il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
AVVISO A ZANNIER: NO COMMENT DAI VERTICI LEGHISTI

POSSIBILE IMPEACHMENT PER IL RETTORE DE TONI

Il Messaggero Veneto di oggi, importante quotidiano in ottimi rapporti istituzionali con l'Università di Udine e non distante dal Pd, ipotizza nel corso di un'intervista a Sergio Bolzonello, un possibile interesse del Rettore Alberto Felice De Toni (vedi foto) alle primarie del centrosinistra per le prossime regionali. Lo stesso vice presidente Sergio Bolzonello (Pd) non nega e neanche si dice stupito da tale ipotesi. Ennesimo segnale dopo la Festa del Pd presso strutture dell'Ateneo Udinese e dopo la partecipazione dello stesso De Toni alla Leopolda di un forte legame fra il Rettore e il Partito Democratico. Eppure diversi professori dell'Università friulana ricordano come De Toni nel 2008, che all'epoca era preside di ingegneria, quando Honsell si dimise nove mesi prima della sua scadenza per candidarsi alle comunali di Udine, era indignato al punto da voler proporre un "impeachment" per Honsell. Con la legge 240/2010 oggi una maggioranza di due terzi del senato accademico può sfiduciare il Rettore e mandare il corpo elettorale ad elezioni. Oppure, ipotizza sempre qualche docente, si potrebbe fare una denuncia alla Commissione di Garanzia, giacchè all'art.8 è riportato "Il Rettore...è responsabile del perseguimento delle finalità dell'Università", quindi deve mantenere un ruolo istituzionale di super partes.