**
  • Home > Gossip > CASO PANONTIN: TORRENTI VENNE SOSPESO PER MENO
  • stampa articolo

    CASO PANONTIN: TORRENTI VENNE SOSPESO PER MENO

    701A

    Il 7 agosto 2014, Debora Serracchiani confermò di essere stata informata «tempestivamente» da Gianni Torrenti. «Da una prima ricognizione - osservò la presidente - emerge che non è stato arrecato alcun danno all'amministrazione regionale e che si tratta di eventi antecedenti all'assunzione della carica, venuti alla luce a seguito di verifiche portate a termine proprio dalla direzione regionale che fa capo all'assessore». A prescindere «da ogni altra successiva valutazione e decisione», concluse, «è apprezzabile che Torrenti, ricoprendo una carica pubblica, abbia scelto di compiere volontariamente un atto di trasparenza. Tuttavia ritenendo che il fatto fosse di una sua intrinseca gravità, decise di avocare alla presidenza le deleghe dell'assessore». Peculato, falso e truffa le ipotesi formulate dal pm Massimo De Bortoli, che in questi giorni ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari ai diretti interessati fra cui l'assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Protezione Civile Paolo Paontin (vedi foto) assieme al suo autista e alla sua segretaria particolare. Rogna ben più pesante per l'ex severa vice segretaria nazionale del Pd, poichè questa volta ad essere indagato non si tratta di un eletto e nemmeno di un assessore indicato dalla segreteria di un partito politico ma di un esterno bocciato dagli elettori e ripescato e inserito da lei stessa in giunta. Qualche anno primo, alla vigilia della sua candidatura a governatrice Debora Serracchiani pretese addirittura la non candidatura di chi solo in odore di avviso di garanzia per un reato molto più "comune" come quello delle spese pazze. In questo caso, inoltre, a differenza che nel caso Torrenti, il danno all'amministrazione ci sarebbe stato e la vicenda interesserebbe Panontin nel pieno del suo mandato. Nota cinica: Paolo Panontin è assessore (quindi esempio) alle Autonomie Locali e al personale.

  • Commenti

  • Josefa Idem è stata dimessa per molto meno. Se la procura controllasse l'uso delle auto di servizio anche delle aziende partecipate e in house ne scoprirebbe delle belle e farebbe piangere ancora la Presidente. Indaga Marco, fai qualche domanda in giro. Commento inviato il 17-12-2016 alle 11:29 da Kit Karson
  • Pensate che in Germania un paio d'anni orsono un ministro si è dimesso in quanto avrebbe copiato parzialmente la tesi di laurea. In Regione, ipotesi di truffa, peculato e falso non sono invece sufficienti !! Commento inviato il 16-12-2016 alle 01:40 da Anonimo
  • Confronto con il caso delle firme ("ricopiate" perché raccolte con modalità sbagliate) di Palermo di 4 anni fa, ed emerso stranamente solo alla vigilia del referendum: allora i pentastellati non ottennero neanche un seggio, e non venne arrecato alcun danno a quell'amministrazione comunale, ma la Serracchiani si straccia ancora le vesti ... Commento inviato il 14-12-2016 alle 03:56 da Anonimo udinese
  • Ora si attiveranno i potenti direttori regionali e faranno archiviare il fascicolo, come al solito Commento inviato il 13-12-2016 alle 14:53 da Anonimo
  • MA SIETE FUORI? VA BENE COSI'? PECULATO, FALSO E TRUFFA LE IPOTESI FORMULATE DAL PM MASSIMO DE BORTOLI. E QUESTO, RAGAZZI, E' PENALE. Commento inviato il 13-12-2016 alle 13:45 da SKANDALO SERRAKRAK
  • Stupidaggini delle procure per fini politici. Le solite Commento inviato il 13-12-2016 alle 12:22 da Anonimo
  • " le regole si applicano ai nemici, per gli amici si interpretano e, se non sufficiente, si cambiano" Sino ad ora la petulante capitolina ha tenuto fede a questo suo credo. Commento inviato il 13-12-2016 alle 10:45 da lupopaziente
  • E' vero, sono manadis, ma per altri e per molto meno lo sputtanamento è durato mesi. Commento inviato il 13-12-2016 alle 09:50 da Anonimo
  • Sono d'accordo: monàdis. Non che mi siano simpatici, ma comunque monàdis ! Commento inviato il 13-12-2016 alle 08:56 da Anonimo
  • ho letto da altre parti la notizia! Per me e' tempo perso! Sciocchezze che manco commento per non perdere tempo! Indagare su fatti gravi e nn in queste "monadis" !!! Commento inviato il 13-12-2016 alle 08:37 da al di codroipo
  • le Leggi per i kompagnosky si iterpretano, per tutti gli altri si applicano e si sputtanano... anche sotto le coperte! Commento inviato il 13-12-2016 alle 08:12 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ