il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

RICCARDI ELIMINA NERO (ED AMICI) DAL GUARDAROBA

Ieri mattina verso le 10 Riccardo Riccardi e Sandra Savino si sono bevuti a Udine un buon cappuccino in via Zanon in attesa di qualche interlocutore che potesse sbrogliare la situazione a Codroipo. Priorità assoluta per il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale è scaricare il suo ex delfino Marchetti e quanto "di nero" lo circondi (vedi foto); in questo modo potrà ritargliarsi un'immagine più consona al nuovo corso di Parisi ma soprattutto in caso di sconfitta alle amministrative non sarà stato un "suo storico delfino" ad aver fatto perdere la coalizione. Altra svolta è quella compiuta nei confronti del coordinatore codroipese di Fratelli di Italia Marzio Giau. Da nemici ad alleati. Marzio Giau ha spiegato chiaramente a Riccardi che appoggeranno qualunque candidato, preferibilmente l'amico e collega Andrea D'Antoni, ma vogliono la testa "politica sia chiaro" di Marchetti e Bruno Di Natale per poter aver tutti i voti della destra convogliati su Fratelli di Italia. Riccardi, d'altra parte, in cambio avrebbe garantito il sostegno non solo a Codroipo, di cui in realtà gli interessa solo indirettamente, ma anche in Regione Fvg dove ambisce a candidare a governatore del centrodestra.