**
  • Home > Gossip > TUTTI PAZZI PER CERNO; IL FRIULI TORNA AL CONFINE
  • stampa articolo

    TUTTI PAZZI PER CERNO; IL FRIULI TORNA AL CONFINE

    101C

    "Dopo neanche un biennio l'azienda sostituisce il direttore de L'Espresso Luigi Vicinanza con Tommaso Cerno (vedi foto) direttore del Messaggero Veneto". Inizia così lo scoop lanciato, ieri mattina, dal Fatto Quotidiano. Si susseguono interminabili centinaia di Tweet. La notizia giunge a ciel sereno anche nella redazione di Viale Palmanova dove i più si dichiarano completamente all'oscuro della notizia. Giornalisti, politici, imprenditori e "scendiletto" cercano invano di mettersi in contatto con Tommaso Cerno, ma il suo cellulare risulta continuamente occupato o non accessibile. Come è giusto che faccia un capitano, Cerno si preoccupa solo di rassicurare i suoi giornalisti e va a pranzo con alcuni di loro, come accade spesso. Si ipotizza che il trasferimento alla guida dell'Espresso possa essere un modo prestigioso per far tornare Tommaso Cerno nella capitale che tanto ama e ad avvicinarlo anche a Viale Mazzini. Ma queste sono e restano solo ipotesi. Da parte di Cerno bocca cucita. Ma, augurato ogni bene possibile al bravo direttore, la seconda domanda che si trasforma in un tormentone è: "Chi arriverà al posto suo?". Anche qui i millantatori del sistema esplodono in mille ipotesi. Qualcuno parla di un'unica direzione fra Messaggero Veneto e Piccolo, consegnando le redini di viale Palmanova a Enzo D'Antona. Qualcun altro sogna la soluzione casalinga con un tandem Giuseppe Ragogna - Paolo Mosanghini. Altri, partendo dal ragionamento che il Gruppo Espresso non fa mai tornare un direttore sul luogo del delitto, non esclude un nuovo giro di valzer generale per tutti quotidiani dell'ingegnere. Ma Debora Serracchiani come avrà preso questa notizia? Felice perchè potrà avere Cerno impegnato su scala nazionale così come lo sarà lei, oppure preoccupata nell'ipotesi di una sua ricandidatura in Regione Fvg dovendosi affidare ad un Messaggero Veneto passato in mano al direttore del quotidiano che ha fatto stravincere Roberto Dipiazza a Trieste? Ma quando Tommaso Cerno andrà via da Udine, a Roma si ricorderanno ancora dell'esistenza del Friuli Venezia Giulia?

  • Commenti

  • Stampella della sig.ra Chiappa...un massone può e tutto nell'armonia dell'universo. Commento inviato il 07-07-2016 alle 01:57 da Anonimo
  • Due chicche di Tommaso Cerno: "Sauvignon connection" e "La fobia granda di Manzano". Credo, che basta e avanza per qualificarlo... Commento inviato il 07-07-2016 alle 00:07 da anonimo tuttavia non troppo
  • Colautti deve vergognarsi, ha preso i voti dal centro destra e a Trieste fa la stampella della Serracchiani. Colautti ieri in Consiglio è uscito dall'aula durante la votazione per l'ammissibilità del referendum sulla sanità e per un voto a fatto cadere la richiesta dei cittadini contro la riforma voluta da Serracchiani. Commento inviato il 06-07-2016 alle 15:09 da Anonimo
  • Tondo può ricandidarsi quando vuole, in tanti lo rimpiangono. Vive in mezzo alla gente e ascolta la gente Commento inviato il 06-07-2016 alle 15:03 da Anonimo
  • magari certamente meglio di tondo Commento inviato il 06-07-2016 alle 10:00 da Anonimo
  • Cerno e' un futuro deputato del PD , parola di Saro. Commento inviato il 06-07-2016 alle 08:56 da Anonimo
  • Finalmente il Friuli con il Direttore Cerno occupa Roma. E premia i suoi bravi superstiti Ragogna o Mosanghini. In passato solo con Pasolini e Antonutti e pochi altri. Bravissimo Tommaso e so che hai il Friuli nel cuore. In bocca al lupo. Commento inviato il 06-07-2016 alle 08:35 da Uno vero
  • Al di Codroip, hai pienamente ragione. in rai reghionale se non hanno disgrazie non sanno neanche di cosa parlare. il direttore di 2 anni fa ora in pensione in una intervista ha detto; facciamo fatica a portare avanti gli impegni perchè siamo sotto organico. Commento inviato il 06-07-2016 alle 07:48 da Crick di Maran
  • scusate eh! Ma per dirigere il MV ci vuole davvero poco! Nell'era della rete dove le notizie VERE ci sono solo sui forum e alcuni blog (nei social ci sono troppi dementi e bisogna vagliare bene) ! Per me Belviso sarebbe il miglior direttore... (temo pero' che nn accetterebbe di dirigere il baraccone) uno che il giornale lo rivaluterebbe! Uno che ci mette la faccia da anni e si confronta con tutti. Cerno e' il classico snob di sinistra che fa finta d'essere moderno ma e' piu' vecchio di mia nonna! Ci vuole uno che faccia rigare dritto certi giornalisti quaquaraqua'! Cerno va in Rai? Ma meglio! Quello e' il suo ambiente... bello vischioso e poco trasparente come piace ai kompgnosky! E poi come'e' bello comandare con il c..lo degli altri che pagano l'abbonamento ad un esercito di nullafacenti! 800 giornalisti solo nelle sedi regionali Rai! Roba da incubo! Per confezionare un tg da ridere da pochi minuti... quando redazioni private di un paio di giornalisti ne confezionano con qualita' cento volte superiore senza contare dibattiti ecc...! Vergognatevi, rapinatori di canone! Andate a lavorare! T'e' capi' Cerno? Continua a fare lo struzzo come hai sempre fatto! Sei il solito che cerca potere e viene a racconta balle ai friulani! Torna a Roma va... (almeno qui son libero di scrivere non come nel MV che mi bannate sempre) Commento inviato il 06-07-2016 alle 07:37 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ