il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
ESCLUSIVO: SCOPPIA SANITOPOLI FVG: TUTTI I NOMI

IL CALENDARIO DEI ROTTAMATORI DEL PD TORNA AL 1994

La grinta e il colore dei capelli sono gli stessi di 22 anni fa (vedi foto); era il lontano 1994 quando presidente della giunta regionale era Renzo Travanut. E fu lo stesso Renzo Travanut il segretario del Pd regionale che nel 2013 permise a Debora Serracchiani di vincere le elezioni e diventare governatrice del Friuli Venezia Giulia. Poi la presa di distanze della Serracchiani verso il suo ex leader maximo e l'individuazione, assieme ad Ettore Rosato, del più virtuale degli ologrammi della politica regionale: Il segretario Antonella Grim. Da quel giorno le sconfitte e il calo di consenso hanno provato sempre maggiormente il Pd regionale fino a perdere Trieste, Pordenone, Codroipo e la rossa Monfalcone. Ancora qualche giorno e dopo la prevista batosta referendaria, arrivera il 4 dicembre e la "lapidazione politica della segreteria regionale Grim". E' evidente che la Grim non ha alcuna colpa essendo sempre stata gestita dal capogruppo alla camera dei deputati del Pd Ettore Rosato e dal vice segretario nazionale del Pd Debora Serracchiani, ma il partito ha deciso di imputare alla povera coordinatrice tutte le colpe del disastro rosso. Le riunioni in questi giorni si susseguono alla ricerca del sostituto della Grim; in principio pareva che il predestinato fosse il sindaco di Palmanova Francesco  Martines, gradito alla governatrice. Tuttavia la necessità di una discontinuità politica ha indebolito le possibilità del primo cittadino palmarino costringendo la classe dirigente del Pd a cercare altrove. Ettore Rosato, sapendo che grosse colpe la Grim non ne ha, vorrebbe prorogarla, ma la base si rifiuta. Ecco allora che Debora Serracchiani si accorge della debolezza del suo cerchio magico e cerca di fare un passo indietro, sperando in un ritorno del vecchio compagno: Renzo Travanut. Le notti sono ancora lunghe, i coltelli ben affilati e gli iscritti sempre più delusi.