il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IPOTESI PECULATO SULL'UTILIZZO QUOTIDIANO DELLA LAND ROVER

ASP MORO: CONTINUANO I GIOCHETTI DI MARCHETTI

Appeso all'albo pretorio dell'Asp Moro di Codroipo un foglio contenente la delibera di dimissioni del cda dell'Asp Moro. "Su richiesta del sindaco di Codroipo, Fabio Marchetti, e del sindaco di Camino, Nicola Locatelli, afferma il presidente Andrea D'Antoni (vedi foto), abbiamo rassegnato le dimissioni per consentire ai due amministratori di nominare un nuovo cda completo. Al momento, in seguito alle dimissioni passate di Liani, eravano solo quattro su cinque. Non sappiamo se poi Marchetti riconfermerà gli stessi nominativi o meno". In effetti, a fare una breve rassegna sui nominativi del consiglio di amministrazione dimissionario dell'Asp Moro, aleno due consiglieri potrebbero non essere riconfermati. il dottor Pollini, che infatti non si era dimesso e che viene considerato troppo vicino ad ambienti centristi e Aldo Mazzola, indagato per Exe rifiuti. Il consigliere regionale Vittorino Boem, invece, non ha dubbi e ritiene che tali dimissioni siano state fatte solo per permettere al cda dell'Asp di durare altri cinque anni e quindi di mettere in difficoltà, in caso di vittoria del centrosinistra, il candidato sindaco Alberto Soramel. Un servizio completo, sentendo la voce di tutti gli interessati, lo potrete vedere mercoledì 14 settembre su Udinese Tv alle ore 21 nella seconda parte dell'inchiesta dedicata al "Business delle case di riposo in Fvg".