**
  • Home > Gossip > REGIONE FVG: FRANCO MILAN NON ECCEPISCE SULLA CASTA
  • stampa articolo

    REGIONE FVG: FRANCO MILAN NON ECCEPISCE SULLA CASTA

    706A

    Peculato, falso e truffa le ipotesi formulate dal pm Massimo De Bortoli, che in questi giorni ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari ai diretti interessati. Nei guai anche Sara Faccio (vedi foto), 37 anni, di Ronchi dei Legionari, la segretaria particolare di Panontin, cui si contesta un’ipotesi di falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, in concorso con l’assessore e con Spitz. Un vero esempio di carriera fulminante, altro che cervelli in fuga. E' il caso quasi commuovente della signorina Sara Faccio impiegata fino al metà del 2008 come banconiera al bar della Regione Fvg a Palazzo Oberdan. Poi, improvvisamente il vice presidente della giunta regionale, leader di An, Luca Ciriani si accorge che Sara Faccio è sprecata dietro al banco del bar e decide di portarla con se nella sua segreteria particolare. Passano altri cinque anni, Renzo Tondo perde le elezioni, la giunta del centrodestra abdica a favore di quella di centrosinistra e Debora Serracchiani parte con un nuovo esecutivo regionale di soli 8 membri. Ci si avvia verso una stagione di rinnovamenti, eppure Sara Faccio sopravvive al cambio di guardia e, immediatamente, trova subito posto come addetta di segreteria nello staff di un altro potente assessore, ma del centro sinistra: Paolo Panontin. Adesso dovremo capire se la Regione Fvg avrà lo stesso pugno di ferro che ha avuto per scoprire il nome del cattivo dipendente che avrebbe affisso una stampata del blog del Perbenista in una bacheca del Palazzo. Solo alcuni giorni fa la Direttrice Centrale Anna Del Bianco assieme alla dott.ssa Chiara Paternoster convocarono decine di pubblici dipendenti. E oggi che si ipotizza un reato ben più grave per un dipendente della Regione Fvg che succede? Intoccabile perchè di fiducia dell'assessore al personale Paolo Panontin, anche egli indagato in concorso con la Faccio?

  • Commenti

  • per i dipendenti della regione c'è il codice di comportamento e d'obbligo il corso anticorruzione per loro tutto è consentito non votiamoli più!!! Commento inviato il 17-12-2016 alle 22:19 da Anonimo
  • Bravo Gasper, per me c'è qualche personaggio che sta in Regione grazie alla politica o a certi politici da decenni... Indaga Marco Commento inviato il 17-12-2016 alle 14:08 da Io
  • Scusate ma da quanti hanni la Gasparotti è in Regione? E al seguito di chi? La musica è vecchia e non cambia. Sarebbe possibile vedere pubblicati i nominativi dei vari dipendenti dei gruppi consigliari regionali, compensi e a chi fanno capo direttamente? Vai Marco. Commento inviato il 17-12-2016 alle 08:20 da Gasper
  • Aggiungete alla lista i manager di Insiel. Venuto da Milano a dirigere fior di laureati locali, magari spostati al call Center per non fare ombra, un personaggio che vanta di essere stato iscritto al Politecnico di Milano. Perbenista verifica anche l'iscrizione ... . Tutto questo mentre la Serracchiani era impegnata altrove e in Insiel si cominciava a piangere per lu purghe interne. E adesso lei piange? Un atto di coraggio riparatorio, mandi a casa gli incompetenti e valorizzi la società in house o la metta sul mercato. Commento inviato il 17-12-2016 alle 06:59 da Anonimo
  • Tutti a casa a lavorare nel privato! E poi vediamo quanto sopravvivono. Commento inviato il 17-12-2016 alle 01:44 da Gianni1956
  • E tutti i visitors e gli amici degli amici dove li mettiamo? Svolta subito ... Commento inviato il 16-12-2016 alle 15:00 da Anonimo
  • Guarda caso tutti i potenti che hai citato sono entrati in Regione senza concorso: Sara Faccio, Anna Del Bianco, Franco Milan ... quindi! Commento inviato il 16-12-2016 alle 14:05 da Anonimo
  • Si sentono onnipotenti Commento inviato il 16-12-2016 alle 14:00 da Anonimo
  • Si dovrebbe capire che si è giunti alla Frutta....vedi voto di domenica 4 dicembre...dx e sx..... Commento inviato il 16-12-2016 alle 07:55 da Kit Karson

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ