**
  • Home > Gossip > CASO ESCORT: LA RETE CONTRO I POTENTI CLIENTI
  • stampa articolo

    CASO ESCORT: LA RETE CONTRO I POTENTI CLIENTI

    615A

    Recentemente la Guardia di Finanza di Udine ha contestato un'evasione fiscale a una «escort», attiva nella provincia friulana. Attraverso l’uso di un nome d’arte, la donna pubblicizzava i suoi servizi con un sito web, una pagina Facebook e su vari altri siti specializzati del settore. Risaliti alla vera identità della donna, hanno iniziato a incrociare i dati delle sue dichiarazioni fiscali con le proprietà patrimoniali. Le entrate conseguite attraverso l’esercizio dell’attività di prostituzione, le sono state contestate quali «redditi diversi» frutto di lavoro autonomo occasionale, per un’evasione totale notevole. Sono in molti, a difendere la ragazza, e a domandarsi, come possa una escort non fare del nero, dato che non è una professione per cui i clienti richiedono una regolare fattura. Tuttavia, questa obiezione non è sempre corretta, basti pensare a quanto successo alcuni anni fa in un noto albergo udinese. Riportiamo un virgolettato di un'intervista fatta dal giornalista ad una delle escort coinvolte nello scandalo a luci rosse terminato con il patteggiamento di alcuni dei protagonisti: "Scusi, lei dell'inchiesta non vuole parlare ma si sarà fatta un'idea dopo l'interrogatorio e tutto il resto?" - "Ripeto, non sapevo che quello fosse un politico, nazionale per giunta. Non ho neanche visto le altre ragazze. Fatto il mio me ne sono andata. Non sapevo nemmeno che chi mi chiamava fa l'avvocato. Tanto meno sapevo che a pagare era poi un imprenditore. Di certo i soldi non me li dava lui". Secondo alcune ricostruzioni giornalistiche del tempo il pagamento sarebbe avvenuto tramite carta di credito, per cui nulla da eccepire sulla tracciabilità finanziaria. Come al solito, invece, secondo il popolo del web, a finire sotto inchiesta sono sempre i deboli (le escort) e mai i personaggi potenti, ossia quanti fruiscono delle attività di queste ragazze. (Max F.)

  • Commenti

  • Anonimo, sei così fesso che non meriti neanche una riposta. Renzi mica era a Bruxelles a discutere di finanziaria ! ! E' del tutto normale quello che ha fatto Renzi. Sei tu che non sei normale. Commento inviato il 20-10-2016 alle 07:02 da Benito ed drito
  • La foto non è niente male ! ! Evviva l'innocenza (presunta) e suvvia Belviso, mica siamo così fessi. Commento inviato il 20-10-2016 alle 06:59 da Dormi ben
  • Questa é una barzelletta rispett a quello che in questi giorni Renzi ha speso per portare in giro per il mondo moglie, amici e amici degli amici. E con soldi di noi cittadini! Commento inviato il 19-10-2016 alle 11:45 da Anonimo
  • mah! Ma io non posso ricevere in regalo immobili, auto, soldi e altro? Cosa dovrei fare? Ammettiamo che io sia l'amante di tizio... Dovrei andare all'agenzia delle entrate e dichiarare che tizio mi ha regalato 100k euro? E' una questione di privacy! In merito invece a quanto accaduto anni fa all'imprenditore (che oggi non c'e' piu') che ha pagato l'escort al politico... sinceramente non vedo dove sia il problema... se e' una professionista! Moralmente non e' bello ovvio... ma allora credo che mezza Italia, anzi mezzo mondo, che gestisce Hotel dovrebbe andare in galera! Diciamo che se una persona si limita a segnalare un'escort senza lucrarvi o addirittura a pagarla per un'altra persona non commette alcun reato! Commento inviato il 19-10-2016 alle 07:16 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ