**
  • Home > Gossip > ON. PELLEGRINO: "MAGDI ALLAM SIA CRISTIANO"
  • stampa articolo

    ON. PELLEGRINO: "MAGDI ALLAM SIA CRISTIANO"

    535A

    Sarà presente ad ascoltare Magdi Allam, domani sera alle ore 19, all'Auditorium Dacia Arena di Udine, il deputato di Sinistra Italiana Serena Pellegrino (vedi foto in studio). Tuttavia già oggi, nel corso della trasmissione Pillole di Perbenista, in onda questa sera alle ore 20.55 su Udinese Tv, la parlamentare friulana ha voluto precisare il suo sostanziale disaccordo sulle tesi "guerrafondaie" di Cristiano Magdi Allam. "Sono di sinistra ma anche cattolica e cristiana da sempre - ha affermato la Pellegrino - e parlare di guerra fa parte di una cultura che non è certo quella professata da Papa Francesco. Magdi Allam sbaglia ad accusare l'Islam di essere in guerra con la nostra civiltà e il fanatismo di pochi non può essere strumentalizzato per farne una caratteristica comune di tutto il popolo islamico". "Magdi Allam - conclude l'on. Serena Pellegrino - si ricordi del nuovo nome che ha inserito fra Magdi ed Allam: Cristiano". A questo punto non ci resta che attendere domani sera alle ore 19 per sentire dal vivo, al Dacia Arena di Udine, la replica del vice direttore Cristiano Magdi Allam

  • Commenti

    12
  • Avete mandato via i fratelli da Bicinicco e non li volete da nessuna parte ! Cosa scrivete lunghe riflessioni quando il problema vero da risolvere è trovare soldi per dargli la casa e da vivere. L'ho scritto decine di volte ormai che c'è bisogno di un vostro contributo, è ora di girare un pò di tasse per accogliere i fratelli che altrimenti succede come a Bicinicco che li mandate via. Con il pocket money e con le ricariche non si può andare avanti ! Serve un reddito mensile certo, una sorta di stipendio mensile costante e sicuro per farli vivere decentemente. In Friuli ci sono 1.200.000 abitanti circa, il territorio è ampio, c'è spazio per almeno 300.000 fratelli dislocati in ogni Comune, frazione Borgo. Per questo ci vogliono soldi e la Regione sta mettendo troppo poco. Mi risulta che per i minori di udine abbia dato solo 700.000 euro. Non bastano. Servono ancora tanti soldi perchè ci sono anche gli adulti e la situazione è al limite della sopravvivenza. Anche via Ronchi a Udine scoppia. Nessuno fa niente, i soldi dello stato non bastano e dobbiamo fare qualcosa. Questa è la carità Cristiana che si chiede. Commento inviato il 09-08-2016 alle 02:22 da Anonimo
  • Fossi Totò, mi verrebbe naturale esordire, rivolgendomi all'onorevole Pellegrino... "...ma mi faccia il piacere!". Volendo essere un po' più serio, davanti a cambiamenti epocali molto pericolosi e la sconsideratezza di alcuni prelati della Chiesa cattolica, vorrei rispondere alla signora con una lettera che avevo inviato, un paio di giorni fa, ad altro interlocutore. Magdi Allam è un carissimo amico e condivido pienamente il suo pensiero non per simpatia politica di parte, sarebbe troppo facile, ma per convinzione profonda maturata in anni di studio e riflessioni sull'Islam. Bisogna ricordare che al tramonto di giovedì 29 giugno 1972, solennità dei Ss. Pietro e Paolo, alla presenza di una gran moltitudine di fedeli, Papa Paolo VI affermò di avere la sensazione che "...da qualche fessura sia entrato il fumo di satana nel tempio di Dio". Parole profetiche e vere che sono confermate dal declino e dalla decadenza della Chiesa cattolica di oggi. Un declino iniziato alcuni decenni or sono. Oggi però, nel tempio di Dio, sono entrati anche gli infedeli o, se si preferisce, i pagani, cioè coloro che non credono nel Dio Uno e Trino della Bibbia amabilmente rivelato da Gesù. Questo nuovo ingresso è stato accolto dalla stampa, dalla gente comune e dalla Chiesa cattolica tutta, alti prelati in primis, come una benedizione, e con un entusiasmo che non ha giustificazione! Cosa sono venute a fare le delegazioni islamiche nelle Chiese la domenica? A portarci la “solidarietà”? Solidarietà di cosa? Sarebbero venute a “pregare”? E pregare per quale motivo? Ma, soprattutto, pregare chi? Sarà bene cercare di rispondere in maniera chiara e senza alcuna ipocrisia a questi interrogativi di fondo che sembrano secondari e che così non sono. Chi dice superficialmente che il gesto dei musulmani è stato un gesto di pace e di fratellanza, non solo è fuori strada ma ha capito molto poco degli insegnamenti del Santo Vangelo. Io sono nessuno, per mia fortuna, ma da cristiano cattolico, sebbene peccatore cerco, soprattutto attraverso la mia esperienza di studi sull'Islam, di aggiungere qualche elemento necessario per una riflessione meno emotiva e più profonda. Non riesco davvero a capire quale esigenza c'era, e c'è, di permettere ai musulmani di accedere nelle chiese, luoghi santi, soprattutto durate la celebrazione della Santa Messa quando la Messa non fa parte della religione islamica, perché il rito non cruento del sacrificio del Calvario non è riconosciuto dall'Islam. I musulmani non hanno colpa. La colpa è di chi si è chinato davanti a loro. La chiesa, quale luogo di culto, è e deve essere aperta a chiunque nel momento in cui chi entra desidera davvero avvicinarsi al Signore. Però ci sono delle norme doverose che devono essere rispettate. Chi entra in una chiesa entra in un luogo sacro, si deve genuflettere davanti al tabernacolo, luogo ove dimora la Santissima Trinità, si deve segnare con l'acqua benedetta e mettersi in silenzio per ascoltare il Verbo. Chi non crede al Dio Uno e Trino di Gesù Cristo, o chi crede a Babbo Natale o alla Befana, non avrà certamente bisogno di entrare in una chiesa se non per ammirare alcuni capolavori d'arte. Ma questo è un altro discorso. I musulmani sono entrati nelle nostre chiese con l'intenzione di adorare Dio Padre, Figlio e Spirito Santo? Non credo proprio. Sono venuti a parlare, a leggerci il Corano, a snocciolarci le Sure, a farci la predica. Musulmani sull'altare di Cristo! Una bestemmia! Ci troviamo dinanzi a quello che si chiama atto sacrilego perché le chiese cattoliche, al contrario delle moschee, non sono centri di conferenze o di propaganda, ma luoghi dove si rende il dovuto culto di adorazione a Gesù , realmente presente «in corpo, sangue, anima e divinità» nell’Eucaristia. Per l'Islam, Dio non è all'interno del tabernacolo e non è Trino. Ritengo dunque doveroso sottolineare con veemenza, poiché sono un cristiano cattolico, come quell'iniziativa che è stata accolta come una benedizione, in realtà, è stata una profanazione che si è compiuta in molte chiese italiane. Una profanazione permessa da chi avrebbe dovuto difendere la Chiesa universale mettendo in pratica le parole di Cristo e non sostituendosi, come ormai accade da decenni, a Gesù Cristo stesso. E mi meraviglio che il Cardinale Bagnasco non riesca a capire perché alcuni cattolici, purtroppo sempre troppo pochi, non hanno accettato questo gesto. Bagnasco è ancora un Cardinale cattolico o ha cambiato fede? Vorrei ricordare ai preti che l’Islam nega con forza la Trinità ritenendola blasfema. Si leggano, i soloni della Chiesa, questi versetti molto chiari e precisi del Corano: Sura delle donne (4:171), Sura della mensa (5:17 e 5:72-75). Allora perché questa farsa? Perché questa inutile pagliacciata? Di più. Riporto solo alcuni passi della Sura della conversione (9:30) che recita “Il Cristo è il figlio di Dio! Questo dicono con la loro bocca imitando il dire di coloro che prima di loro ripugnarono alla fede. Dio li maledica!”. Gesù per l'Islam è soltanto un buon uomo ma nulla più e pertanto non lo si può pregare. E allora, e ancora, mi chiedo perché entrare in una chiesa se non si riconosce la presenza vera della Santissima Trinità? Ci troviamo davanti a due visioni, cristiana e islamica, che sono diametralmente opposte e ad una povertà interiore di chi dovrebbe servire e adorare Dio e invece permette che si compiano atti inaccettabili sotto ogni punto di vista. Le mie parole scateneranno il fastidio di molti buonisti dell'ultima ora, di molti faciloni che pensano che qualsiasi strada per giungere alla Salvezza sia buona. Così non è! Questo, semmai, è il pensiero del mondo ma noi cattolici sappiamo che il principe di questo mondo non è Gesù Cristo bensì Satana. I cattolici sanno che c'è una sola Via, Verità e Vita. In chiesa si entra e ci si segna con il segno della croce che per i musulmani ha una valenza non salvifica ma nefasta. Ed a proposito della tanto odiata croce, non solo per alcuni gruppi terroristici, vorrei aggiungere anche questo episodio. Un fatto minimo, sottile se vogliamo, passato quasi inosservato ma emblematico. La squadra di calcio del Real Madrid ha rimosso la croce contenuta nel proprio stemma dopo un accordo con la National Bank di Abu Dhabi firmato tre anni fa dalla squadra spagnola. Meglio togliere il simbolo cristiano che irrita i buoni e pacifici musulmani. E così i cristiani soccombono e cedono terreno all'avanzata delle scimitarre. Un'avanzata silenziosa, col sorriso sulle labbra, quando non avviene attraverso atti cruenti e devastanti. I musulmani, non più Cristo, sono riusciti a conquistare i cuori dei sacerdoti cattolici e di grandi masse di tiepidi cristiani, finti cristiani o ipocriti. Questo è scandaloso. Questo non deve essere permesso. I musulmani si muovono secondo la loro legge. Agiscono liberamente come è giusto che sia. Non sono loro il pericolo. Il vero pericolo è costituito dalla superficialità e dall'ipocrisia dei sacerdoti che permettono atti e offese inaccettabili. E' di oggi la notizia gravissima di due donne velate che hanno sputato sul crocifisso nella chiesa di San Zulian a due passi da piazza San Marco a Venezia mentre altri musulmani sono entrati in una chiesa per pregare Allah perché, dicono, il Papa ci ha dato il permesso. E' pazzesco! Quanta responsabilità da parte dei cristiani all'acqua di rose! Cosa vogliono che accada ancora, e di peggio, le alte sfere ecclesiastiche “cattoliche” per dire basta a queste offese dirette a Gesù Cristo? Se la Chiesa cattolica, soprattutto i vertici, non condanneranno senza la solita mielosa ipocrisia questi fatti, saranno corresponsabili di ogni atto sacrilego futuro. E' una vergogna. E non c'entra nemmeno il fatto di essere credenti o no, qui si è superata ogni soglia di civiltà e di rispetto. Vorrei fosse chiaro, per evitare ogni dubbio, che il rispetto per chi ha un'altra fede deve essere totale. Come potrei non rispettare l'altro che pensa diversamente da me? Per me questo è un punto sacrosanto da cui partire, e lo sottolineo. Il musulmano ha pieno diritto di credere ad Allah e di pregare come vuole. Tuttavia, mescolare due pensieri diametralmente opposti come il pensiero cristiano e quello islamico non è possibile. E' una forzatura assurda. Cristo deve essere difeso quando la Sua regalità viene messa in dubbio o viene attaccato, e se coloro che dovrebbero difenderlo e proporlo nel mondo hanno rinunciato a questa missione per vigliaccheria o convenienza, o per una strana visione in cui tutte le fedi sono ugualmente valide per la salvezza – cosa falsa per un vero cattolico - allora è giunto il momento che chi davvero crede in Dio, Uno e Trino, e nel Figlio di Dio, Gesù Cristo, abbia il coraggio di alzare la testa davanti a a questo scempio. Se non ne avrà il coraggio, e se questi fosse addirittura un sacerdote, allora farebbe meglio ad abbandonare la Chiesa cattolica e seguire il suo dio personalizzato, moderno, bonaccione e compagnone. Un dio per lo spettacolo e le folle gaudenti; ma prima rilegga le parole di San Giovanni Bosco su questo argomento se i santi contano ancora qualcosa. Scriveva San Giovanni Bosco: “La differenza (tra la Chiesa cristiana e l'Islam) è grandissima. Maometto fondò la sua religione colla violenza e? colle armi: Gesù Cristo fondò la sua Chiesa con parole di pace, servendosi de’?poveri suoi discepoli”. Che Dio perdoni i cristiani e i sacerdoti che hanno perso il senso del sacro e che hanno sostituito la grandezza di Cristo con la povertà abissale e la miseria dell'uomo. Dio non condanna, mai, siamo noi che ci stiamo condannando alla fine. Alla peggior fine possibile. Commento inviato il 08-08-2016 alle 09:10 da Giovanni Cismondi
  • Ma vaffa, và... solita komunistoide che vuol fare di tutto il mondo un extracomunità, per nascondersi meglio e confondere nel procurato casino generale la propria totale inettitudine e incapacità. Commento inviato il 06-08-2016 alle 23:16 da Celestino V
  • Residuati del 68. Peccato che i mussulmani abbiano s trasformato l'Europa in Israele in appena un decennio. Già a tagliar gole per le strade ora che sono in esigua minoranza, figuriamoci quando saranno il 20-30 % altro che acido femminismo anni 70, l'unico acido che conosceranno le donne sarà lo stesso che già conoscono le pakistane afghane o bengalesi... Commento inviato il 06-08-2016 alle 17:47 da Io
  • Behhhhhhhhhh ........compagna di bellezza passata Commento inviato il 06-08-2016 alle 14:09 da Meni
  • Caro Marco, Vorrei complimentarmi con Lei per l'organizzazione della serata di Ieri alla quale ha partecipato Magdi Cristiano Allam. Tutta la platea attendeva quanto annunciato da questo comunicato, ma l'On Serena Pellegrino invece ci ha illustrato le varie tipologie di profughi tra cui, secondo l'on. i migliori sono gli ECO-PROFUGHI. Ma perchè? Sarà mica perchè hanno meno emissione in CO2. Peccato che l'On. Pellegrino abbia abbandonato la sala senza ascoltare l'intervento dell'avv. Orlandi e la risposta di Magdi Cristiano Allam. saluti Commento inviato il 06-08-2016 alle 04:57 da Mario da Codroipo
  • Consiglio alla Pellegrino di sfruttare questi momenti per fare la sua opera di propaganda; presto verrà sostituita dalla mamma dell'eroe del Cairo ... Commento inviato il 06-08-2016 alle 00:43 da Anonimo
  • ho seguito la trasmissione e l'intervista! Dunque... devo dire che nella mia vita ne ho sentite di stupidia' rigurgitate da molti politici... ma questa li batte tutti ed e' pure la loro somma! I soliti kompagnosky di SEL ! Una chicca degna di una come lei: + o - "...meglio lasciare i tetti in eternit cosi' come sono altrimenti esponiamo a rischi il personale specializzato dedito alla rimozione..." Cioe' avete capito l'intelligentona di sx? Meglio esporre i friulani all'eternit e lasciare tutto cosi' per i prox decenni perche' i lavoratori (forse, anzi sicuramente servi del padrone) sono a rischio! Ahahahhahahha!!! Mi sembra di sentire Bertinotti, il fighetto kompagnosko: "per dare lavoro ai disoccupati e' meglio far fare delle buche e alla sera ricoprirle" ! Questi personaggi ormai estinti in EU e in quasi tutto il globo... (visto i danni enormi che hanno fatto) resistono solo qui in questo paesello...! Ringrazio il Perbenista che li intervista... anzi lo sollecito ad intervistarli spesso! Sono convinto che piu' vanno in TV e sparano ca%%ate e piu' la gente mantiene le distanze... Commento inviato il 05-08-2016 alle 06:53 da al di codroipo
  • Mi allineo con l'anonimo dell'1,32, I nostri fratelli hanno bisogno di unità di svago oltre che un reddito sicuro, il lavoro no, quello è per i friulani che ne vanno ogogliosi, e poi perchè devono lavorare? E poi bisogna dare loro una casa, si stringano un po' i friulani e lascino entrare nelle loro case i loro fratelli, useranno le loro figlie, le loro mogli e così godranno insieme un po' di fratellanza. Vedi coglione dell'1,32, tutti sono buoni di inventare minchiate! Commento inviato il 05-08-2016 alle 06:23 da Anonimo
  • I reati di femminicidio saranno l'ultimo dei problemi per alcune rispettabili signore, appena le centinaia di giovinotti che ci costringono ad accogliere non si accontenteranno più di stare nascosti dietro i cespugli a guardare le italiane che prendono il sole lungo i fiumi (chissà cosa dice la loro rispettabile religione al riguardo?!un tempo anche per il Cristianesimo era peccato,ad es...) Commento inviato il 05-08-2016 alle 03:09 da cittadino
  • pellegrino comunista e cattolica... ma è anche buddista?? nella vita si deve sapere e scegliere.. o comunista o cristiana. o materia o spirito. basta demagogia del cazzo Commento inviato il 05-08-2016 alle 02:44 da Leninism
  • pellegrino comunista e cattolica... ma è anche buddista?? nella vita si deve sapere e scegliere.. o comunista o cristiana. o materia o spirito. basta demagigia del cazzo Commento inviato il 05-08-2016 alle 02:42 da Anonimo
  • Questa storia di magdi allam mi preoccupa perchè così i fratelli immigrati non possono integrarsi. I friulani non li vogliono ma loro sono bravi e vogliono solo una casa e un reddito di cittadinanza che gli permetta di vivere serenamente. Anche loro hanno i diritti, voi friulani siete egoisti a tal punto da non capire che c'è gente come i fratelli immigrati che non può aspettare le calende greche. C'è bisogno immediato di stanziare risorse economiche per sistemare i fratelli in quanto la caverzerani non permette dignità. Bisogna trovare appartamenti sfitti e dar loro autonomia reddituale. Per fortuna che ci sono persone che hanno capito che il fanatismo di pochi non c'entra con lo stanziamento di risorse economiche. Bisogna aumentare un pò l'addizionale regionale se serve, prelevare da chi ha un poco per creare un fondo da destinare esclusivamente al sostentamento dei fratelli immigrati di qualsiasi religione essi siano. Essi non vogliono l'elemosina, lo dovete capire, essi hanno bisogno di dignità reddituale e sicurezza nel tempo perchè il rischio è che uno stanziamento non definitivo nel tempo rischi di creare in loro insicurezza. Commento inviato il 05-08-2016 alle 01:32 da Anonimo
  • Mi sembra ci sia un po di casino,tanto per cambiare. Chi ha detto che non vuole essere più cristiano. Commento inviato il 04-08-2016 alle 14:34 da lupopaziente
  • Anche questa à perfettamente allineata. Egregia deputata, studi il problema tanto quanto Magdi Cristiano Allam..... poi apra la bocca. Commento inviato il 04-08-2016 alle 12:54 da Milziade

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ