**
  • Home > Gossip > AUTOVIE E IL CAVALLO ZOPPO DELLA SERRACCHIANI
  • stampa articolo

    AUTOVIE E IL CAVALLO ZOPPO DELLA SERRACCHIANI

    526A

    Presidente ed amministratore delegato di Autovie Venete, Maurizio Castagna (vedi foto) gode della piena fiducia della governatrice Debora Serracchiani e naviga verso il 2018 cercando di portare a casa il rinnovo della scadenza della concessione autostradale. In realtà, all'interno di Autovie i super consulenti pagati in questi anni si dicono certi che nessuno porterà via dal Friuli Venezia Giulia la cassaforte di famiglia, ma tutto può ancora accadere. Sono cinque, invece, i pari grado direttori d'area che si suddividono le responsabilità all'interno della partecipata e nessuno pare intenzionato a lasciare la poltrona nell'ipotesi di un eventuale rientro a casa dell'ex direttore generale Riccardo Riccardi. Non solo: oggi ad aver assunto maggior ruolo, sebbene tutti di pari gado, parrebbero essere gli uomini un tempo meno graditi all'ex assessore regionale di Tondo. Insomma le preoccupazioni di Riccardi non cessano e man mano che si avvicina il 2018 l'astuta governatrice fa un tiro di briglie ogni qual volta Riccardi tenta di allungare il galoppo o di trottare su argomenti poco graditi alla Serracchiani. Resta adesso da capire se Debora Serracchiani terrà legato alla corda Riccardi fino all'ultimo giorno o, se qualche mese prima, deciderà di seguire un vecchio parere raccolto da Friulia e liquidare il dirigente in più...

  • Commenti

  • quanto siamo fessi e io per primo ,che vado a votare Commento inviato il 27-07-2016 alle 09:59 da Anonimo
  • Quanta verità nelle tue parole, si vede che sei del campo e te ne intendi! Per quanto riguarda genitori ed antenati ti ringraziano per aver loro aperto gli occhi! L'educazione ed il rispetto non sono cose che si insegnano, o le hai o sei costretto ad insultare perché non hai altri argomenti... basta leggere le tue perle di saggezza... buona giornata anche a te! Commento inviato il 27-07-2016 alle 00:17 da Anonimo
  • @ 26-07-2016 alle 00:59 da Anonimo: tranquillo, quello con i calli di Autovie la pensa esattamente come me! I fancazzari come te invece son pronti a difendere i principi del nn far un azz ! Evidentemente il solito raccomandato dal politico paesano! Comunque comprendo che con la tua testa nn ci puoi arrivare. Ti voglio bene! Non puoi voler male ad uno che ha il cervello atrofizzato (forse da generazioni) la colpa non e' tua ma dei tuoi genitori e antenati... molto probabilmente anche loro parassiti da sempre... :) Commento inviato il 26-07-2016 alle 12:53 da al di codroipo
  • Al di Codroipo...le tue perle di saggezza mi commuovono! Ti auguro di non incontrare un dipendente di Autovie perché potresti scoprire quanto male fanno i calli di chi lavora, a differenza tua! KOLLIONE Commento inviato il 26-07-2016 alle 00:59 da Anonimo
  • privatizziamola e mandiamo tutti (o gran parte) finalmente a LAVORARE ! L'altra meta' inutile mettiamola a pala e piccone a terminare la 3^ corsia! Cosi' ci rifacciamo di quanto a loro pagato in questi anni! Per dirigere e mandare avanti qualche centianaio di km di autostrada (in monopolio) non e' come andare su Marte! Non ci vogliono ingegneri della NASA! Basta qualsiasi pirla DIRIGENTE ONESTO! QUADRO ONESTO, OPERAIO ONESTO! Qui invece si vuol sempre far credere di essere di fronte a chissa' cosa! Ma x favore! 800 (o giu' di li') dipendenti, in pratica un dipendente ogni 250 mestri di autostrada ahahahhaha!!! Nemmeno in URSS erano tanto scarsi ! Poi dobbiamo aggiungere quelli che lavorano veramente, tramite gli appalti. Insomma un pozzo senza fine! E cosa succede se si verifica un incidente? Ore e ore di blocco! Questa sarebbe l'innovazione di questi incompetenti? Non sono ancora stati capaci di inventare un'Autostrada che si apre a causa di un inconveniente! KOGLIONI ! Commento inviato il 25-07-2016 alle 14:21 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ