**
  • Home > Gossip > LANCELLOTTI: IL PORTAVOCE CENSORE DELLA SERRACCHIANI
  • stampa articolo

    LANCELLOTTI: IL PORTAVOCE CENSORE DELLA SERRACCHIANI

    664A

    Ne da ampio spazio il Messaggero Veneto odierno; un'intera trasmissione, dopo quella dedicata al centrodestra, sullo stato di salute del Pd regionale e alle prossime candidature in vista del 2018. Ma, il vero quesito, attorno a cui è ruotata l'inera puntata che andrà in onda questa sera alle ore 21 sul canale 110 di Udinese Tv è: "Debora Serracchiani si ricandiderà alla guida della Regione nel 2018? In caso contrario a chi lascerà il testimone?". Il PD regionale ha collaborato squisitamente alla riuscita della trasmissione e per questo ringraziamo i senatori Francesco Russo, Carlo Pegorer e Ludovico Sonego, i deputati Anna Malisani e Paolo Coppola; l'europarlamentare Isabella De Monte; l'assessore regionale Cristiano Shaurli, il presidente del consiglio regionale Franco Iacop, il consigliere regionale Enzo Martines e il capogabinetto della giunta Agostino Maio, oltre all'on. Serena Pellegrino e al consigliere regionale Stefano Pustetto di Sel. Tuttavia, la principale protagonista della trasmissione, dopo oltre 70 giorni di continui inviti ha sempre declinato di farsi intervistare dal Perbenista nonostante le sue tantissime interviste e presenze a confronti pubblici (ieri al Tg e questa sera sarà nella sala consiliare della Provincia di Gorizia a parlare di referendum). Abbiamo persino scritto e riscritto al suo portavoce (vedi foto) Giancarlo Lancellotti chiedendo almeno la possibilità di parlare con Debora Serracchiani durante la trasmissione al telefono, oppure di farci inviare una mail con scritte poche righe in merito alle sue intenzioni future; abbiamo chiesto al suo portavoce, di partecipare lui alla trasmissione o di scriverci lui una breve risposta (vedi al termine del post). Nulla: il silenzio più totale celato dietro impegni già assunti. Noi siamo convinti che la governatrice come hanno fatto tutti gli esponenti politici, anche parlamentari, del centrodestra  e del centrosinistra regionale, non possa rifiutarsi di rispondere alle domande lecite che riguardano il suo ruolo politico e non possa distinguere fra giornalisti simpatici e giornalisti antipatici a lei o al suo staff. Noi crediamo che un portavoce che percepisce 95.000 euro assunto dalla Regione Fvg debba fare il portavoce e non il censore, almeno fino a quando quel legittimo stipendio da dirigente regionale verrà pagato con i soldi di tutti i contribuenti e non solo degli iscritti al Pd. La stessa fotografia, riportata sul profilo Facebook di Giancalo Lancellotti (vedi foto), portavoce della Governatrice, ci appare quanto mai inadatta e poco rispettosa verso i cittadini della Regione e le varie istituzioni con cui lui si confronta in nome e per conto di Debora Serracchiani.

    ----- Messaggio originale------

    Da: marcobelviso@libero.it
    Data: mar, 22 nov 2016 10:33
    A: Lancellotti Giancarlo;
    CC: Maio Agostino;Serracchiani Debora;
    Oggetto: RICHIESTA INTERVISTA O DICHIARAZIONE

    Egregio dott. Giancarlo Lancellotti, come Lei saprà certamente, questo pomeriggio alle ore 15 registriamo una trasmissione dedicata al Pd regionale e alla sua classe dirigente. Il vero tema della trasmissione sarà cercare di capire chi saranno i prossimi candidati alla guida della Regione Fvg e della città di Udine. La Governatrice Serracchiani si ripresenterà? Quando scioglierà le riserve? Se non dovesse essere lei, chi sarà il candidato che ha in mente Debora Serracchiani e per quale ragione? Quale è il quadro di alleanze che ha in mente? intende allargare la coalizione verso sinistra oppure verso il centro?
    Nel corso di questa trasmissione manderemo in onda una lunga serie di interviste fatte a deputati, senatori, assessori regionali e consiglieri regionali del Pd regionale. L'invito è ancora valido qualora la governatrice volesse partecipare alla nostra trasmissione anche con una semplice intervista in esterna o una telefonata in studio. Oppure attendiamo una Vostra breve mail di risposta entro le ore 14 di oggi da leggere in trasmissione. Oppure in quanto portavoce potrebbe venire Lei stesso in trasmissione o rilasciare l'intervista in esterna.
    Cordiali saluti
    Marco Belviso (Il Perbenista)

  • Commenti

  • Qulsiasi candidato vincerá... purchè non sia Tondo. Se era così facile mi chiedo come mai Tondo abbia perso. Commento inviato il 23-11-2016 alle 14:02 da Anonimo
  • Diversi personaggi vicini a Tondo in consiglio regionale, pur di sedersi a Trieste hanno agevolato il voto disgiunto, ecco dove sta la differenza... Poi Tondo ha dato il massimo per non vincere. Commento inviato il 23-11-2016 alle 14:00 da VOTO DISGIUNTO
  • Sono d'accordo con al di Codroipo. Ha ragione Tondo: nel 2018 qualsiasi candidato vincerà nel confronto con la Serracchiani (se si presenterà). Nel 2013 la Zarina è stata eletta per sono 2.000 voti più di Tondo, ma i partiti della sua coalizione avevano ottenuto 30.000 voti di meno di quelli che sostenevano Tondo. Sarà la Nemesi. Però è bastata questa legislatura per fare scomparire dal novero delle istituzioni il Friuli, con l'accordo vergognoso di tutti i consiglieri eletti in Friuli (PD, CITTADINI, SEL, US). Commento inviato il 23-11-2016 alle 11:19 da topo di biblioteca
  • la Serracchiani non si ricandidera' perche' sa gia' adesso di perdere anche contro il candidato 4-zampe Ugo ! Diciamo che ha vinto le scorse elezioni per pura fortuna e per una manciata di voti grazie al cdx diviso! La prox volta nn sara' cosi'... e chissa'... forse nel 2018 Renzi contera' come il due di bastoni e non potra' certo avere la faccia tosta di RITORNARE da Bersani che ha TRADITO per saltare sul carro di Renzi! Quindi porella avra' solo un incarico di partito e nulla piu'! Commento inviato il 23-11-2016 alle 08:42 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ