il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

ERMES DI COLLOREDO: MEGA EMENDAMENTO IN TEMPI SOSPETTI

Rivolgiamo questo banale quesito alla governatrice Debora Serracchiani, che all'epoca dei fatti non aveva alcuna responsabilità, all'allora governatore Riccardo Illy, all'allora assessore regionale alla cultura Roberto Antonaz, all'autore dell'emendamento Giorgio Baiutti e all'allora segretario generale del consiglio regionale Vigini. L'associazione politica Ermes di Colloredo, con natura giuridica non ricosciuta, iscritta ad attività di partito viene costituita il 17 novembre 2006; legale rappresentante Giordano Menis, con sede presso l'abitazione dell'attuale sindaco di Colloredo di Monte Albano Luca Ovan. Come si puà notare a pagina 58 del documento (apri pdf e leggi), negli atti consiliari della IX Legislatura della Regione Autonoma Fvg, Legge Regionale Finanziaria 2007 (n.216), approvata dal Consiglio regionale nella seduta del 22 dicembre 2006, spicca un emendamento: Art.6 - comma 61: "L'Amministrazione regionale è autorizzata a concedere, all'associazione culturale Ermes di Colloredo, di Colloredo di Monte Albano un contributo straordinario di 70mila euro per il conseguimento delle finalità istituzionali". Impossibile non notare che l'associazione era stata costituita appena un mese prima del mega emendamento a suo favore. Come ha potuto in così breve tempo stendere un progetto, avere una sua credibilità, dei bilanci da esibire e soprattutto tanto "sostegno" da essere inserita d'urgenza nel mega emendamento? Stiamo parlando di 150milioni di vecchie lire. Sarà senza dubbio tutto legittimo, ma siamo comunque curiosi di capire da cosa dipenda tanta fortuna per alcune associazioni e quali siano i requisiti minimi per poter accedere a contributi pubblici così ingenti in trenta giorni.