il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
FRA QUALCHE ORA I PRIMI NOMI ECCELLENTI DELL'INCHIESTA COVID-VIP

LE ASSOCIAZIONI DEI POLITICI: SPECIALE INCHIESTA

CASSACCO 2008 - "La guerra vissuta - sulle tracce della Grande Guerra nel Friuli collinare" è il titolo dell'incontro organizzato all'auditorium comunale di Cassacco, dall'assessorato alla cultura. Giorgio Baiutti, ex sindaco storico del paese e in quegli anni consigliere regionale, parlò della "Guerra rappresentata i giornali e la propaganda", poi il presidente dei combattenti di Cassacco. "Questa serata - spiegò l'assessore Gianni Truant - fa parte di un progetto che sta coinvolgendo diversi Comuni dell'area collinare, attraverso il coordinamento di Collina&Cultura della Comunità collinare e dell'associazioni "El Tomat", "Ermes di Colloredo", Cineteca del Friuli.

COLLOREDI DI MONTE ALBANO 2009 - Nella frazione di Caporiacco, dove risiede l'attuale sindaco Luca Ovan e nella cui dimora ha sede anche l'associazione Ermes di Colloredo, viene promosso dall'Associazione Ermes di Colloredo il libro "Gladio storia di finti complotti e veri patrioti"; l'evento è patrocinato dal Comune di Colloredo di Monte Albano. L'incontro venne aperto dai saluti del vicesindaco del tempo Luca Ovan (vedi foto), già membro del direttivo dell'associazione e dal presidente della stessa associazione Giordano Menis, amministratore del Comune di Treppo Grande.

Dei tantissimi contributi regionali raccolti negli anni dall'Associazione Ermes di Colloredo, sfiorando i circa 600mila euro ci siamo soffermati più volte, ma questa volta vogliamo focalizzare l'attenzione sul "sistema delle Associazioni culturali". Nel 2008 a Cassacco, la Ermes di Colloredo opera assieme ad un'altra storica associazione della Collinare che negli anni ha beneficiato di vari contributi pubblici: l'Associazione El Tomat, presieduta da Sonia Aita, cognata del sindaco di Colloredo Luca Ovan.

A Ottobre su Udinese Tv nella serie di inchieste condotte dal Perbenista, andrà in onda un interessante speciale dedicato alle tantissime associazioni culturali/politiche sorte negli ultimi quindici anni e vicine ad ambienti politici. Quanti contributi pubblici queste associazioni hanno raccolto nei vari anni e a fronte di quali rendicontazioni? Da quante persone sono costituite queste associazioni dopo anni che operano nel territorio? Quale è il loro oggetto sociale e cosa è restato alla comunità dei tanti libri che hanno pubblicato in questo lungo periodo? Come mai molte associazioni sono state oggetto di veri e propri emendamenti ed assestamenti di bilancio nelle varie finanziarie regionali? Quante associazioni hanno dichiarato finalità di beneficenza e quanto hanno raccolto ed a favore di chi? Per capire tutto ciò faremo un viaggio per i vari Comuni dove hanno sede queste associazioni, intervisteremo i loro dirigenti e la popolazione del posto, oltre agli assessori regionali che negli anni hanno sponsorizzato questo tipo di supporto alle associazioni, cercando conferme e chiarimenti presso i dirigenti degli uffici regionali e legali esperti nel settore.