il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
REPORT SUL CASO MASCHERINE FARLOCCHE FVG

FONDAZIONE CRUP:ENTRA LA DIOCESI, DE TONI INCOMPATIBILE

Il 30 aprile 2017, scadrà il consiglio di amministrazione della potente Fondazione Crup, oggi presieduta da Lionello D'Agostini (vedi foto con De Toni). Nel cda siedono anche i vice presidenti Oldino Cernoia e Gianfranco Favaro, oltre a Silvio Beorchia, Gian Battista Cignacco, Claudio Filipuzzi, Lodovico Nevio Puntin, Marco Maria Tosolini e Danilo Raffaele Villalta. I componenti dell'organo di indirizzo della Fondazione Crup hanno il potere di nominare e revocare i componenti del consiglio di amministrazione e determina i relativi compensi (in allegato Pdf lo Statuto). Salvo una diversa deliberazione unanime dell'Organo di Indirizzo, l'elezione alle cariche del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale avverrà secondo il seguente procedimento:
  • ciascun componente potrà presentare una lista di uno o più candidati, contraddistinti da numeri crescenti, in un numero massimo pari a quello dei nominandi;
  • ciascun componente potrà votare per una sola lista;
  • i voti ottenuti da ciascuna lista saranno divisi per uno, due, tre, quattro, ecc., fino ad un numero pari a quello dei nominandi;
  • i quozienti ottenuti saranno assegnati progressivamente ai candidati di ciascuna lista, nell'ordine dalla stessa previsto e verranno disposti in graduatoria decrescente;
  • risulteranno eletti coloro che, considerate le liste singolarmente, otterranno i quozienti più elevati;
  • i voti ottenuti da uno stesso candidato in più liste non possono essere sommati;
  • in caso di parità del quoziente, sarà preferito il candidato della lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti e, a parità di voti, il più anziano d'età.

I candidati da inserire nelle liste sono prescelti con criteri selettivi/comparativi, assicurando la presenza del genere meno rappresentato. Questi i membri designati che conpongono l'organo di indirizzo e rimarranno in carica fino al 30 aprile 2018:

Casimiro Fornasiero  – Provincia di Udine
 Valter Giugni – Provincia di Pordenone
 Flavia Brunetto – Comune di Udine
 Paolo De Paoli – Comune di Pordenone
Edgarda Fiorini – C.C.I.A.A. di Udine
 Maurizio Cini – C.C.I.A.A. di Pordenone
Flavio Pressacco – Comune di Aquileia
 Katia Masotti – Comune di Cividale
 Sergio Dell’Anna – Comune di Sesto al Reghena
 Alberto Felice De Toni ** – Università  degli Studi di Udine
 Liviana Covre – Consorzio Pordenone per la Formaz. Superiore gli Studi Universitari e la Ricerca
Alessandro Proclemer – Azienda Ospedaliero Universitaria di Udine
Damiano Degrassi – Consorzio Universitario del Friuli
Gianfranco Ellero – Deputazione Storia Patria per il Friuli
Franco Calabretto – Centro Iniziative Culturali Pordenone
Andrea Mascherin – Ordine Avvocati - Provincia di Udine
Giorgio Della Ragione – Ordine Avvocati - Provincia di Pordenone
Barbara Comparetti – Ordine degli Avvocati di Tolmezzo
Luigi Conte – Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Udine
Piero Cappelletti – Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Pordenone.
Questi i membri cooptati in carica fino al 30 aprile 2018 Gian Carlo Menis, Pompeo Pitter, Federico Vicario, Michela Colin.
**Va notato che il solo Rettore dell'Università di Udine, Magnifico e Felice Alberto De Toni, siede nell'organo di indirizzo della Fondazione quale membro autodesignato dal proprio ente di cui è legale rappresentante. La cosa prima era inopportuna, oggi è vietata. Con l'abolizione delle Province, al posto dei due enti locali (Provincia Udine e Provincia Pordenone) entreranno fra i soci della della Fondazione Crup la Diocesi di Udine e quella di Pordenone.