il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
DUBBI SUI CONTROLLI DEL DIRETTORE DI DISTRETTO UDINESE CANCIANI

COLLOREDO: LA CITTADINA CHE HA DISPENSATO MILIONI

Colloredo di Monte Albano: Colloredo di Monte Albano si trova nel Friuli Collinare, a poca distanza da Udine. La storia di Colloredo di Monte Albano è legata sostanzialmente alle vicende della nobile famiglia dei Colloredo Mels. Ai Colloredo Mels apparteneva il castello, uno dei più spettacolari del Friuli, celebre per essere stato dimora dello scrittore Ippolito Nievo, che qui vi scrisse "Le confessioni di un italiano". All'interno si possono ammirare gli affreschi di Giovanni da Udine e dalla torre un meraviglioso panorama sulle distese di colline circostanti. Roberto Molinaro è stato sindaco del comune di Colloredo di Monte Albano dal 1980 al 2004. Dal 1981 al 1986 è stato componente del Comitato di gestione dell'USL n. 6 Sandanielese e dal 1985 al 1993 presidente della Comunità collinare del Friuli. Consigliere regionale dal 1993 al 2013, anno in cui viene nominato Assessore all'Università e all'Associazionismo. Non a caso le associazioni che traggono origine da Colloredo di Monte Albano sono moltissime, come molte sono quelle che hanno sede nella città di Nievo. Dopo Molinaro numerosi politici regionali si sono dati il cambio al Commissariamento Straordinario per il recupero del Castello di MOnte Albano investendo importanti finanziamenti edilizi. Almeno due le Associazioni che dalla Regione Fvg hanno ottenuto ingenti contributi: una di area democristiana, che faceva riferimento a Molinaro ed un'altra di area socialista di cui abbiamo ampiamente scritto. Arriviamo poi ai giorni di oggi per vedere alla guida del Comune di Colloredo Luca Ovan che da vice sindaco decide di collocare presso la propria abitazione personale la sede della Ermes di Colloredo; oggi Luca Ovan (vedi foto) è sindaco. Ed è proprio dal primo cittadino, Luca Ovan, che a fine mese partiremo con una nuova inchiesta televisiva del Perbenista dedicata alla "ricchissima storia di Colloredo di Monte Albano", ai tantissimi contributi pubblici investiti in circa vent'anni e ai tanti politici doc della prima e della seconda repubblica che la hanno governata.