il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

IL POZZO DI SAN PATRIZIO DELLA SIL DI LIGNANO RIVIERA

La concessione demaniale della spiaggia di Lignano Riviera alla "Società Imprese Lignano - SIL Spa" (vedi foto) ha una durata di 20 anni, decorrente dal 9 giugno 2010 e con scadenza in data 8 giugno 2030.Il canone annuo determinato in via provvisoria è di Euro 375.000,00. La concessione demaniale ha per oggetto l'occupazione, l'utilizzo e l'infrastrutturazione, a scopo turistico ricreativo, di un'area demaniale marittima della superficie complessiva pari a mq.417.653 di cui mq.113 di specchio acqueo e mq.417.540 di aree demaniali ricadenti nel Comune di Lignano Sabbiadoro località Riviera complessivamente costituita da una zona di arenile sabbioso, delimitata da un muro in cemento armato, comprensivo di nove pannelli, sei fabbricati destinati ad Uffici spiaggia, depositi, spogliatoi, bar e servizi igienici, cabine, di cinque serbatoi interrati per il GPL, e dell'edificio denominato Kursaal comprensivo di piscina all'aperto, da un'area posta in prossimità della foce del Tagliamento, destinata a campeggio denominata "Campeggio Pino Mare" comprensiva di 4 nuclei per servizi igienici e docce, viabilità interna, piazzole per campeggiatori dotate di colonniene prese corrente elettrica, rubinetto erogazione acqua sanitaria e pozzetto innesto scarichi nonchè di una passerella sopralevata di accesso allo stesso arenile, una zona di retro spiaggia sulla quale si trovano parte di una pineta, strade e parcheggi, un fabbricato adibito a bar, uno stabilimento psammoterapico e dauna presa per il prelievo di acqua marina per le esigenze dello stabilimento psammoterapico e di un pozzo per la coltivazione delle risorse geotermiche. Tutto ciò ad un canone annuo veramente irrisorio che con i vari subaffitti diventa un vero "pozzo" di San Patrizio. Il concessionario ha ottenuto questo immenso patrimonio obbligandosi a realizzare l'infrastrutturazione dell'area demaniale, come segue:

Ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento delle Terme e costruzione dell'Hotel delle Terme e dei Congressi"; Ampliamento ed ammodernamento dei servizi spiaggia con più numerosi servizi igienici e accessibilità per persone diversamente abili; Ristrutturazione ed ampliamento dei servizi igienici siti in zona demaniale all'interno del "Campeggio Pino Mare"; Restyling delle facciate perimetrali, ristrutturazione delle coperture e degli infissi e ammodernamento degli arredi interni del "Kursaal"; Terebrazione del pozzo per sfruttamento delle energie geotermiche; Realizzazione di un impianto fotovoltaico sul piano di copertura dell'Hotel delle terme e dei Congressi"; Ristrutturazione del bar ristorante "Top" e sistemazione di attrezzature per manifestazioni; Opere di consolidamento della duna retrostante il muro a difesa della spiaggia e dell'intera fascia denominata "bosco", Schermatura arborea del muro posto a difesa della spiaggia;

Il Conessionario propone altresì, in conformità all'offertà, la realizzazione di ulteriori tre interventi di infrastrutturazione dell'area demaniale, la cui fattibilità è subordinata all'approvazione di uno strumento urbanistico attuativo, i quali sono: Costruzione di un prolungamento di due pannelli a mare; Realizzazione di parcheggi a raso all'interno della fascia demaniale limitrofa alla viabilità a completamento del piano complessivo di parcheggi; costruzione di una struttura per il gioco e l'intrattenimento nella zona bosco.

Molto, forse troppo, deve ancora essere realizzato...