**
  • Home > Gossip > SE I NOSTRI POLITICI FOSSERO COERENTI
  • stampa articolo

    SE I NOSTRI POLITICI FOSSERO COERENTI

    675A

    Se Enrico Bertossi (in foto con Roberto Cosolini e Furio Honsell) desidera candidarsi contro il centrosinistra alle prossime amministrative, non perda tempo e si dimetta immediatamente dalla presidenza dI Informest, poltrona ricevuta da Debora Serracchiani in cambio del sostegno alle scorse regionali. Se il rettore Felice De Toni vuole candidarsi sindaco di Udine per il centrosinistra, si dimetta assieme a Damiano Degrassi dalla Fondazione Crup; il primo è incompatibile quale legale rappresentante dell'Università, il secondo è stato nominato dal Consorzio Universitario, ente che da un paio di anni è stato sciolto. Se Debora Serracchiani ambisce ad un ruolo nel prossimo governo romano, qualora in Regione Fvg al referendum dovesse vincere il No si dimetta, ammettendo la propria sconfitta e giustificando le sue infinite uscite sulle emittenti televisive nazionali. Se Sergio Bolzonello vuole essere il prossimo candidato governatore del Pd in discontinuità con quanto fatto da Debora Serracchiani si dimetta in senso di protesta e disaccordo. Se la Diocesi udinese e pordenonese vogliono recuperare credenti, dopo l'imminente ingresso che si apprestano a compiere nel cda della Fondazione Crup, aiutino i tanti disoccupati e senza tetto invece che le lobby delle categorie economiche. Se Pino Roveredo vuole continuare a fare il garante dei detenuti, giri maggiormente per le carceri della Regione e segnali le tante criticità, invece che riempire il suo profilo Facebook di foto scattate nelle vari eventi culturali. Se Piero Fontanini vuole candidarsi sindaco per il centrodestra a Udine, dia un segnale di buona amministrazione e mandi a casa i tanti assessori della giunta provinciale ancora stipendiati benchè privi di deleghe operative.

  • Commenti

    12
  • W i Cjarsons di Milan. Commento inviato il 30-11-2016 alle 10:01 da Aproposito
  • Occhio Zanna Bianca che questi querelano... Commento inviato il 30-11-2016 alle 10:00 da anonimo
  • Tre stronzi in un'unica immagine Commento inviato il 29-11-2016 alle 16:07 da Zanna bianca
  • bruciamo tutti cdx e csx, a Tarcento durante l'epifania il fumo andra sicuramente a destra verso est( dice il proverbio: se el fum al va a soreli ievat cjape le borse e va a marciat) che vuol dire; c'è abbondanza, certamente bruciandoli tantissimi soldi si risparmierebbe.HA... HA... HAHA buona questa Commento inviato il 29-11-2016 alle 08:39 da Anonimo
  • Basta con queste filIPPICHE !! Commento inviato il 29-11-2016 alle 03:05 da Anonimo
  • Non sono un tifoso di Marsilio, sia chiaro, ma di certo la Serracchiani e Tondo hanno fatto più danni di lui. Commento inviato il 28-11-2016 alle 23:21 da Anonimo
  • Marsilio ha distrutto la Carnia e il PD cranico, ha lavorato solo per sé è per gli amici più vicini Commento inviato il 28-11-2016 alle 15:27 da Anonimo
  • Ormai vanno di moda le renne... Commento inviato il 28-11-2016 alle 15:15 da Babbo Natale
  • ..e il cavallo? il cavallo come sta. Ci siamo dimenticati di lui.... Commento inviato il 28-11-2016 alle 15:13 da lupopaziente
  • Siamo vicini a Natale? Sembrano i tre magi. Commento inviato il 28-11-2016 alle 14:28 da Anonimo
  • Vai Pieri! Commento inviato il 28-11-2016 alle 14:25 da Pieri
  • @Carnico. Grande! Commento inviato il 28-11-2016 alle 14:09 da IOVOTONO
  • Alcuni mesi fa la Serracchiani, presidente della Regione e assessore alla montagna imputava al Popolo Carnico di non esser capace di far turismo e che alle volte basterebbe un Mandi in più per cambiare le sorti di questo territorio. Ora notiamo che a qualcuno vengono elargiti fondi per fare turismo (cosa buona e giusta) ma ad altri che hanno stesse necessitá e forse qualche carta in più da giocare nel settore turistico estivo e invernale non viene riservata alcuna attenzione, anzi. Cara Serracchiani si risparmi le filippiche e cerchi di essere più coerente. La montagna non è solo Boschi Carnici, Aplis, Carnia Welcom, le Terme, gli amici di Paluzza e di Arta o la carriera politica del sindaco di Tolmezzo, bensì gli interessi di un territorio molto più vasto che solo in Carnia conta 28 comuni. Mi auguro vivamente nell'interesse di questo territorio a Lei diventato suddito, che la Sua carriera politica in regione abbia termine al più presto e che al Suo posto arrivi una persona (di sinistra o di destra non è affar che mi rigurdi) che si dedichi veramente ai problemi di questa zona. Rimpiango Illy, un po meno Tondo, ma Lei... W il 2018! Commento inviato il 28-11-2016 alle 14:07 da Carnico
  • Se quello che leggo è vero mi chiedo cosa aspetta a dimmettersi il nostro Sindaco. Commento inviato il 28-11-2016 alle 13:36 da Fornidisopra
  • Il doppio di quello che viene dato per l'albergo diffuso di Sutrio... mah! E poi dicono che non ci sono soldi. Per qualcuno però li trovano! Commento inviato il 28-11-2016 alle 13:30 da Priola

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ