**
  • Home > Gossip > FRIULI: L'INCUBO DEL MANICOMIO ESISTE ANCORA
  • stampa articolo

    FRIULI: L'INCUBO DEL MANICOMIO ESISTE ANCORA

    88L

    Basaglia con la legge 180 del 1978 sancisce la chiusura dei manicomi come luoghi chiusi e di costrizione. Ci vorranno moltissimi anni perchè la legge venga realmente applicata, ma oggi la cura dei pazienti è veramente cambiata ovunque? Fiorina Fornasiero (vedi foto) oggi ha 50 anni; è una donna molto intelligente, calma e riflessiva. Fra i vari ospiti in studio durante la trasmissione Il Perbenista che si terrà questa sera alle ore 21 su Udinese Tv certamente è la più saggia. Eppure la sua presenza in studio, assieme alla madre Luigina, è come testimone della sofferenza di chi in prima persona ha vissuto l'esperienza di essere "chiuso" in un centro di salute mentale. Entrata in ospedale a 20 anni per un problema di obesità portato avandi fin dall'età adolescenziale, Fiorina passa in poche ore dal reparto di medicina a quello di salute mentale. Il ricordo della madre è straziante: "non me la facevano neppure vedere e la vedevo a distanza con lo sguardo ogni giorno più perso ed assente". Fiorina racconta di continue somministrazione di potenti ansiolitici al punto da non potersi neppure alzare dal letto per andare in bagno che le venivano somministrate altre dosi per sedarla. Ma perchè sedarla, quando la sua esigenza era solo quella di andare in bagno? Non solo, ricorda bene di essere stata legata con i polsi al letto quando sofferente per una mascherina di respirazione troppo stretta al volto cercava di allentare la morsa. L'odissea di Fiorina sembra destinata a non terminare mai e oggi è grazie all'associazione dei diritti del malato, guidata dall'avvocato Anna Agrizzi (vedi foto) che cerca di avere giustizia per l'ultima ferita ricevuta dal dipartimento di salute mentale. Durante un ricovero di natura ortopedica nella cartella clinica viene descritta come affetta da "potus" ossia da alcolismo. Le perizie in mano all'avvocato Agrizzi fornite da vari psichiatri e medici non lasciano dubbi: nessuna traccia di alcolismo. Eppre oltre la beffa anche il danno visto che questa diagnosi finisce per emarginare ulteriormente Fiorina dal mondo del lavoro e a farle revocare diritti fondamentali pensionistici. In studio anche uno psichiatra, il dottor Roberto Urizzi, che pur cercando di difendere nei limiti del possibile la psichiatria pubblica siede a fianco di Fiorina e prende continuamente atto di avere a suo fianco una donna perfettamente in grado di intendere e volere, anzi, estremamente lucida, riflessiva e razionale. Ma oltre alla testimonanza di Fiorina vi sono altre forti testimonianze in merito al bombardamento di psicofarmaci che ricevono continuamente molti assistiti dai centri di salute mentale. A parlarne è anche la battagliera assessore provinciale di Gorizia Ilaria Cecot, coinvolta personalmente, per un periodo, in una storia drammatica. E ancora tante altre segnalazioni di pazienti e parenti di pazienti feriti dalla scarsa assistenza psicoterapeutica fornita sul territorio e angosciata dal continuo utilizzo di forti dosi di psicofarmaci e neurolettici.

  • Commenti

  • ma siete usciti dal manicomio ? :) Commento inviato il 29-09-2016 alle 06:54 da al di codroipo
  • I soldi della piazza li torneremo indietro, la Serracchia ci finanzierà palazzo Linussio, la nostra acqua la faremo gestire al Carf e poi dagli amici di Emiliani, nomineremo persone nei cda in virtù ai propri curriculum, mi farò nominare presidente dell'UTI ma i mie dipendenti non si schioderanno di Tolmezzo, i lavori della piazza non li faremo, Tolmezzo avrà il suo salotto, a Tolmezzo neppure un profugo (200 in arrivo), il pronto soccorso di Tolmezzo meglio chiuderlo, riforma sanitaria da urlo prima chiuderemo Gemona e poi ci faremo chiudere Tolmezzo, salveremo la Carnia grazie a Tolmezzo città alpina, Volti nuovi e giovani nei cda (Cosilt 70enne, Bim 70enne, Boschi Carnici 70enne), saremo tutti servili alla Srrracchia grande salvatrice della Carnia, posti a sedere in giunta UTI a tutti ma con obbligo di obbedire al volere della Serracchia, riapriremo due uffici postali per ogni frazione, ordinanza di esenzione al lavoro fino a 40 anni di età, riapriremo tutti i negozi chiusi di via Roma, Coopca nessun problema anzi bravissimi visto che mi hanno fatto votare, ecc. ecc. Commento inviato il 29-09-2016 alle 04:16 da BROLLO BARCOLLO
  • faremo centrali a biomassa in ogni cortile, amatriciane anche a colazione, taglieremo l'erba del vicino (che è sempre la migliore), la protezione civile vi farà la spesa alla coopca (rinata) ma non pagherete niente (progetto colletta alimentare), gli alpini vi canteranno 33 per farvi addormentare.... Commento inviato il 28-09-2016 alle 13:35 da Anonimo
  • Sbloccheremo il patto di stabilitá, risolveremo il problema di Servola, daremo 50 milioni alla Carinzia ma non per mettere in sicurezza le scuole, miglioreremo la sanitá in FVG, impareremo a vivere con un mandi in più e con qualche osoedale in meno, salveremo il tribunale di Tolmezzo spostandolo a Udine, faremo volare la montagna con l'albergo diffuso di marsupio, svenderemo Carniacque, taglieremo i costi della politica ma non di quella regionale perchè ho bisogno di assessori esterni, chiuderemo le provincie ma i dipendenti diventeranno regionali, faremo la terza, quarta e quinta corsia, triplicheremo il porto di Trieste, faremo un nuovo ospedale a Pordenone, Pradibisco tornerá a diventare il luogo ritrovo di tutto il PD regionale, fibrrra ottica per tutti anche a Barcis e Lusevera e Drenchia, UTI per tutti belli e brutti, finanziamenti per tutti con un clik (vi dico io quando cliccare), salveremo le terme di Arta grazie ai compagni di Grado amici dei miei amici, dragaggi in laguna 2 volte al giorno, Arta Terme diventerá cittá equina e Tolmezzo da cittá alpina diventerá capitale bella Patria del PD, Treppo Carnico lo faremo diventare frazione di Ligosullo, Forni di Sopra lo cederemo al Veneto in cambio di Sappada, elettrodotti assolutamente no a parte auelli che mi trovano favorevole (cinque, sei... non di più), case popolari per tutti purché non italiani, ... Commento inviato il 28-09-2016 alle 13:30 da SERRA
  • grande Belviso, sei l'antimateria di paroni! Mi raccomando se v'incontrate nn datevi la mano... potreste sparire nel nulla! Poco male per paroni, cosi' ce lo togliamo dai k...ni! Ma tu ci mancheresti :) Commento inviato il 28-09-2016 alle 13:18 da al di codroipo
  • Daremo lavoro ai disoccupati, faremo il ponte sullo stretto di Messina, daremo da mangiare a tutti gli affamati, aumenteremo le pensioni a tutti, potenzieremo la sanitá in tutto lo stato, toglieremo le tasse, daremo petroilio ai petrolieri, salveremo tutte le banche, faremo un ascensore che colleghi la terra con la luna, conieremo una moneta da due euro con la mia faccia, ospiteremo a vostre spese tutti gli emigrati, daremo un tetto a tutti i nostri giovani, dentiere nuove e gratis a tutti, una lavatrice nuova ad ogni famiglia, toglieremo il canone Rai, autostrade gratis a tutti i camionisti, nuovo telefoni cellulari 4g a tutti i bambini di etá inferiore ai 5 anni, traghetto gratis a colegamento con le isole, via bollo di circolazione, detrazioni su spese bar e ristoranti, partecipazione statale pari al 60 percento per spese dentistiche, due quotidiani gratis per ogni famiglia a scelta del premier, gelati gratis in tutte le spiaggie italiane, ski pass per promollo gratis a tutti i residenti di Prepotto, Monfacone, Cinisello, Deruta, Lodi e Barletta, due badanti per ogni anziano pagate direttamente con i fondi speciali a disposizione del premier, 200 chilogrammi di cibarie per gatti, cani e conigli per ogni famiglia, gommoni per traversate in mare adriatico e mediterraneo a fronte di semplice richiesta (basta un fischio), chiusura immediata di comuni e provincie, treni grats per tutti, .... Commento inviato il 28-09-2016 alle 11:42 da RENZI
  • Anche Renzi è terrorizzato! Commento inviato il 28-09-2016 alle 11:11 da anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ