare l'organigramma e ricominciare, altrimenti gli attuali protetti della dg la collaborazione dei dipendenti se la sognano. Commento inviato il 29-01-2017 alle 12:48 da Anonimo
  • Troppo tardi per recuperare i voti dei dipendenti Insiel. La Serracchiani ha distrutto la società mettendola in mano a degli incompetenti autoreferenziali. La direttrice è stata silurata, il Presidente twittatore ex venditore di pannelli solari è il nulla ed il CDA non ha alcuna competenza sull'attività svolta dal Insiel. Laureati maglia gialla assunti con contratti di apprendistato, organigramma basato sulle simpatie e ..., competenze professionali sacrificate per faide interne, investimenti e progetti sbagliati, banda larga ancora utopia, Regione ormai fra le ultime in Italia. Alla presidente romana non interessa nulla né della Regione né di Insiel e i politici locali non hanno la forza di dire nulla. Le prossime scelte, se fatte senza criterio, affonderanno definitivamente la barca. Commento inviato il 29-01-2017 alle 11:01 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ