**
  • Home > Gossip > BINI CANCELLA PER SEMPRE IL SORRISO A CIPRESSO
  • stampa articolo

    BINI CANCELLA PER SEMPRE IL SORRISO A CIPRESSO

    552A

    La foto (vedi immagine) risale al 19 novembre 2010 e fu scattata in occasione dell'inaugurazione della nuova sede direzionale della Euro & Promos nella zona industriale udinese. Da quel giorno sono pochissime le foto in archivio che ritraggono sorridente l'ex assessore regionale Riccardo Riccardi, soprannominato per questo "Cipresso" dai suoi stessi colleghi di consiglio. Quello fra Renzo Tondo, Riccardo Riccardi e Sergio Bini sembrava essere un sodalizio destinato a durare a vita, tanto che lo stesso Riccardi si spese per nominare Sergio Bini vice presidente regionale dell'Ater. Immediatamente dopo la sconfitta contro Debora Serracchiani, Riccardi prese le distanze da Renzo Tondo rivendicando la leadership di Forza Italia, dopo che un paio di anni prima rinnegò, all'interno di An, il suo ex padre politico Giovanni Collino. In questi giorni, dopo aver deciso di scaricare il suo delfino Fabio Marchetti ed appoggiare l'eventuale candidatura a sindaco di Codroipo di Andrea D'Antoni, divenuto presidente dell'Asp Moro dopo che Riccardi "siduciò" il suo ex braccio destro Thierry Snaidero, il suo principale incubo sembra essere divento Sergio Emidio Bini. La candidatura a governatore nel 2018 sembra un'ipotesi ormai destinata a naufragare per l'ex potente commissario della Terza Corsia, mentre sono in molti, anche fra i suoi ex sostenitori, a guardare con interesse verso un passo in avanti dell'imprenditore Bini.

  • Commenti

  • La Gasparutti? Ma non lo sai che sarà il prossimo assessore alla sanità a fianco di Tondo?! Lo sanno tutti ancora dal 2013. (per fortuna che Tondo nel 2013 ha perso le elezioni e che ora finalmente andrà a casa). Commento inviato il 29-08-2016 alle 04:25 da Anonimo
  • Perbenista di chi stai parlando. Tale Bini ? Tutto è possibile con i soldi degli altri però sior Emidio dovrà iniziare a mangiar tanta polenta. La politica il sior Riccardi l'ha portata a tale degrado? Commento inviato il 28-08-2016 alle 13:47 da Gigi di Codroipo
  • Risus abundat in ore stultorum Commento inviato il 28-08-2016 alle 03:49 da Il colto
  • Se intendiamo confinare il cipresso all’interno di un diffuso, ma troppo semplice, ambito immaginario cimiteriale compiamo un grave errore. Il nostro stile di vita oggi non si rapporta più in modo continuo con concetti quali la morte e l’immortalità dell’anima, assai più centrali nella concezione del mondo nelle antiche civiltà. Per questa ragione non ritroviamo immediatamente un patrimonio ricco di spunti e di richiami come può succedere per altre piante. Eppure la letteratura dell’antichità è ricca di citazioni che riguardano il cipresso. Quando si parla di legni pregiati, di essenze particolarmente dure e durevoli citiamo troppo spesso alberi esotici dimenticando che anche fra i nostri annoveriamo esempi mirabili. Il cipresso è fra questi. Così durevole, così incorruttibile, così affidabile che il Signore stesso ordinò a Noè nel Libro della Genesi: “Fatti un’arca di legno di cipresso”. All’olivo spettò l’onore di annunciare il ritiro delle acque ed il ritorno della vita sulla terra, ma il compito di salvare quella vita fu affidato soltanto al cipresso. Nessuno fra gli altri legni fu considerato all’altezza di superare una prova così ardua. “Invece di spine cresceranno cipressi” annunciavano i profeti. Commento inviato il 27-08-2016 alle 08:53 da il mediocre
  • @ anonimo 10.22 la coop non è un ente pubblico ergo il dirigente non viene pagato dai cittadini. Commento inviato il 26-08-2016 alle 13:10 da anonimo
  • cosa fa la gasparutti?, non sarà a carico della comunità Commento inviato il 26-08-2016 alle 10:40 da Anonimo
  • Qualcuno è andato a vedere i compensi economici di Bini in qualità di amministratore della cooperativa? Si raccontano cifre da capogiro. Altro che il direttore della Quiete. Il Perbenista verifica? Commento inviato il 26-08-2016 alle 10:22 da Anonimo
  • Bini chi? Commento inviato il 26-08-2016 alle 09:15 da Anonimo
  • Rimane sempre un mistero l'ex braccio destro..... Ziobilly un braccio destro per uno che fa politica dovrebbe essere uno che nella sua vita ha preso almeno un voto in un'unanimità elettorale....... Non ricordo quanti voti in vita sua abbia preso mai Snaidero? Sei sicuro che Snaidero fosse il braccio destro del brik? Almeno vecchione qualche preferenza l'ha presa..... Poche ma sempre piú di zero..... Forse era meglio se sceglieva felice per la presidenza dell'ente...... Se l'era guadagnata di piú. Commento inviato il 26-08-2016 alle 09:00 da Il logorroico

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ