il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
SARO FONDA UN NUOVO MOVIMENTO: VIDEO SU VIDEOTELEBLOG

ALBERGO DIFFUSO:MARSILIO ATTACCA SERRACCHIANI E STAMPA

INTERROGAZIONE

Oggetto:  quali, e ad opera di chi,  sono stati “gli usi distorti” dello strumento di realizzazione e promozione degli Alberghi Diffusi” denunciati sulla stampa dalla Presidente Serracchiani ?

PREMESSO che, nei giorni scorsi un noto quotidiano locale ha riportato una dichiarazione della Presidente Serracchiani dove sosteneva esserci stati “usi distorti” dell’Albergo Diffuso”;

RICORDATO come le recenti affermazioni della Presidente con delega alla Montagna seguano altre sue analoghe dichiarazioni precedenti, che, a suo tempo, avevano dato origine ad una campagna di stampa denigratoria del progetto regionale di sviluppo dell’Albergo Diffuso;

RICHIAMATO come la campagna di stampa denigratoria summenzionata, condotta con un accanimento a dir poco sorprendente, se da un lato ha dato luogo a delle strumentalizzazioni politiche mirate, dall’altro ha finito per creare nell’opinione pubblica un’immagine negativa di uno dei progetti del territorio montano più efficaci per lo sviluppo socio- economico di quei comprensori, gettando nel contempo discredito in maniera indiscriminata sul buon lavoro svolto in questi anni  in proposito dall’Amministrazione Regionale;  

ATTESO che il tono e la portata delle dichiarazioni succitate, a maggior ragione quando vengono rilasciate da chi riveste ruoli di primo piano nell’ambito  dell’amministrazione regionale, lasciano intendere che ci siano stati atti contrari a leggi e regolamenti in vigore, tali da  chiamare in causa in primo luogo i proprietari che hanno creduto, e quindi hanno investito risorse ingenti, nei progetti e poi gli amministratori locali e i funzionari regionali che a vario titolo hanno lavorato per la definizione di un modello capace di creare nell’ambito della ricettività turistica degli elementi di sviluppo socio economici innovativi;

EVIDENZIATO come la sceda tecnica del POR FESR 2017 – 2013 nel concedere  i finanziamenti per la realizzazione degli Alberghi Diffusi precisava che “ l’attività è svolta ad integrare e valorizzare il patrimonio immobiliare esistente sul territorio delle aree montane per favorire lo sviluppo di attività economiche, sociali e culturali, nel rispetto e nella valorizzazione delle vocazioni del territorio”; e che tali condizioni sono state pienamente rispettate dai progetti di  Alberghi Difusi realizzati in Regione tanto che gli uffici competenti dell’Unione Europea hanno riconosciuto loro la capacità di sviluppare “best practice”;

RILEVATO inoltre che la definizione di best practice trova conferma sia in un primo quanto superficiale sopralluogo dove si possono cogliere a vista i miglioramenti sostanziali del paesaggio dovuti  alla realizzazione degli interventi progettuali, sia dai valori confortanti dati dall’analisi degli indicatori economici e sociali di sviluppo delle rispettive comunità, sia, e soprattutto, dall’interesse dimostrato dai tanti rappresentanti istituzionali nazionali, europei ed internazionali che in questi anni hanno visitato le strutture che operano nella nostra regione per chiedere dei programmi di collaborazione al fine di trasferire nelle loro realtà il modello  ricettivo messo a punto nella montagna del Friuli Venezia Giulia;

TUTTO CIO’ PREMESSO il sottoscritto Consigliere Regionale interroga il Presidente della Regione per chiedere:  

-  Se conferma di aver rilasciato le succitate dichiarazione riportate dalla stampa, in specie per quanto riguarda il testo virgolettato, nel qual caso appare come doveroso precisare quali sono stati gli “usi distorti” rilevati nella realizzazione degli Alberghi diffusi, da chi sono stati posti in essere e quali sono le azioni amministrative che ha posto, o che intende porre in essere, in modo da evitare che attività attuate in modo scorretto dai singoli compromettano l’impegno e il lavoro di tutti gli altri.

-  Se non ritenga invece opportuno fare in proposito una smentita nell’intento di modificare l’immagine negativa che si continua a dare di un progetto che anche se non è stato ideato dalla Giunta attuale, merita tutt’altro tipo di attenzione.

Enzo Marsilio

Trieste 30 settembre 2016